Adobe Analytics migliora continuamente. Scopri le novità.

Con Adobe Analytics, hai sempre accesso alle nuove funzionalità fin dal momento del loro rilascio. Dai un'occhiata alle più recenti.

Versione Autunno 2016

Esplorazione dei flussi

Visualizza il modo in cui i clienti si muovono all'interno dei tuoi siti e delle tue app mobile. Sovrapponi facilmente le metriche chiave per scomporre ulteriormente ed esplorare il comportamento degli utenti. Potrai quindi proporre miglioramenti a livello di contenuti e flusso. Se scopri un pattern di utilizzo comune, puoi creare un segmento di pubblico dinamico per quella coorte di utenti.

Analisi dell'abbandono

Trascina, rilascia e ridisponi con facilità le varie fasi lungo la user experience per comprendere meglio i punti in cui gli utenti perdono interesse e per scoprire dove sono diretti. Confronta più segmenti alla volta per osservare in cosa si differenziano. Infine, usa il generatore di segmenti destinati al funnel di conversione per creare segmenti di pubblico composti da tutti gli utenti che abbandonano in una qualsiasi fase del percorso al fine di migliorare il remarketing e la personalizzazione.

Avvisi intelligenti

Gli algoritmi di rilevamento delle anomalie garantiscono l'invio di avvisi in base ai dati esclusivi della tua organizzazione, eliminando i falsi positivi. Gli avvisi, che possono essere recapitati tramite e-mail o SMS, contengono collegamenti a progetti autogenerati in Analysis Workspace che visualizzano tutti i dettagli delle anomalie correlate.

Starter Projects in Analysis Workspace

I nuovi Starter Projects in Analysis Workspace offrono uno strumento di partenza ideale per gli utenti che sperimentano per la prima volta le funzionalità di questa area di lavoro. Potrai ottenere risposte immediate ai quesiti di business più comuni sulle app web e mobile e accedere a modelli specifici per i settori verticali.

Miglioramenti al rilevamento delle anomalie e all'analisi di contribuzione

I miglioramenti a livello di prestazioni apportati agli algoritmi usati nel rilevamento delle anomalie e nell'analisi di contribuzione includono confronti di anno in anno, il rilevamento delle festività e l'identificazione dei giorni feriali e festivi. È stato introdotto anche il supporto per granularità di tipo orario, settimanale e mensile.

Nuove dimensioni temporali

I nuovi segmenti di tempo dinamici consentono di creare segmenti contenenti intervalli di date mobili per fornire risposte alle domande sulle campagne o gli eventi in corso. Inoltre, la nuova funzionalità Time Comparison in Analysis Workspace consente di utilizzare qualsiasi colonna contenente un intervallo di date per creare confronti basati su date standard, ad esempio di anno in anno.

Istogrammi personalizzati

La nuova funzione di visualizzazione degli istogrammi in Analysis Workspace consente di visualizzare le distribuzioni del comportamento degli utenti in modo semplice e veloce. Questa funzionalità consente di rilevare velocemente gli outlier, così potrai concentrare le attività di sviluppo del prodotto o le iniziative di marketing basandoti su fonti corrette, anziché su medie generalizzate.

Gestione dei segmenti migliorata

La nuova esperienza per la modifica di richieste multiple offre la possibilità di aggiungere, rimuovere e sostituire tutti i segmenti all'interno del blocco di richieste target. Questo garantisce una gestione migliore e consente di modificare i segmenti per più richieste.

Gestione di utenti e gruppi ad ampio raggio

Le modifiche apportate ai controlli per la gestione di utenti e gruppi consentono agli amministratori di Adobe Analytics di determinare individualmente le autorizzazioni e di modificare gruppi predefiniti (ad esempio, l'accesso a tutti i report). Inoltre, gli amministratori di Adobe Experience Cloud possono creare utenti Experience Cloud e assegnare loro degli insiemi di autorizzazioni nell'Admin Console.

