Interpretare il nero e il bianco come colori.

Esplora il colore da un punto di vista scientifico e artistico, scopri cosa distingue il bianco e il nero dalle altre tonalità e impara a lavorare con queste tinte principali nel digitale e nella stampa.

Macchia fluttuante di inchiostro nero

Cos’è il colore?

Nella progettazione grafica è importante conoscere i colori primari e secondari e sapere come si combinano con le sfumature. Dal punto di vista scientifico, il colore è un’espressione di luce. Alcuni materiali assorbono e riflettono specifiche lunghezze d’onda della luce visibile, in questo modo gli oggetti assumono un certo colore per l’occhio umano. Un fiore blu riflette e disperde la luce blu assorbendo tutte le altre lunghezze d’onda della luce. Di conseguenza, quello che vediamo è il colore blu. Quando quasi tutta la luce viene riflessa, vediamo il colore bianco. Altrimenti, in assenza di luce riflessa, vediamo il colore nero.

Cataloghi di colori pantone

Il nero è un colore? Il bianco è un colore?

Gli arcobaleni ci dimostrano che il colore nero non fa parte dello spettro visibile dei colori. Tutti i colori sono riflessi di luce, tranne il nero. Il nero è assenza di luce. A differenza del bianco e delle altre tonalità, il nero assoluto può esistere in natura senza la necessità di alcuna luce.

 

Alcuni considerano il bianco un colore perché la luce bianca comprende tutte le tonalità dello spettro della luce visibile. Anche il nero viene considerato un colore perché i pigmenti vengono uniti per riprodurlo sulla carta. A livello tecnico, però, il bianco e il nero non sono colori, bensì delle sfumature, in quanto rafforzano i colori. “Eppure, funzionano come i colori. Suscitano emozioni. Possono essere il colore preferito di un bambino”, afferma Jimmy Presler, graphic designer.

 

Il nero è assenza di colore?

Secondo la scienza, il nero è assenza di luce, mentre i colori sono un fenomeno di essa. Tuttavia, un oggetto nero o immagini nere stampate su carta bianca sono formati da pigmenti, non da luce. Per questo motivo, gli artisti devono utilizzare il colore più scuro che hanno per approssimare il colore nero.

 

Il bianco e il nero assoluti sono rari.

Ciò che vediamo come pigmento del nero o luce del bianco, in realtà contiene vari colori chiari o scuri. Nulla può essere bianco o nero in assoluto, tranne la luce solare senza filtri o la profondità di un buco nero.

Macchie fluttuanti di inchiostro azzurro, rosa, giallo e nero

Quali colori creano il nero? E quali il bianco?

Il processo di creazione del bianco o del nero dipende dal tipo di modello di colore con cui si sta lavorando, ovvero additivo (basato sulla luce) o sottrattivo (basato sull’inchiostro).

 

Una combinazione di colori additivi crea il bianco.

La luce e le radiazioni elettromagnetiche creano il colore additivo. Secondo questo modello di teoria del colore, la combinazione di tutti i colori genera la percezione del bianco. È anche noto come modello RGB perché, quando si lavora con il colore additivo, si usano il rosso, il verde e il blu come colori primari.

 

Il colore digitale è additivo.

Il colore additivo è utilizzato nella grafica digitale perché gli schermi dei computer mostrano le tonalità con luce colorata. Ogni pixel è composto da tre minuscoli granelli di fosforo, che emettono luce rossa, verde o blu quando vengono colpiti da un fascio di elettroni. Quando si lavora con i colori a livello digitale, come in Adobe Photoshop o Illustrator, lo schermo usa varie combinazioni di luce per creare i colori visualizzati. E allora cos’è il colore nero sullo schermo? Il fosforo non illuminato.

 

Una combinazione di colori sottrattivi crea il nero.

