Vai oltre i tag e offri esperienze.

La gestione dei tag non ha a che fare con i tag. Riguarda le esperienze.
Le aziende si affidano a un vasto ecosistema di tecnologie di marketing per offrire customer experience accattivanti. In effetti, il sito web di un'azienda usa in media 20 tecnologie di marketing diverse.
Per distribuire queste tecnologie, gli sviluppatori inseriscono righe di codice JavaScript, note come tag, su ciascuna pagina web in cui è richiesta una tecnologia. Questi tag, oltre ad abilitare quella tecnologia, collegano il flusso di dati tra le varie tecnologie per garantire un'esperienza utente più omogenea.
Pensa a una pagina web come se fosse costituita da tre livelli. Il livello inferiore contiene le tecnologie che fanno funzionare la pagina, quello intermedio contiene i dati prodotti dalle tecnologie e quello superiore distribuisce l'esperienza, ovvero i contenuti che i visitatori visualizzano e con i quali interagiscono.
Tutti questi livelli sono connessi tra loro e devono funzionare in modo integrato per creare esperienze accattivanti. Ed è qui che entrano in gioco i tag. Molte aziende hanno sempre considerato la gestione dei tag come un'attività confinata al livello della tecnologia, ovvero semplice codice HTML e JavaScript utilizzato al solo scopo di installare le tecnologie sulle pagine web. Tuttavia, per distribuire esperienze che diano vita a vere e proprie interazioni con i clienti, tutte queste tecnologie diverse non devono semplicemente funzionare: devono funzionare in modo integrato.

Questo è reso possibile dai tag, che lavorano a vari livelli per trasportare dati dalle/alle tecnologie e, in ultima analisi, contribuire allo sviluppo della customer experience. In un ecosistema di tecnologie web in costante espansione ed evoluzione, i sistemi di gestione dei tag hanno un compito importante, ma quelli di prima generazione non sono creati per sostenere questo ecosistema nuovo e dinamico. In sostanza, questo problema si traduce in esperienze utente frammentate.
separatore

Il problema con gli strumenti di tag management di prima generazione.

Il numero delle tecnologie basate su web per la customer experience è aumentato vertiginosamente, passando da circa 150 nel 2011 a più di 5.000 oggi. Considerato che il tasso di adozione di queste tecnologie continua ad aumentare, le aziende hanno bisogno della massima flessibilità per implementare la tecnologia giusta per offrire la migliore customer experience.
Affinché le aziende possano distribuire esperienze accattivanti, queste diverse tecnologie non possono funzionare in modo indipendente. Se così fosse, i dati utili sui clienti inviati a una tecnologia non verrebbero sfruttati per definire le azioni di altre tecnologie oppure le azioni di una tecnologia potrebbero risultare fuori contesto rispetto a quelle di un'altra. Alla fine dei conti, le aziende avrebbero grosse difficoltà a coordinare un'unica customer experience alimentata da varie tecnologie di marketing.
I modelli di tag consentono agli utenti con minori competenze tecniche di distribuire e configurare un'implementazione di base di una tecnologia marketing senza toccare una sola riga di codice. A tale scopo, un'interfaccia utente invia una richiesta di informazioni che il modello provvede a tradurre in JavaScript e a inserire nel codice della pagina web.

I primi sistemi di gestione dei tag sono apparsi sul mercato nei primi anni 2000 e, all'epoca, sui siti web aziendali venivano distribuite in media due tecnologie. In genere, queste due tecnologie funzionavano in modo indipendente l'una dall'altra. Oggi sui siti web aziendali vengono distribuite in media 20 tecnologie e spesso un sottoinsieme di queste sono dipendenti tra loro. I sistemi di gestione dei tag basati su modelli non sono in grado di supportare le tecnologie complesse e interdipendenti utilizzate oggi perché il personale che li utilizza non ha le competenze per creare queste integrazioni. Gli utenti più qualificati a gestire un'integrazione con una tecnologia di marketing sono coloro che lavorano per l'azienda che la produce, non il personale che utilizza il sistema di gestione dei tag. Gli strumenti di tag management di prima generazione sono diventati generici e incapaci di sviluppare integrazioni con le funzionalità avanzate necessarie per soddisfare le esigenze di business attuali e, di conseguenza, anche quelle future.
Gli strumenti di tag management di prima generazione basati su un'architettura chiusa non sono in grado di supportare e di adattarsi alle esigenze dei business fondati sull'esperienza, ovvero quelle aziende che danno la priorità alla customer experience. Ecco perché:
  • Le aziende si affidano a un ecosistema di tecnologie per risolvere problemi che presentano una natura molto complessa. Gli strumenti di tag management di prima generazione si concentrano sulla gestione dei modelli, non sulla distribuzione di soluzioni innovative per affrontare i problemi di domani.
  • Le aziende si aspettano che le loro tecnologie pubblicitarie e di marketing si integrino tra loro. Tuttavia, gli strumenti di tag management di prima generazione offrono integrazioni superficiali che non consentono a queste tecnologie di garantire un livello sufficiente di integrazione per soddisfare le esigenze degli utenti.

 

 

 

 

separatore

Come si delinea la gestione tag di nuova generazione.