Note complete sulla versione

Versione Primavera 2016

Mappa delle attività

Comprendi meglio i dati attraverso informazioni contestuali in tempo reale che indicano gli elementi più preziosi di singole pagine ed esperienze. La mappa delle attività (Activity Map) offre un’avanzata intelligenza visiva per l’analisi digitale e consente di misurare metriche di traffico, conversione e successo in sovrapposizione sulle pagine di un sito.

Condivisione di audience

Puoi importare qualsiasi audience di Experience Cloud in Analytics, comprese le audience provenienti da Adobe Audience Manager. Unendo dati pubblicitari, demografici e psicografici di terze parti con dati di prime parti all’interno di Analytics, puoi ottimizzare l’analisi dell’audience e ricavare informazioni approfondite utili per migliorare la personalizzazione di contenuti e annunci.

Suite di report virtuali

Con le suite di report virtuali puoi definire autorizzazioni specifiche in modo da stabilire quali gruppi di utenti possono visualizzare determinati sottoinsiemi di dati. Sfrutta questa capacità per migliorare la privacy e il controllo degli accessi per la gestione dei dati, nonché per garantire che gli utenti finali possano ricevere un’esperienza di analisi personalizzata e pertinente.

Aggiornamenti di Analysis Workspace

Scarica e pianifica i report di Analysis Workspace da distribuire in formato PDF e CSV.

Supporto di Facebook Instant Articles (Articoli interattivi) e Google AMP

Adobe ha stretto una partnership con Facebook e Google per consentire la misurazione degli articoli interattivi (Instant Articles) e delle pagine AMP (Accelerated Mobile Pages) e quindi permettere di risolvere più facilmente i problemi che riguardano l'esperienza web mobile - vale dire contenuti caricati lentamente e difficoltà a comprendere il livello di engagement del pubblico. Sia nel caso degli articoli interattivi che delle pagine AMP, i contenuti vengono caricati istantaneamente, offrendo così una migliore esperienza web mobile a tutti.

Strumento Segment IQ per il confronto dei segmenti

Lo strumento per il confronto dei segmenti, Segment IQ, confronta ed evidenzia le differenze comportamentali rilevanti tra i segmenti attraverso l'analisi automatizzata di tutte le tue metriche e dimensioni. Riuscirai a comprendere quali sono i segmenti più importanti per il tuo business e perché. Basandoti su queste nuove conoscenze, potrai quindi acquisire e convertire i clienti con maggiore efficacia.

Note complete sulla versione

Versione Autunno 2015

Analysis Workspace

Grazie alle viste dati flessibili e a vari strumenti per la definizione dei dati, puoi velocizzare l'analisi e rispondere alle domande in tutta rapidità. Organizza facilmente gli elementi dei dati e gli strumenti per i non analisti, affinché vengano visualizzati i dati giusti in base al ruolo dell'utente all'interno dell'organizzazione. In questo modo, i dati vengono inseriti in un ambiente che stimola tutti gli utenti a esplorarli.

Analisi di coorte

Comprendi meglio il coinvolgimento dei clienti mettendo a confronto gruppi di persone che condividono caratteristiche comuni nel tempo. Crea gruppi di utenti sulla base di determinate attività svolte, ad esempio il primo acquisto, la data di iscrizione e l'ordine di prodotti, quindi monitora questi gruppi nel tempo per vedere in che modo continuano a interagire.

Analisi unificata

L'analisi unificata consente di automatizzare e ottimizzare la condivisione di dati sui video in tempo reale, inviandoli alle persone giuste in formati standardizzati. Chi condivide i dati sarà in grado di controllarne la modalità di condivisione durante ciascuna riproduzione video, fino al livello dei singoli video. Chi riceve i dati può specificare dove devono essere inviati (suite di report specifica) in base ad attivatori prestabiliti.

Analisi di contenuti "over-the-top" (OTT)

Adobe Analytics ora consente di effettuare una misurazione standardizzata di video e app per i seguenti dispositivi collegati a IP OTT: Roku, Apple TV, Chromecast e Xbox One. Misurando questi dispositivi, otterrai una visione completa dell'interazione con i contenuti e scoprirai in che modo i contenuti OTT stanno influenzando il comportamento degli spettatori. Grazie a queste informazioni, potrai quindi aumentare le opportunità di monetizzazione delle pubblicità.

