Sbloccare una base digitale a prova di futuro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Le vecchie chiavi non aprono nuove porte".
Questo detto, coniato da un autore sconosciuto, potrebbe essere il motto del settore high-tech. La storia dell'high tech è costellata dalla creatività e dall'innovazione, e i moderni giganti della tecnologia come Intel, Apple, Cisco e Hewlett-Packard sanno che, per aprire nuove strade nel settore, le aziende devono evolvere insieme alla tecnologia. In altre parole, devono essere a prova di futuro.

Le aziende high-tech di oggi subiscono una pressione costante a innovare per attirare un pubblico sempre più sofisticato. Questo significa che le capacità tecniche necessarie per soddisfare queste esigenze in costante evoluzione sono anch'esse in evoluzione continua, e che le società di successo nel settore tecnologico sono quelle che riescono ad allinearsi.
E l'esigenza di essere a prova di futuro non potrebbe essere più sentita. Da ogni punto di vista la rivoluzione digitale procede a ritmi serrati e lo scenario globale dei dati rimane in piena fase di esplosione.

Entro il 2021

Entro il 2021
Il traffico mobile annuale supererà il mezzo zettabyte
Gli smartphone generano in media 6,8 GB di traffico al mese
Fonte: Cisco
Oltre 6 miliardi di dispositivi 4G e 5G saranno connessi
Il volume dei dati in arrivo è talmente ampio che gestirli tutti è impossibile anche per i team umani più ampi e più capaci; o quantomeno, è impossibile farlo da soli. In realtà, non tutti i dati sono uguali: gli sforzi relativi, quindi, devono essere in grado di acquisire le conoscenze in base alle esigenze odierne e di espandere o cambiare i dati quando le condizioni cambiano, o diventano disponibili nuove, preziose informazioni. Queste realtà rendono indispensabile disporre di una base digitale sofisticata e a prova di futuro, grazie alle quali i dati e i contenuti lavoreranno sempre insieme per fornire una tecnologia all'avanguardia. Senza di essa, competere diventa quasi impossibile.
Per ottenere una base digitale che evolva di pari passo con il cambiamento dello scenario tecnologico e, ancora più importante, con le esigenze mutevoli del tuo pubblico, è necessario creare elementi sicuri, estensibili e scalabili.
space
Una piattaforma sicura è la chiave per il futuro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La sicurezza è la chiave che aprirà le porte a un domani più luminoso, più veloce e più sicuro. Viviamo in un mondo in cui Internet, il software e le esperienze digitali sono al centro di tutto; anche i pericoli di questo mondo, quindi, stanno diventando sempre più digitali. Gli attacchi diretti a dati e informazioni sono oggi una minaccia comune. Un rapporto della Heritage Foundation rivela infatti che nel 2015 gli attacchi informatici andati a segno ogni settimana sono triplicati rispetto al 2010.

Inoltre, Skyhigh segnala che l'azienda media è destinataria di 23,2 minacce legate al cloud e di 10,9 minacce interne collegate al cloud al mese. Gli hacker e i cyber-terroristi stanno diventando sempre più intelligenti e le aziende devono rimanere al passo.

Alla luce di questo, a volte è difficile guadagnare la fiducia del pubblico, ma farlo è essenziale per sbloccare la crescita e la sostenibilità future. E il pubblico si fiderà solo di chi può garantire un cloud computing sicuro. Questo è il motivo per cui qualsiasi stack tecnologico di successo inizia dalla sicurezza. Disporre di una base digitale valida garantisce di rimanere al sicuro da attacchi informatici futuri e di guadagnare la fiducia dei clienti per molti anni a venire.

Lo scenario della sicurezza digitale di oggi può sembrare instabile, ma dare forma al futuro spetta a te: e quel futuro porterà con sé miglioramenti promettenti. Ad esempio, il cloud si sta adeguando alla sfida della sicurezza. Come riportato da Gartner: "Entro il 2018, il 60% delle imprese che implementano strumenti di visibilità e controllo del cloud adeguati sperimenterà un terzo di problemi di sicurezza in meno".

La chiave per la sicurezza: il cloud?

94 percento
Il 94% dei marchi afferma che il cloud ha migliorato la sicurezza.
85 percento
L'85% degli utenti cloud ha fiducia nell'ambiente di sicurezza del proprio fornitore.
Fonte: RapidScale
56 percento
Il 56% degli utenti cloud ha fiducia nel fatto che il fornitore proteggerà i loro dati sensibili.
Pensa ad Amazon. L'azienda è nota in tutto il mondo per la sua sicurezza allo stato dell'arte. Business Bee riporta che il gigante della tecnologia e del retail preferito dai clienti oscura i dati con una crittografia all'avanguardia e verifica regolarmente i propri sistemi per conservare la sicurezza. Ma Amazon non si ferma qui. Secondo Business Insider, la sicurezza è talmente importante per Amazon che l'azienda ha acquistato una società di sicurezza informatica. Questa acquisizione consente ad Amazon di incrementare la propria sicurezza mitigando ogni timore riguardo alla sicurezza del cloud. Inoltre, potrà aumentare la sicurezza dell'assistente di intelligenza artificiale dell'azienda, Alexa, per consentirle di rimanere al passo rispetto a eventuali attacchi futuri. In sintesi, Amazon sa bene che le minacce alla sicurezza nel cloud sono destinate solo a peggiorare, e si sta preparando a esse con largo anticipo.
 
