Introduzione alla fotografia immobiliare.

Ogni fotografo che lavora in ambito immobiliare ha il proprio approccio, il proprio stile e la propria visione. Muoviti nella direzione giusta con queste informazioni utili sulla fotografia di interni.

Grande villa moderna e geometrica dall'esterno

Cogli l’essenza della fotografia immobiliare.

La fotografia immobiliare si distingue dalle altre discipline fotografiche per la sua combinazione di arte e business. Per avere successo come fotografo di immobili devi comprendere entrambi gli ambiti. Studia questi suggerimenti di fotografi professionisti e preparati ad entrare nel mondo della fotografia immobiliare.

 

Affina la tua visione artistica.

Metà del percorso per diventare fotografo immobiliare consiste nello sviluppo di un proprio stile artistico. “Il tuo stile è il tuo biglietto da visita. È il tuo marketing, la tua impresa”, spiega Jonathan Boone, fotografo immobiliare e aereo. Avere uno stile ricercato e coerente produce più offerte di lavoro. 

 

Nella fotografia immobiliare non hai molto controllo sul soggetto che stai fotografando, di conseguenza le tue scelte in fatto di composizione e illuminazione durante la sessione fotografica sono incredibilmente importanti. “Il modo in cui modifichi le foto, gli angoli che scegli fotografare, la scelta dei soggetti, tutti questi elementi rientrano nel tuo stile”, afferma Jonathan Boone. Devi anche ritrarre il soggetto in modo accurato. Gli angoli della fotocamera hanno un grande impatto sulla precisione, quindi prenditi il tempo necessario per trovare il miglior angolo per ogni stanza. Suo fratello, il fotografo Gregory Boone, aggiunge: “Se sei in una cucina e la tua fotocamera punta dall’alto verso il basso, sembrerà che stai cercando di rendere quella cucina più grande di quanto sia”. Questo può far sì che la fotografia venga percepita come inattendibile, creando l’effetto opposto a quello desiderato. Scegli con cura gli angoli ed elimina la distorsione involontaria posizionando la tua macchina fotografica su un treppiedi parallelo al pavimento.

Salone vuoto con parquet e grandi vetrate
Cucina arredata con toni chiari e utensili
Bagno arredato con grande cabina doccia in vetro

Scelte tecniche da considerare.

Per quanto riguarda l’attrezzatura, le batterie supplementari e le memorie di riserva sono essenziali. Il fotografo immobiliare Jilian Lancaster suggerisce: “Porta con te delle lenti grandangolari, ma anche lenti macro per fotografare i dettagli e per fare scatti ravvicinati”. Una lunghezza focale di partenza di 14 mm o 16 mm è una buona scelta per la fotografia immobiliare, perché consente di acquisire l’intera stanza in una foto, con una distorsione minima. “Qualsiasi sia la lente impiegata”, dice Lancaster, “la cosa più importante è conoscere la tua attrezzatura. Devi sapere come funzionano la tua fotocamera e il tuo programma di fotoritocco e quali sono i tuoi limiti”. È molto più semplice scattare una fotografia di alta qualità che modificare successivamente un’immagine di bassa qualità.

Salone arredato con divano, tavolino e tappeto

Esempio di distorsione a barilotto

Quando lavori con lenti ultragrandangolari, devi essere consapevole del loro potenziale effetto sulle foto. “È facile ottenere una certa distorsione a barilotto, laddove i margini delle fotografie iniziano a smussarsi o curvare”, spiega il fotografo di interni e immobili Crosby Dove. Sebbene queste distorsioni possano essere una scelta artistica, non sono ideali per scattare ottime fotografie immobiliari. Se le linee verticali della stanza sono distorte, possono apparire non realistiche e non piacere ai potenziali acquirenti della casa.

 

Scelte di illuminazione da considerare.

Per quanto riguarda l’illuminazione delle fotografie immobiliari, i fotografi hanno diverse preferenze. Alcuni scelgono di spegnere le luci nella casa e di fotografare usando solo la luce naturale proveniente dalle finestre. Questo per eliminare l’involontario mescolamento di colori dovuto alle diverse temperature delle lampadine che può produrre nelle fotografie tinte innaturali, che richiederebbero una post-elaborazione aggiuntiva. Altri fotografi scelgono di mantenere accese le luci della casa o di integrare la luce naturale con flash elettronici o con luci fisse. 

 

Se lavori in ambienti con scarsa illuminazione, fai attenzione quando usi aperture maggiori. Questo può comportare una bassa profondità di campo e mettere metà della stanza fuori fuoco. Diversamente, usa un’apertura inferiore e una velocità di otturazione più bassa per compensare la luce, così potrai ottenere una maggiore profondità di campo. Molte di queste scelte derivano da convinzioni e stili personali, che possono far distinguere il tuo lavoro dagli altri.

Prima esposizione di fotografia immobiliare di un ufficio

Immagine con la prima esposizione

Seconda esposizione di fotografia immobiliare di un ufficio

Immagine con la seconda esposizione

Sovrapposizione di esposizioni di foto immobiliari di un ufficio

Immagini combinate

Successivamente, considera la tua esposizione. “Se ti affacciassi alla finestra, potresti ancora vedere l’interno e l’esterno della stanza in cui ti trovi. Le fotocamere non lo possono fare con una singola esposizione”, spiega Dove. Scatta più fotografie con diverse esposizioni per acquisire la luce interna ed esterna. In questi casi il treppiede ti può servire per poter catturare angoli uguali della stanza e poi combinare tali fotografie in fase di post-elaborazione per raggiungere un’ampia gamma dinamica (HDR).