Metriche sulla qualità dell'esperienza

Scopri in che modo la qualità video influenza il coinvolgimento, il tempo trascorso, gli ad impression e i video visualizzati. Raccogli dati sul buffering, la velocità in bit, gli errori e gli abbandoni degli spettatori dovuti a esperienze di scarsa qualità per comprendere meglio in che modo i clienti interagiscono con i tuoi video. Sfrutta questi approfondimenti sulla qualità dell'esperienza per rispondere di conseguenza e generare un maggiore coinvolgimento degli spettatori.

Messaggistica push

Adobe Analytics per app mobile consente di inviare notifiche push personalizzate per coinvolgere i clienti. Potrai creare, testare, gestire e generare report sui messaggi push in un unico flusso di lavoro. Grazie alla raccolta dati, puoi monitorare le giuste metriche relative al successo e alle attività di esplorazione, che ti aiuteranno a capire qual è il momento migliore per inviare messaggi vincenti e creare interazioni concrete. Sfrutta modelli predefiniti per tipi di messaggi multipli e visualizza in anteprima quale sarà la loro resa su vari dispositivi mobili.

Miglioramenti al monitoraggio dell'acquisizione su app mobile

Con le app mobile, puoi misurare in modo più facile e preciso l'acquisizione e l'attività di download, utilizzando servizi offerti da terze parti per comprendere l'attribuzione e gli eventi di successo. Crea URL dinamici e raccogli dati sul traffico affiliato per i report.

Metriche di ricerca aggiornate

La precisione della metrica "ricerche" è migliorata con l'introduzione di dati generati sulla base dei risultati LinkTrack. Ora, infatti, puoi suddividere la metrica delle ricerche in qualsiasi incremento quando si tratta della prima azione della visita.

Dati contrassegnati con data e ora

Combina i dati relativi ai dispositivi mobili con l'indicazione di data e ora con i dati live privi di marca temporale provenienti da un browser in un'unica suite di report. Questo aggiornamento consente di aggiungere alle app il supporto per dati offline senza dover modificare le suite di report.

Note complete sulla versione

Versione Primavera 2015

Analisi di contribuzione

Non è più necessario trascorrere un'infinità di ore alla ricerca di spiegazioni sui cambiamenti delle metriche. La funzione Contribution Analysis individua in modo intelligente le "cause" o i fattori che hanno contribuito a modificare i dati sulle tendenze e a generare anomalie. Puoi risparmiare ancora più tempo automatizzando centinaia di report mediante il confronto e la contrapposizione dei risultati al fine di ottenere conclusioni statisticamente pertinenti.

Attributi dei clienti (dati aziendali)

Customer Attributes ti aiuta a combinare dati descrittivi e dati comportamentali online per sfruttare al massimo l'analisi della clientela e individuare nuovi segmenti di clienti. Consente di importare dati da un sistema CRM o da qualsiasi altra fonte di dati aziendali online o offline.

Nuove funzionalità all'avanguardia per l'analisi delle app mobile

Ora è più facile comprendere il coinvolgimento del cliente nei confronti delle tue app mobile. L'analisi di coorte consente di mettere a confronto gli utenti al primo utilizzo con i visitatori abituali per adattare le app ai loro diversi bisogni e desideri. Misura la fidelizzazione degli utenti nuovi e acquisiti utilizzando la segmentazione e il confronto affiancati.

Freeform Analysis (beta)

Freeform Analysis è una nuova area di lavoro che consente di creare progetti di analisi personalizzati a partire da parti di componenti (dimensioni, segmenti, intervalli di date, metriche) in tempo reale, sfruttando una modalità grafica intuitiva. Metti la tua azienda in condizione di utilizzare i dati in modo sicuro, estrapolando gli approfondimenti alla velocità del pensiero.

