Adobe Advertising Cloud e il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR)

Gestione delle campagne di marketing

Adobe Advertising Cloud come responsabile del trattamento

Il GDPR è entrato in vigore il 25 maggio 2018, con l'obiettivo principale di garantire ai soggetti residenti nell'UE (interessati) un maggiore controllo sui propri dati personali. Il GDPR si applica a tutte le organizzazioni che raccolgono e trattano i dati personali degli interessati, indipendentemente dalla sede della società. I titolari del trattamento dei dati saranno tenuti a fornire ai soggetti interessati la possibilità di accedere, correggere e cancellare i propri dati personali.
Interessato
Interessato
Persona fisica identificata o identificabile residente nell’UE (ad es. consumatore, visitatore di un sito web).
Titolare del trattamento
Titolare del trattamento
Soggetto che determina finalità e mezzi del trattamento, ovvero della raccolta e dell’elaborazione dei dati personali dell’interessato (ad es. marchio, inserzionista, editore).
Responsabile del trattamento
Responsabile del trattamento
Soggetto che elabora i dati personali per conto di un titolare del trattamento (ad es. DSP, SSP, DMP).
Adobe adempie già o sta adottando misure per adempiere ai propri obblighi in qualità di responsabile del trattamento. In questo senso, ci impegneremo a fornire un servizio unificato per tutte le soluzioni Adobe Experience Cloud.

Il flusso di lavoro GDPR con Adobe Advertising Cloud

I titolari del trattamento dei dati (inserzionisti) saranno tenuti a fornire ai soggetti interessati (consumatori/spettatori) la possibilità di accedere, correggere e cancellare i propri dati personali.

L’interessato vede un annuncio da parte di un titolare del trattamento dei dati.
L’interessato vede un annuncio da parte di un titolare del trattamento dei dati.
L'interessato visita il sito dell'inserzionista per richiedere l'accesso ai dati raccolti.
L'interessato visita il sito dell'inserzionista per richiedere l'accesso ai dati raccolti.
Quando arriva una richiesta da parte di un titolare del trattamento, Adobe Experience Cloud elabora i dati provenienti da Advertising Cloud e Advertising Cloud provvede a correggere e, se necessario, eliminare le richieste.
Quando arriva una richiesta da parte di un titolare del trattamento, Adobe Experience Cloud elabora i dati provenienti da Advertising Cloud e Advertising Cloud provvede a correggere e, se necessario, eliminare le richieste.
Adobe Experience Cloud mette a disposizione del titolare del trattamento tutti i dati personali relativi all’interessato che potranno essere elaborati insieme ai dati provenienti da altri partner.
Adobe Experience Cloud mette a disposizione del titolare del trattamento tutti i dati personali relativi all’interessato che potranno essere elaborati insieme ai dati provenienti da altri partner.

Suggerimenti per i titolari del trattamento dei dati

  • Crea un inventory delle tue proprietà digitali, inclusi siti web e app mobile, per valutare quali cookie, tag o altri dati sono necessari per la tua attività.
  • Mappa il percorso del cliente e racconta come vivi (e interpreti) la privacy attraverso scelte e avvisi rilevanti.
  • Sviluppa una strategia di gestione del consenso con un occhio di riguardo alla customer experience.
  • Definisci modalità di autenticazione dell'identità degli utenti per far fronte alle richieste di accesso degli interessati.
  • Individua o sfrutta i processi esistenti per rispondere alle richieste di accesso degli interessati.
Per consolidare le richieste GDPR provenienti dalle tue soluzioni Adobe Experience Cloud utilizzando la nostra API GDPR, ti consigliamo di valutare le seguenti operazioni con i tuoi team interni:
  • Integra l’API GDPR di Adobe.
  • Individua e contrassegna tutti i dati personali presenti nelle tue soluzioni.
  • Valuta l’opportunità di distribuire AdobePrivacy.js, una libreria JavaScript leggera, per snellire la raccolta degli ID dei visitatori di tutte le soluzioni Adobe Experience Cloud, sul tuo portale dedicato alla privacy, se ne hai uno.
  • Valuta l’aggiornamento all’ultima versione di Adobe Mobile SDK.
  • Prendi in considerazione l'automazione. Collega l'invio dei moduli dal tuo portale per la privacy direttamente all'API GDPR di Adobe.
    • Includi l’ID utente reperibile nella documentazione di avvio.
    • Includi l’ID della società reperibile nella documentazione di avvio.
    • Fai riferimento alle nostre specifiche tecniche per la codifica tramite API.

Adobe e il GDPR.

Scopri come stiamo aiutando i brand a prepararsi al GDPR con le nostre soluzioni.
Business fondato sull’esperienza
Adobe Analytics
Adobe Campaign
Adobe Audience Manager