Per soddisfare le esigenze dei business fondati sull'esperienza, è necessario uno strumento di gestione dei tag nuovo nel suo genere. Deve essere progettato in modo che sia il comportamento del cliente a guidarne il percorso. Inoltre, deve consentire ai fornitori delle tecnologie di marketing di innovare a modo loro. I sistemi di tag management di nuova generazione sono in grado di offrirti tutto questo grazie a tre caratteristiche essenziali.
1. Un'architettura aperta e sostenibile a garanzia della massima flessibilità.
Considerata la rapida proliferazione delle tecnologie di marketing, i primi strumenti di tag management basati su modelli non possono essere considerati sostenibili. Quelli di nuova generazione, invece, offriranno ai fornitori di tecnologie di marketing una soluzione self-service per creare, gestire e aggiornare le integrazioni. Grazie a questo approccio, l'azienda che ha creato una determinata tecnologia potrà mantenere il controllo di integrazioni profonde e sofisticate, anziché doverle affidare agli strumenti di gestione dei tag. Questa architettura aperta consentirà alle aziende di usufruire di integrazioni flessibili, aggiornate di frequente e persino personalizzabili. Solo un'architettura aperta è in grado di offrire questo livello di supporto.
2. Tecnologie di marketing unificate per esperienze migliori.
Le integrazioni create dai primi strumenti di gestione dei tag sono superficiali e, in genere, consentono solo di configurare una tecnologia. Al contrario, le integrazioni di nuova generazione consentono ai fornitori di tecnologie di marketing di aggiungere nuove funzionalità direttamente allo strumento di gestione dei tag.
Ad esempio, un'azienda che offre un lettore video potrebbe creare un'integrazione per aggiungere nuove azioni, eventi, condizioni e persino dati alle opzioni incluse nello strumento di gestione dei tag. Il lettore video potrebbe aggiungere:
  • Azioni: riproduzione, pausa ed estensione dei tempi di buffer
  • Eventi: riproduzione, interruzione e chiusura finestra
  • Condizioni: velocità della connessione e risoluzione
  • Dati: nome del video e lunghezza del video
Il fatto che migliaia di fornitori di tecnologie di marketing possano estendere le proprie funzioni principali nell'interfaccia utente di un sistema di gestione dei tag consentirà di unificare queste tecnologie. In questo modo, le aziende saranno meglio attrezzate per sincronizzare e distribuire esperienze multitecnologiche.
3. Distribuzione automatizzata delle tecnologie per garantire risultati più veloci.
I sistemi di tag management di nuova generazione si basano su API aperte che consentono ad agenzie e aziende di automatizzare anche la distribuzione delle tecnologie più complesse.
Ad esempio, supponiamo che un'azienda possieda vari marchi, ciascuno dei quali ha un sito web separato con queste tecnologie:
  • Adobe Analytics
  • Google Analytics
  • Adobe Target
  • Adobe Audience Manager
  • Oracle BlueKai
  • ForeSee
  • [24] 7
  • Altre 10 tecnologie
Con gli strumenti di tag management di prima generazione, è necessario replicare manualmente la modalità di distribuzione di ciascuna tecnologia. Gestire singolarmente la distribuzione di ogni tecnologia su ogni singolo sito web può essere un'operazione lenta e complessa. E integrare queste tecnologie può essere ancora più problematico.
Gli strumenti di tag management di nuova generazione, essendo completamente basati su API, consentiranno alle aziende di scrivere uno script che sfrutta le potenzialità delle API del sistema stesso per distribuire queste tecnologie in modo programmatico, acquisire i dati pertinenti e condividerli su tutte le tecnologie e persino creare regole per presentare esperienze multitecnologiche. Di conseguenza, basteranno pochi secondi per completare un processo che con i sistemi di tag management di prima generazione richiedeva ore, giorni, settimane o addirittura mesi.
separatore

Smetti di concentrarti sui tag e inizia a offrire esperienze.

La gestione dei tag ha sempre rappresentato un mezzo per raggiungere un fine, un modo per gestire i tag necessari per abilitare diverse tecnologie su un sito web. Oggi, la gestione dei tag non riguarda più i tag: si tratta, piuttosto, di unificare dati e tecnologie per offrire esperienze straordinarie.
 
Scegliere un sistema di gestione dei tag adeguato è essenziale per offrire esperienze eccezionali. Gli strumenti di tag management di nuova generazione consentono di distribuire esperienze straordinarie ai consumatori, in quanto ne semplificano la creazione per i marketer. Launch di Adobe è l'unico sistema di tag management di nuova generazione presente sul mercato. È basato su Adobe Cloud Platform e consente ai marketer di:
 
  • Distribuire e configurare tecnologie Adobe e non Adobe.
  • Unificare il modo in cui le tecnologie Adobe e non Adobe vengono impiegate nella customer experience.
  • Raccogliere e distribuire dati utili sui clienti.
 
Per ulteriori informazioni sul sistema di tag management di nuova generazione targato Adobe, con architettura aperta ed estensibile, visita la pagina www.adobe.com/it/enterprise/cloud-platform/launch.html.
 
 
 
 
separatore