Supporto del Report Builder

Abbiamo migliorato il processo di pianificazione del Report Builder per contrastare una serie di errori, quali l'esaurimento della memoria sui server. Inoltre, abbiamo introdotto la pianificazione di sicurezza per impedire che vengano inviate accidentalmente delle cartelle di lavoro con un'elevata probabilità di errore.

Dashboard Site Overview personalizzate

Reports & Analytics offre un'esperienza ulteriormente personalizzata grazie a una dashboard che si adatta dinamicamente a seconda dei report visualizzati con maggiore frequenza.

eVar ed eventi aggiuntivi

I clienti Adobe Analytics ora possono accedere a 100 eVar totali e 1.000 eventi. I clienti Adobe Analytics Premium possono accedere a 250 eVar totali (oltre ai 1.000 eventi).

Note complete sulla versione

Versione Autunno 2014

Navigazione rinnovata

Per semplificare l'accesso alle funzionalità più utilizzate, abbiamo creato uno elenco preferiti, l'elenco delle opzioni visualizzate con frequenza e la cronologia dei report. La navigazione sensibile agli input da tastiera consente di manovrare facilmente i menu usando i tasti freccia e tasti di scelta rapida. Abbiamo ottimizzato la ricerca per renderla meno rigida a livello di spelling e permettere la visualizzazione di dettagli e breadcrumb nei risultati di ricerca, oltre ai nomi dei report. Questa miglioria si rivela utile ogni qualvolta il nome di un report viene usato nelle categorie, come nel caso dei report sull'abbandono.

Messaggistica in-app

Crea, gestisci e genera report sui messaggi in-app che vengono distribuiti agli utenti in tempo reale sulla base delle loro azioni, dei loro tratti salienti o della posizione. Mobile App Analytics fornisce anche modelli predefiniti per tipi di messaggi multipli che includono banner a schermo intero, avvisi e notifiche locali. I messaggi vengono distribuiti all'app senza che sia necessario aggiornarla o inviare i nuovi contenuti all'app store.

Attribuzione algoritmica

Usa statistiche avanzate e l'apprendimento automatico per determinare l'impatto frazionario di ciascun punto di contatto del marketing lungo il percorso del cliente verso la conversione. Questo modello econometrico offre agli analisti una soluzione semplice per osservare quali punti di contatto hanno prodotto il maggiore impatto mediante l'analisi della crescita incrementale. I modelli basati su regole consentiranno quindi di analizzare i motivi per cui determinate campagne hanno riscosso maggiore successo e in che modo una combinazione di campagne diverse avrebbe potuto essere più efficace.

Chord Visualization

La funzione Chord Visualization offre agli analisti una soluzione grafica per analizzare la solidità delle relazioni. La funzione, infatti, visualizza la correlazione tra diversi elementi e fornisce agli analisti una modalità di visualizzazione delle relazioni alternativa e più rapida rispetto a una tabella di correlazioni.

Analisi della regressione e linee delle tendenze

Le nuove linee delle tendenze possono essere sovrapposte ai grafici. In questo modo, è possibile generare una rappresentazione visiva e intuitiva per interpretare i dati. L'analisi della regressione sul grafico consente agli analisti di rappresentare scenari ipotetici (ad esempio, se le visite aumentano fino a un determinato livello, quale sarà il loro impatto sui profitti?).

Tabella della latenza

La tabella della latenza misura il periodo che ruota attorno a un evento target e tutta l'attività ad esso pertinente per fornire informazioni sulle attività svolte dai clienti prima e dopo un evento, ad esempio un acquisto. La tabella della latenza ora può essere impostata in base a misurazioni diverse dai giorni, ad esempio utilizzando le visite come riferimento. Anziché pensare al percorso del cliente in termini categorici di tempo, puoi comprenderlo in base alle azioni.

Clustering

Per i clienti che operano in ambienti di grandi dimensioni, la possibilità di utilizzare il clustering K-means++ produrrà risultati più veloci e costituirà un metodo alternativo per bilanciare le dimensioni dell'audience di ciascun cluster.

