Cinque punti per il marketing emersi dai Digital Trends 2020.

A distanza di dieci anni dal nostro primo report sulle tendenze digitali, osserviamo come le principali aziende sfruttano la trasformazione digitale per distinguersi dal mainstream. Abbiamo chiesto il parere dei principali protagonisti del marketing, della pubblicità, dell'e-commerce, della creatività e dell’IT.

Cinque punti per il marketing emersi dai Digital Trends 2020.

A distanza di dieci anni dal nostro primo report sulle tendenze digitali, osserviamo come le principali aziende sfruttano la trasformazione digitale per distinguersi dal mainstream. Abbiamo chiesto il parere dei principali protagonisti del marketing, della pubblicità, dell'e-commerce, della creatività e dell’IT.

Tendenze di maggiore impatto.

Abbiamo raccolto le informazioni più significative per l'anno a venire. Ecco alcune sfide e opportunità emergenti di cui tutti parlano. I punti che abbiamo riepilogato di seguito provengono direttamente dal nostro report sulle tendenze digitali per il 2020, realizzato in collaborazione con Econsultancy.

1. Disuguaglianza digitale

Il valore reale della customer experience.

Le decisioni prese sinora sull'opportunità di investire nella customer experience si sono evolute in due diverse visioni del mondo: quelle che si concentrano sul passato e quelle che si concentrano sul futuro. Ad esempio, il 26% delle aziende mainstream ha dichiarato di temere la recessione, mentre il 27% delle aziende leader si preoccupa maggiormente di attrarre e trattenere i talenti digitali. Seguendo questa tendenza, il 36% delle aziende in prima linea nella customer experience ha dichiarato di aver superato in misura significativa il proprio obiettivo di business, rispetto a un esiguo 12% di aziende mainstream. Oggi, alla base del successo della customer experience vi è la capacità di guardare al futuro e creare contenuti coinvolgenti. Vuoi sapere come pianificare i tuoi contenuti per il prossimo anno? Scopri come fanno i nostri marketer con la content intelligence.

2. Marketing 2020

Come migliorare il customer journey.

Per attirare l'attenzione nel 2020, i marketer non solo devono comprendere i loro clienti, ma anche migliorare il loro percorso attraverso molteplici punti di contatto. Il 34% delle aziende leader ha dichiarato che il customer journey è una priorità assoluta per il 2020, seguita a ruota dal targeting e dalla personalizzazione. In un recente studio di Econsultancy (How Marketers Learn, 2019), oltre il 50% delle aziende ha dichiarato che la sfida maggiore nella gestione del percorso dei clienti in realtà è rappresentata dal volume e dalla varietà di contenuti necessari. Che si tratti di creare audience, accelerare le vendite o aumentare la fidelizzazione, la gestione del customer journey è essenziale per differenziarsi e crescere. Se lo sviluppo dei contenuti avviene all'interno dell'azienda, scopri come produrre e riutilizzare i contenuti necessari per realizzare le esperienze che i tuoi clienti desiderano.

3. Il potere della cultura

L'importanza della cultura aziendale.

La cultura interna può rallentare l'evoluzione dei prodotti, uccidere l'efficienza e ostacolare la trasformazione digitale. Il 60% dei marketer di aziende con fatturato superiore a 150 milioni di sterline ha dichiarato che i flussi di lavoro obsoleti sono un freno. Eppure, quasi un terzo dei responsabili della customer experience ha raccontato una storia diversa. Per loro, la barriera principale sono i budget inadeguati: sostengono di avere le capacità, ma non sempre dispongono delle risorse necessarie per offrire esperienze digitali migliori. Le aziende leader tendevano inoltre a fornire una gamma più ampia di risorse per la formazione, adattando l'approccio al compito e all'individuo. Sulla base dei nostri risultati, è opportuno raggiungere un equilibrio tra le piattaforme di formazione aziendale per invogliare le persone a leggere i blog, a seguire gli influencer e a frequentare la formazione di persona.

Guarda al quadro generale.

Parti dagli esordi della nostra indagine sulle tendenze digitali e ripercorri un decennio di trasformazione digitale che ci ha portato dove siamo oggi. 

4. Privacy e gestione dei dati

Pianificare in anticipo per garantire trasparenza e affidabilità.

La privacy e la sicurezza sono le principali preoccupazioni in entrambi i settori B2B e B2C. Man mano che le leggi si fanno sempre più stringenti su ciò che inserzionisti e pubblicitari possono e non possono fare, i brand sviluppano nuove strategie per incrementare il loro livello di affidabilità e trasparenza. E tu? Hai un piano in atto? Qual è? Dai risultati emerge che i brand che hanno strategie chiare in materia di dati e quelli che investono in architetture tecnologiche altamente integrate e basate su cloud avevano il 65% di probabilità in più rispetto ai loro omologhi di ritenere che la maggiore attenzione verso la protezione dei dati abbia avuto un impatto positivo sul loro business. Ora che i clienti sono sempre più consapevoli e si esprimono rispetto al modo in cui vengono utilizzati i loro dati, è opportuno chiedersi se e in che misura investire nella gestione dei dati e in iniziative rivolte ai clienti per dimostrare trasparenza, instaurare rapporti di fiducia e quindi incoraggiare le persone a condividere una quantità di dati più ampia e con un livello di dettaglio più profondo.

5. Intelligenza artificiale

Puntare sull’automazione per liberare risorse.

Vuoi liberare risorse umane in modo che possano dedicarsi maggiormente ad aspetti creativi e strategia? Abbiamo scoperto che il 41% delle aziende leader utilizzava l'intelligenza artificiale già nel 2010 per tutte le attività, ad esempio per suggerire parole chiave, semplificare la programmazione e persino segnalare potenziali frodi. D'altra parte, il 47% delle aziende tradizionali ha dichiarato di non avere intenzione di investire in intelligenza artificiale (IA) o machine learning (ML). Le aziende che abbracciano l'automazione sono in netto vantaggio e compiono progressi per il futuro. Se stai introducendo nuovi sistemi e iniziative, semplificare l'analisi dei dati potrebbe essere un buon punto di partenza. Potresti anche valutare l'uso dell'automazione per l'ottimizzazione del marketing, i suggerimenti sui prodotti, la determinazione dinamica dei prezzi e la fidelizzazione dei clienti. Vuoi personalizzare i vari percorsi sul tuo sito e applicare l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico alle esperienze che offri ai tuoi clienti? Scopri come fare.

I principali punti di discussione.

Dito che fa clic

Disuguaglianza digitale
Le aziende che investono nella customer experience sono in vantaggio.

Punti collegati

Gestione dei dati
Le aziende lungimiranti si stanno concentrando sulla gestione dei dati relativi ai clienti.

Automazione

Automazione
Le tecnologie di intelligenza artificiale e apprendimento automatico consentono di automatizzare attività di marketing ripetitive.

 

Scopri l’andamento delle tendenze. Scarica il report.