 

Suggerimenti sull’aspetto commerciale della fotografia immobiliare.

La fotografia immobiliare riguarda la vendita di beni immobili, quindi è nell’arte di lavorare con gli agenti immobiliari che puoi avere successo o meno. “Dipende dal modo in cui arrivi in una casa e da come operi con l’agente o il cliente”, afferma Gregory Boone. “È una parte rilevante del tuo stile, come azienda e come fotografo immobiliare.

 

Sviluppa le tue abilità trasversali e cura la tua immagine pubblica per trattare con i clienti. Jonathan Boone aggiunge che “dedicare 15 o 20 minuti extra a chiacchierare con il proprietario dell’immobile e spiegargli quello che stai facendo e quale tecnica usi può essere di grande aiuto”. Inoltre, dai la priorità alla comunicazione aperta con gli agenti immobiliari. Consegnare loro con puntualità fotografie rifinite e organizzate può fare una grande differenza. Vendere una casa è un processo complicato, quindi fai in modo che il lavoro fotografico ne rappresenti la parte più facile, così potrai essere sicuro di avere successo. Creare un sito web raffinato e aggiornato è importante per delineare la tua immagine commerciale pubblica.

 

Ogni agente immobiliare è diverso e ha esigenze diverse. “Ci saranno clienti che vorranno mostrare tutto e alcuni che vorranno al massimo 10 o 15 fotografie”, osserva Dove. “Vogliono che il potenziale acquirente scelga di visitare l’immobile per vedere di più”. Considera di offrire diversi livelli di servizio, così potrai soddisfare ogni tipo di esigenza e di investimento del cliente. Quando determini i prezzi da inserire negli annunci pubblicitari, valuta se far pagare per stanza o per metro quadrato e includi pacchetti più grandi che comprendano un lavoro più dettagliato. Sii trasparente sui costi quando tratti con agenti immobiliari, e non temere di indicare il tempo necessario per il lavoro di post-elaborazione con Adobe Photoshop o Lightroom quando discuti dei tempi di consegna. Loro vogliono semplicemente che l’annuncio pubblicitario dell’immobile abbia un bell’aspetto, quindi fai il possibile per soddisfare questa esigenza.

Fotografo per agenzia immobiliare

Quando sei all’inizio, Lancaster suggerisce di “valutare il tempo e il denaro, creare un piano commerciale e non lavorare gratis”. Esercitati a casa tua o in quella dei tuoi amici, oppure in chiese o edifici pubblici per acquisire esperienza scattando fotografie di architetture diverse da inserire nel tuo portfolio. Dopo che avrai ottenuto qualche lavoro, chiedi una valutazione. Cerca di capire cosa apprezzano i tuoi clienti del tuo lavoro e chiedi loro in cosa dovresti migliorare. La fotografia immobiliare richiede tempo e pratica per poterla gestire al meglio, quindi impegnati per migliorare il lato artistico e finanziario della tua attività.

 

Cosa richiede successivamente la tua attività di fotografo immobiliare.

Cerca sempre di imparare cose nuove. La tecnologia e l’attrezzatura cambiano costantemente, così come gli articoli per la casa e le tendenze immobiliari. “Quando ho cominciato, le tinte di colori usate per gli interni delle case erano ricche di rosso, blu scuro e verde”, racconta Lancaster. “Andavo nelle case di questi artigiani che avevano pareti dai colori super intensi. Ora tutto è verniciato di bianco”. È importante imparare ad adattare il proprio stile fotografico alle mutevoli tendenze di stile delle case. L’illuminazione adatta per pareti colorate potrebbe sbiadire una stanza con pareti bianche. 

 

La fotografia aerea e con droni, l’allestimento virtuale, le visite virtuali, le videovisite e la renderizzazione sono le principali innovazioni tecniche nel settore immobiliare. Mantenersi aggiornati su questi cambiamenti richiede tempo e denaro. Non inseguire qualsiasi tendenza che incontri. Perfeziona le tue abilità in un campo prima di offrire più opzioni che potrebbero risultare di qualità inferiore. Il tuo obiettivo è quello di conferire un bell’aspetto alla casa, quindi espandi le tue abilità per raggiungere l’obiettivo.

Fotografia immobiliare aerea di una villa

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Foto con effetto bokeh di uno skyline urbano di notte.

Come aggiungere sfondi bokeh alle fotografie.

Impara tutti i segreti del meraviglioso effetto di sfocatura, che darà alle tue foto un tocco davvero straordinario.

Crea un effetto di testo subacqueo in Photoshop.

Crea un effetto subacqueo.

Unisci il testo distorto con le tue immagini per una finitura 3D che realizzerà un incredibile effetto subacqueo.

Foto in primo piano di un uomo davanti a un muro con graffiti di cuori.

L'arte del primo piano in fotografia.

Un primo piano ben realizzato racconta una storia. Scopri subito come affinare le tue capacità in questo campo.

Uso della regola dei terzi per fotografare una donna che cammina con un ombrello rosa

Come usare, ma anche infrangere, la regola dei terzi.

Migliora le tue capacità di composizione fotografica per catturare immagini sorprendenti. 

Acquista Photoshop Lightroom.

Cattura foto straordinarie ovunque ti trovi, poi modificale, organizzale, archiviale e condividile dove vuoi.

Gratis per 7 giorni, poi CHF 11.85/mese.