Esportazione di segmenti aggiornata

Per portare avanti il nostro impegno a semplificare l'esportazione dei dati in sistemi quali Excel e R, abbiamo introdotto i formati CSV e TSV, oltre a un'opzione che consente l'inserimento di una nuova intestazione.

Miglioramento delle prestazioni in fase di trasformazione

Abbiamo trovato delle soluzioni per velocizzare fino al 50% i tempi di elaborazione durante la fase di trasformazione. In questo modo, gli analisti possono eseguire query sull'intero set di dati dopo il caricamento di nuovi dati nel sistema.

Versione Primavera 2014

Streaming dal vivo

Puoi accedere in tempo reale ai dati di marketing provenienti dalle tue risorse digitali e dalle attività delle campagne per rispondere in tutta rapidità agli eventi di interesse. Questi dati sono altamente dettagliati e vengono resi disponibili entro pochi secondi dall'acquisizione. Inoltre, è possibile determinare in tempo reale la correlazione tra i dati delle tendenze e i fattori causali, con accesso a tutte le variabili personalizzate e standard (oltre 300 variabili per ogni risultato) senza che sia necessario applicare nuovamente i tag al sito.

Generatore di segmenti unificato

Individua e analizza le audience in modo più rapido e preciso. Puoi trascinare e rilasciare facilmente dimensioni, eventi e persino altri segmenti (impilamento di segmenti) per creare la struttura di segmenti perfetta che stai cercando. Man mano che crei i segmenti che fungono da elementi di base, puoi fare domande e ottenere risposte senza dover costruire un segmento complesso ogni volta. Il generatore di segmenti è perfettamente integrato con tutte le funzionalità di Adobe Analytics e le altre soluzioni Experience Cloud.

Gestione dei segmenti

Crea, modifica, elimina, contrassegna, condividi e approva i segmenti. Esegui azioni su più segmenti contemporaneamente per risparmiare tempo prezioso. Dal momento che tutti i segmenti compaiono in tutte le suite di report, non è necessario creare più volte lo stesso segmento nelle diverse proprietà. Inoltre, i segmenti si possono condividere con altri utenti a livello individuale, di gruppo o di organizzazione, quindi tutti avranno accesso ai segmenti necessari. Gli utenti possono pubblicare i segmenti per avviare operazioni di targeting basate su Analytics e contrassegnare i segmenti come preferiti.

Descrizioni per dimensioni e metriche

Abbiamo introdotto la possibilità di aggiungere una breve descrizione per tutte le dimensioni e le metriche personalizzate (prop/eVar/eventi). Queste dimensioni saranno quindi visualizzate contestualmente nell'interfaccia utente web per consentire a tutti gli utenti di capire cosa stanno analizzando. Questa opzione è particolarmente utile per i non analisti, che ora potranno comprendere meglio i report utilizzati.

Importazione di dashboard e segnalibri nel generatore di report

Nel generatore di report sono state introdotte molte funzionalità aggiuntive per gli utenti di Excel. Ora è possibile importare segnalibri ed estratti di report creati nelle dashboard di Reports & Analytics, nonché creare richieste di tipo Pathing e Fallout, rispettivamente per l'analisi dei percorsi e dell'abbandono. In questo modo, si viene a creare un flusso di lavoro uniforme e un punto di integrazione tra Adobe Analytics sul web e l'analisi in corso su Excel.

Supporto di macro nel generatore di report

Abbiamo aggiunto controlli interattivi per le date e i segmenti, nonché il supporto per le macro al fine di rendere ancora più efficienti le cartelle di lavoro pianificate. È anche possibile bloccare le cartelle di lavoro per impedire ai destinatari di modificare le richieste. In questo modo, gli analisti possono creare cartelle di lavoro più funzionali e interattive per gli utenti, garantendone allo stesso tempo l'integrità a livello di configurazione. Infine, si può scegliere di attivare la modalità offline e mettere in pausa le richieste per lavorare in modo più efficiente.

Nuovo report OS Types

Questo report trasferisce gli elementi presenti nei report "Operating Systems" esistenti in categorie di livello superiore per semplificare i processi di reporting.