Per arrivare alla sicurezza non è necessario acquistare un'azienda di cybersecurity, ma sicuramente lo è adottare qualsiasi misura possibile per impedire che i dati cadano nelle mani sbagliate. Adobe prende molto sul serio la sicurezza. Abbiamo avuto esperienza diretta delle minacce esistenti e adottato tutte le misure necessarie per mantenere i nostri dati al sicuro. Abbiamo implementato team di sicurezza trasversali, oltre a corsi di formazione all'avanguardia, per aumentare la sicurezza del nostro software. È un modo a prova di bomba per acquisire clienti, e per mantenere la loro fedeltà per il futuro.
 
space
Una piattaforma estensibile apre le porte al futuro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se la sicurezza è la chiave, l'estensibilità fornisce la potenza necessaria per spalancare le porte e riuscire a intravedere le promesse del futuro. I nomi di punta di oggi sono rimasti sulla cresta dell'onda perché sanno bene come essere estensibili, un fattore che potrebbe essere il più importante in assoluto per rimanere a prova di futuro. L'estensibilità consente di aggiungere costantemente nuovi elementi alla tua base digitale e di adattarsi all'evoluzione dello scenario tecnologico. Essa fornisce la capacità di sfruttare la tecnologia e di espandersi rapidamente su nuovi mercati o di sviluppare nuove funzionalità. E può aiutare ad automatizzare la tua base nel loro complesso, per poter offrire risposte senza soluzione di continuità.

Gli sviluppatori di oggi sanno bene quanto questo sia importante. Secondo la Forrester Wave più recente, i principali fornitori di piattaforme digitali hanno una caratteristica in comune: la flessibilità. Il loro successo dipende da piattaforme estensibili che offrono soluzioni sofisticate e adattabili altamente apprezzate dalle aziende.

E le aziende stanno sfruttando i vantaggi del cloud computing. In un sondaggio Tata Communications, il 67% degli intervistati aziendali che utilizzano il cloud computing ha segnalato una riduzione dei tempi di consegna a clienti e partner. Il 65% ha riscontrato una maggiore velocità di accesso alla tecnologia e il 54% ha ridotto i tempi di consegna di nuovi servizi su nuovi mercati. Queste aziende toccano con mano la potenza dell'estensibilità.

Una società che compie grandi progressi con l'estensibilità è CSC, uno dei leader globali nel settore IT. CSC ha modificato la propria piattaforma digitale per riuscire a rivolgersi al proprio pubblico in modo più ampio e personale. Il principale fattore all'origine di questa esigenza è stato l'ascesa dei social media e la loro importanza nell'ambito del marketing. Dovendo adattarsi a questo cambiamento, il team di marketing di CSC ha aggiunto elementi al proprio stack tecnologico allo scopo di analizzare i dati e risultare più attraente per il proprio pubblico di destinazione. Come risultato, CSC ha visto raddoppiare i lead di marketing, grazie agli sforzi compiuti per personalizzare i propri contenuti per ciascun cliente.

"L'integrazione tra le soluzioni rende possibile il flusso dei dati e quindi una maggiore efficacia dei nostri esperti di marketing".

Christopher Marin
Christopher Marin
Senior Principal, Digital Marketing Platform & Analytics, CSC
Fonte: Adobe
space
Una base scalabile ti porterà nel futuro e oltre.
La porta è aperta, anzi spalancata: l'ultimo passo consiste nell'attraversare la soglia e abbracciare il futuro. La scalabilità ti darà quella spinta in più, rendendo possibile la gestione di enormi quantità di informazioni con una competenza che rende la personalizzazione in tempo reale un gioco da ragazzi.

Senza questa capacità, non puoi sperare che la tua base digitale sia a prova di futuro.

Man mano che il digitale diventa sempre più disponibile, i numeri dei clienti continuano a crescere. E soddisfare le loro richieste è la chiave per un futuro di successo. La scalabilità consente una crescita costante del pubblico perché il tuo stack tecnologico sarà sempre in grado di gestire le tendenze della tua attività. Se non sei in grado di scalare per rimanere al passo con la crescita del tuo pubblico, le tue campagne di marketing non saranno mai all'altezza. Lasciare che la scalabilità finisca in fondo alla tua lista delle priorità è un errore. Senza di essa, il tuo stack tecnologico non sarà mai valido quanto potrebbe.

