Dati di prime parti

I dati di prime parti rivelano comportamenti, caratteristiche, preferenze, interessi del pubblico e altre informazioni ricavate dalle tue proprietà digitali, da sistemi CRM e POS, abbonamenti, canali social e piattaforme mobile.

Adobe è tra i leader nel report “The Forrester Wave: Data Management Platforms”. Leggi il report ›

Per trovare l’oro nei dati di prime parti non bastano strumenti rudimentali.

 

Sfruttare al meglio i dati di prime parti può essere problematico.

Mancanza di integrazione dei sistemi.

Mancanza di integrazione dei sistemi.

Incapacità di ottimizzare velocemente le campagne.

Incapacità di ottimizzare velocemente le campagne.

Proprietà di dati in silos.

Proprietà di dati in silos.

Incapacità di creare e attivare segmenti.

Incapacità di creare e attivare segmenti.

I dati di prime parti offrono una miniera di customer intelligence.

 

Puoi raggiungere molteplici obiettivi con il giusto approccio alla gestione dei dati.

Visione più chiara della clientela.

Visione più chiara della clientela.

Avere dati unificati sugli spazi pubblicitari all’interno di una piattaforma di gestione dati integrata (DMP) ti offre un’unica visione affidabile dei clienti, creata a partire dai canali e dispositivi che utilizzano e dalle interazioni che hanno con il tuo marchio.

ROI migliore dalle campagne.

ROI migliore dalle campagne.

Utilizzare una DMP per organizzare e targetizzare i dati sul pubblico, anziché sviluppare campagne basandoti semplicemente sul tuo istinto, può favorire un aumento dei profitti. I leader del settore si affidano molto ai dati di prime parti per prendere decisioni consapevoli sulle attività di marketing.

Procedure di retargeting più focalizzate.

Procedure di retargeting più focalizzate.

I dati di prime parti sono un componente chiave per il retargeting sui siti, il retargeting tramite sistemi CRM e le procedure di retargeting di Facebook, riducendo la dipendenza da inutili campagne indifferenziate.

Personalizzazione più forte.

Personalizzazione più forte.

Attivando un profilo cliente basato su dati di prime parti, puoi migliorare la personalizzazione lungo l’intero customer journey e imparare a prevedere le intenzioni dei clienti in modo più preciso.
 

Adobe può esserti d'aiuto.

Adobe può esserti d'aiuto.


Adobe Audience Manager ti offre una visione completa delle audience combinando diverse fonti di dati e consentendoti di creare profili di pubblico univoci. In questo modo, puoi individuare chiaramente i segmenti di destinazione più preziosi e utilizzarli su qualsiasi canale digitale.


I dati di prime parti si trasformano in esperienze digitali di alta qualità.

 

I creatori di esperienze all’avanguardia sanno come usare i dati più avanzati che riescono a ottenere.

Per noi è importante conoscere innanzitutto le prestazioni di ogni singolo percorso.

"Siamo in grado di comprendere il comportamento del cliente...trasformandolo in qualcosa che mostri un’esigenza…in modo da poter innescare una determinata azione che risponda alla specifica necessità che abbiamo identificato."
– Rob McLaughlin, Responsabile dell'analisi digitale, Sky

Per noi è essenziale offrire un'esperienza positiva prima di [un] viaggio.

"Maggiore è la capacità di centralizzare i dati…maggiore sarà il tuo livello di pertinenza."
– Aidan Lyons, VP del marketing incentrato sui fan, NFL

Domande frequenti sui dati di prime parti.

Perché dovrei prestare attenzione ai dati di prime parti?
I tuoi dati proprietari ti offrono il quadro più accurato della tua clientela. I dati di seconde e terze parti forniscono più che altro un campionamento rappresentativo a causa dei limiti di riservatezza riguardanti i tipi di dati che possono essere condivisi e delle restrizioni legate al consenso degli utenti.

Da dove vengono ricavati i dati di Adobe Audience Manager?
Server pubblicitari, sistemi CRM/POS, e-mail, SMS, siti web/app mobile, call center, beacon in-store e sistemi di analisi web.

Devo preoccuparmi della qualità dei dati?
Non necessariamente. I dati basati sui cookie o sulle sessioni provenienti dalla tua piattaforma di analisi web, dai sistemi CRM e dagli strumenti di analisi aziendale ti consentono di controllare la modalità di raccolta, elaborazione, archiviazione, gestione e protezione dei dati. Di conseguenza, è più facile rilevare eventuali problemi di qualità.

I dati di prime parti come possono migliorare i tassi di interazione?
I dettagli del cliente all’interno del tuo ecosistema contribuiscono a rendere più pertinenti le esperienze che distribuisci, aumentando le probabilità che i clienti rispondano positivamente alle esperienze di marketing rispetto a messaggi provenienti da marchi con cui non hanno interagito in passato.

Perché dovremmo investire in dati di prime parti quando possiamo facilmente acquistare dati di terze parti?
Nonostante l’investimento richiesto per acquisire e sfruttare dati di prime parti, i costi complessivi risultano inferiori nel tempo rispetto all’acquisto di dati da un fornitore di terze parti.

Audience Manager funziona con dati in tempo reale?
Sì. La nostra piattaforma di gestione dati si aggiorna man mano che i dati vengono inseriti, fornendo una vista sempre più chiara rispetto a quanto avviene con dati di seconde e terze parti, che arrivano in segmenti fissi.

Parliamo di cosa può fare Adobe Experience Cloud per il tuo business.

Parliamo di cosa può fare Adobe Experience Cloud per il tuo business.