Analytics per Target

Crea segmenti in Adobe Analytics per analizzare le attività e le campagne di Adobe Target, quindi sfrutta gli stessi segmenti all'interno di Target per generare report su aspetti quali la crescita e la fidelizzazione sulla base dei tuoi test. Non è più necessario creare i segmenti in Target prima di eseguire un test o di generare un'attività. Tutte le metriche relative al traffico, alla conversione e alla definizione dei percorsi di Analytics sono disponibili anche in Target, oltre alle metriche standard relative all'ingresso e all'uscita dalle campagne, al fine di fornire un'analisi migliore dell'impatto a valle prodotto da un'attività.

Alberi decisionali

Valuta le caratteristiche e il coinvolgimento del pubblico in un grafo ad albero per esprimere le potenziali relazioni che producono determinati risultati. Ad esempio, gli esperti di marketing possono prevedere le decisioni più probabili di un cliente e tentare di influenzare l'acquisto di un prodotto o servizio, la visione di un video o l'esecuzione di un'altra azione. Caratteristiche quali l'area geografica, il sesso e la cronologia di acquisto, tra le altre, vengono tenute in considerazione quando si elabora la previsione del percorso digitale di un cliente.

Visualizzazione della densità

La funzione di visualizzazione della densità consente di selezionare una dimensione e applicarvi una metrica per visualizzare, tramite un grafico ad area, gli elementi principali in base all'entità della metrica. Gli elementi saranno organizzati in ordine decrescente dal lato superiore sinistro al lato inferiore destro, consentendo di osservare il confronto dell'entità relativa degli elementi visualizzati. Questa visualizzazione supporta l'analisi comparativa e delle tendenze.

Finder

I Finder sono un nuovo insieme di visualizzazioni che organizzano e rendono accessibili tutte le dimensioni, le metriche e i filtri disponibili per l'analisi. È possibile trascinare gli elementi direttamente in una visualizzazione corrente o aprire una nuova visualizzazione direttamente dal Finder. Grazie ai Finder, gli elementi necessari per l'esecuzione dell'analisi saranno facilmente reperibili e più semplici da monitorare per gli utenti. Dedicherai meno tempo alle ricerche tra i vari menu e potrai concentrarti maggiormente sull'esecuzione e sulla valutazione dell'analisi.

Tipi di report standard

Il menu della nuova area di lavoro offre opzioni aggiuntive che includono modelli di report preformattati sulla base delle tipologie di report più comuni. Questi report possono fornire dei punti di partenza iniziali per i processi di reporting o analisi, consentendo agli utenti di trovare un valore immediato e di familiarizzare gradualmente con la nuova esperienza.

Grafici a dispersione 3D

Grazie alle funzionalità di clustering dell'audience introdotte di recente, i grafici a dispersione 3D consentono agli analisti di comprendere, sul piano spaziale, le relazioni reciproche tra metriche e attributi diversi e di visualizzare rapidamente la natura della loro correlazione.

Creazione di modelli di attribuzione basati su regole

Adobe ora offre una funzionalità preconfigurata che consente di creare modelli di attribuzione basati su regole per evidenziare rapidamente i canali di marketing e i percorsi dei clienti di maggiore impatto. Potrai quindi valutare i tuoi punti di contratto del marketing con numerosi modelli predefiniti e analizzare le relazioni tra le interazioni marketing e la conversione da una nuova prospettiva. Puoi anche esplorare in modo dinamico l'impatto prodotto da allocazioni di diverso peso per valutare l'impatto totale dei canali di marketing sul percorso del cliente.

Analisi dell'acquisizione su app mobile

Ora possiamo integrare l'attività pre-download con i dati sull'utilizzo delle app per ottenere un quadro preciso delle campagne per le app mobile. In altre parole, è possibile collegare i download delle app mobile a una campagna e attribuire quella campagna a un'ampia gamma di comportamenti degli utenti dopo il download dell'app, ottenendo informazioni approfondite sul "lifetime value" degli utenti.