Come già accennato, Cisco ha annunciato che oltre 6 miliardi di dispositivi 4G e 5G saranno connessi entro il 2021. Mentre il mondo diventa sempre più connesso e man mano che i destinatari continuano a crescere, la scalabilità diventa una componente chiave per il futuro della tecnologia. E questa tendenza continuerà ad affermarsi di pari passo con la prepotente avanzata del digitale.
 
Molti grandi nomi stanno già scalando le proprie esperienze. Dell è una società che conosce il grande valore di scalare in base a destinatari di diverse dimensioni, e in particolare della possibilità di interagire con i clienti a un livello personale. Il gigante della tecnologia ha iniziato a sviluppare esperienze mobili avanzate per i propri clienti per poi estenderle a una serie di altri dispositivi. Oggi Dell è in grado di connettersi facilmente ai propri clienti su più canali, e ha visto aumentare la conversione e la soddisfazione.

"La capacità del nostro team di misurare ed eseguire il tracking delle interazioni con i clienti è molto più ampia rispetto a solo pochi anni fa".

Christopher Marin
Craig Friedman
Direttore Analytics, Insights and Optimization, Dell
Fonte: Adobe
Anche la società tecnologica olandese Philips ha sperimentato gli importanti vantaggi della scalabilità. Si tratta di un'azienda di grandi dimensioni, con diverse divisioni attive nell'ambito dell'elettronica, della sanità e dell'illuminazione. Uno stack tecnologico potente e scalabile consente all'azienda di distribuire contenuti localizzati in scala in pochi minuti. Questo ne aumenta l'attrattiva sia per i potenziali clienti che per i consumatori attuali, migliorando l'immagine che la clientela ha del brand.
La mancata creazione di uno stack tecnologico scalabile finirà per portare a un sistema obsoleto, inevitabilmente in ritardo rispetto alla concorrenza. Senza scalabilità, non puoi essere davvero a prova di futuro: aprirai la porta verso l'innovazione, ma non varcherai mai la soglia.
space
Prepara la tua base digitale per il futuro.
Quando si tratta di tecnologia, le vecchie chiavi non aprono nuove porte. È venuto allora il momento di creare una base digitale solida. È venuto il momento di costruire uno stack tecnologico a prova di futuro che sia sicuro, estensibile e scalabile.
Come risultato, vedrai crescere il tuo pubblico, le tue soluzioni espandersi, i tuoi ricavi aumentare. Perché il futuro della tecnologia porta con sé innovazioni innumerevoli che attendono solo di essere scoperte. Assumi il controllo e sblocca il percorso verso un futuro di successo costruendo una base digitale che sarà rilevante per anni, o perfino generazioni, a venire.
Adobe


Scopri come Adobe può aiutarti ad aprire la porta al futuro grazie a una base digitale.

space
"L'85% delle aziende afferma che il cloud ha mantenuto le sue favolose promesse", Tata Communications, 26 febbraio 2015, https://www.tatacommunications.com/article/85-enterprises-say-cloud-has-lived-hype-0
"AEM B2B B2C High-Tech Customer Reference", Adobe, giugno 2016.

"AEM B2B High-Tech Customer Reference", Adobe, marzo 2016.
Ajmal Kohgadai, "12 Must-Know Statistics on Cloud Usage in the Enterprise", Skyhigh, 2016, https://www.skyhighnetworks.com/cloud-security-blog/12-must-know-statistics-on-cloud-usage-in-the-enterprise/

"Amazon Quietly Purchased a Cybersecurity Firm — Here’s 3 Ways Amazon Could Use the Technology", Business Insider, 11 gennaio 2017, http://www.businessinsider.com/amazon-web-services-acquires-harvestai-2017-1

"Building Security into Our Products and Services", Adobe, http://www.adobe.com/security/engineering.html

"Campaign B2B High-Tech Customer Reference", Adobe, marzo 2016.

"Cisco Visual Networking Index: Global Mobile Data Traffic Forecast Update, 2016–2021 White Paper", Cisco, febbraio 2017, http://www.cisco.com/c/en/us/solutions/collateral/service-provider/visual-networking-index-vni/mobile-white-paper-c11-520862.html

"Cloud Computing Stats: Security and Recovery", RapidScale, 30 gennaio 2015, https://www.slideshare.net/rapidscale/cloud-computing-stats-security-and-recovery

David Wenz, "4 Companies that Are Getting Cloud Computing Security Right", Business Bee, http://www.businessbee.com/resources/technology/4-companies-getting-cloud-computing-security-right/

Gartner, "CASB Platforms Deliver the Best Features and Performance", Craig Lawson et al., 24 febbraio 2017.

Riley Walters, "Cyber Attacks on U.S. Companies Since November 2014", The Heritage Foundation, novembre 2015, http://www.heritage.org/cybersecurity/report/cyber-attacks-us-companies-november-2014

Susan Bidel e Samantha Merlivat, "The Forrester Wave™: Data Management Platforms, Q2 2017", Forrester, 1 giugno 2017.