I colori dei pigmenti e degli inchiostri sono sottrattivi. I colori sottrattivi sono composti dalla luce che ha già attraversato il materiale. I pittori possono mescolare vari colori della ruota cromatica per crearne uno che si avvicini al nero. Anche la stampa usa colori sottrattivi e gli inchiostri primari utilizzati sono: ciano (C), magenta (M), giallo (Y) e nero (K). Per questo motivo, i file stampabili sono chiamati file CMYK. 

Fotografia in bianco e nero di una zebra
Fotografia in bianco e nero di due elefanti

Come i designer possono sfruttare il bianco e il nero.

Nella progettazione grafica, il bianco e il nero sono probabilmente i “colori” più importanti perché sono parte integrante dell’espressione di luce e ombra. “Se il risultato non è ottimale in bianco e nero, non lo sarà a colori”, afferma Tammi Heneveld, designer e illustratore. Per prima cosa, prova a lavorare in scala di grigi (solo le tonalità del bianco o del nero), così da poterti concentrare sulla sfumatura e sulla composizione del pezzo. Quindi, prova ad applicare i colori con Adobe InDesign o Photoshop, oppure lascia l’immagine in bianco e nero.

 

“Il bianco e il nero sono adatti a trasmettere uno stato d’animo o un tono tanto quanto gli altri colori, che sono considerati luminosi e colorati”, afferma l’illustratore Jon MacNair. “A livello grafico, il bianco e il nero possono essere davvero straordinari”. 

Carta in bianco e nero per origami

Suggerimenti per la stampa dei neri.

Per stampare i lavori digitali bisogna dapprima convertirli da un formato di file RGB in CMYK. Occorre quindi calibrare la luminosità dello schermo per riprodurre al meglio il lavoro stampato. È consigliato impostare la luminosità dello schermo al 75% oppure chiedere alla tipografia di fiducia l’impostazione più adatta. 

 

#000000 vs. nero intenso.

Quandoconverti un file da RGB a CMYK con InDesign, Photoshop o Illustrator, il nero RGB (codice esadecimale #000000) sarà convertito automaticamente in nero intenso con una combinazione di 60% ciano, 40% magenta, 40% giallo e 100% nero. Ciò avviene perché l’esatta combinazione di CMYK produce in realtà un nero molto più scuro rispetto all’inchiostro nero al 100%.


Evita di aumentare ancora di più i livelli CMYK. “Quando stampi un lavoro con i livelli dei colori impostati al 100%, il risultato sarà un disastro e la carta sarà sovrasatura”, spiega Presler. “E se stampi solo in nero il lavoro sembrerà sbiadito”.

 

Su carta o in digitale, è possibile trovare nuove soluzioni di progettazione grafica grazie a una conoscenza approfondita del bianco, del nero e delle loro relazioni con gli altri colori. Il bianco e il nero possono perfezionare l’ombreggiatura e la luce nel tuo lavoro. Scopri cosa puoi creare usando semplicemente due tonalità.  

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Foto con effetto bokeh di uno skyline urbano di notte.

Come aggiungere sfondi bokeh alle fotografie.

Impara tutti i segreti del meraviglioso effetto di sfocatura, che darà alle tue foto un tocco davvero straordinario.

Alberi nella nebbia disegnati a inchiostro.

Lascia il segno con il disegno a inchiostro.

Esplora la delicatezza e la nitidezza del disegno a inchiostro con questi suggerimenti e tecniche.

Donna su un divano che legge un libro con il suo gatto.

Come iniziare a sviluppare storyboard.
Impara a sfruttare le capacità di creazione di storyboard artistici per mettere in pratica le tue idee sul piccolo e grande schermo.

Immagine che presenta i diversi formati ad alta definizione

Trova le proporzioni giuste per il tuo video.
Scopri come abbinare il formato al contenuto e allo stile del tuo progetto.

Acquista Adobe InDesign.

Sviluppa disegni e layout per la stampa e il publishing digitale.

Gratis per 7 giorni, poi CHF 23.70/mese.