Nozioni di base sulla fotografia di cibo: impostazioni della fotocamera e suggerimenti di editing.

Segui questi suggerimenti per scattare foto di cibo che faranno venire l’acquolina in bocca a chiunque e modificale alla perfezione con Adobe Photoshop Lightroom.

La fotografia di cibo è divertente, creativa e produce risultati sorprendenti se agisci con delicatezza. Imposta lo scatto perfetto e utilizza alcuni semplici ritocchi in Lightroom per invogliare l’osservatore.

Regole di base della composizione per la fotografia di cibo.

  1. Impostazioni: di norma, bassi ISO (la sensibilità della fotocamera alla luce) ed elevati tempi di scatto (la velocità con cui la fotocamera scatta una foto) producono immagini della migliore qualità riducendo il disturbo, aumentando la nitidezza, riducendo il mosso e gli effetti di vibrazione della fotocamera.
  2. Illuminazione: la luce del sole, in particolare la luce solare filtrata ottenuta fotografando vicino a un davanzale ombreggiato o tenendo un ombrello sopra il cibo, fornirà l’illuminazione più convincente senza sovraesporre il cibo. Non cercare di creare questo effetto usando il flash: potresti creare bagliori sconvenienti e un effetto oleoso poco attraente.
  3. Stile: dai stile alla tua immagine con piatti, ingredienti o altri utensili e oggetti di scena sullo sfondo. Ti aiuterà ad attirare lo sguardo verso il piatto principale creando complessità e contrasto.

Ritocca con delicatezza.

Modificare le immagini di cibo non è come modificare ritratti o paesaggi. Rendere il cibo realistico, fresco e appetitoso richiede una certa sottigliezza nel processo di editing.

Ricorda, nessuno vuole mangiare cibo di plastica. Usa effetti naturali per migliorare le deliziose caratteristiche del soggetto pur mantenendolo realistico, e segui l’istinto.

Scopri cos’altro puoi fare con Adobe Photoshop Lightroom per creare il tuo capolavoro in tavola.