Come creare pixel art.

I nati negli anni ’80 conosceranno sicuramente la grafica pixel dei giochi arcade che hanno fatto la storia, come Pac-Man o il grande classico Super Mario Bros. Giocando sulla nostalgia, la pixel art rievoca questa influenza, pur garantendo una risoluzione grafica migliore.

 

Scopri come creare pixel art con le nostre esperte Lenore Ooyevaar e Emi Monserrate: ti sveleremo le tecniche, i suggerimenti e gli strumenti più importanti per portare le tue abilità al livello successivo.

Cool pixel art of outer space planets and sky.
Retro bit graphics video game showing a dinosaur and character.

La pixel art è una vera e propria arte che rievoca le immagini retrò di computer e videogiochi, mettendo in evidenza i pixel di un’immagine. Si contrappone all’alta risoluzione che rende i pixel quasi invisibili e viene considerata da alcuni come l’arte di creare un mosaico digitale, mentre per altri corrisponde al puntinismo del

XXI secolo. 

Retro bit graphics video game showing a dinosaur and character.

In entrambi i casi, potremmo trovarci d’accordo: la grafica pixelata infatti, sia in fotografia che nelle illustrazioni, rende la composizione molto più astratta e interessante. Sono infatti necessari tanti pixel così da comporre l’immagine, ma allo stesso tempo devono essere pochi per darle l’effetto pixelato. 

 

Possono sembrare due concetti contraddittori, ma in realtà tutto ciò in definitiva si traduce in una vera e propria opera d’arte agli occhi di chi guarda: man mano che si riducono le dimensioni dell’immagine, quando si osserva una pixel art in lontananza, i singoli pixel ci appaiono uniti tra di loro in maniera omogenea; avvicinandosi progressivamente (o ingrandendo l’immagine), gli occhi restituiscono l’immagine pixelata così com’era stata originariamente progettata. Per questo la pixel art viene spesso paragonata alla tecnica pittorica del puntinismo.

Retro bit graphics video game showing a dinosaur and character.

Come disegnare pixel art: la guida passo dopo passo.

 

Fare pixel art richiede molta attenzione: mentre infatti un pittore può permettersi di farsi guidare dall’estro creativo tracciando delle ampie pennellate sulla tela, un pixel artist deve valutare ogni posizionamento dei vari pixel. L’obiettivo infatti è quello di riprodurre una certa forma o immagine, semplificandola.

Pixel art portrait of man with headphones around neck.
Rocket ship and stars illustration in pixel art style.

Puoi iniziare a dedicarti alla pixel art prendendo come spunto dei soggetti pixelati realizzati da altri artisti. 

 

“I riferimenti alla vita reale non si adattano altrettanto bene nella pixel art così come avviene nelle altre tecniche digitali. Devi trovare il modo di semplificare forme complesse come ad esempio le mani o le espressioni del viso.” – Emi Monserrate

 

Creare pixel art è un processo scrupoloso, ma seguire le orme di un artista già affermato può portare grandi vantaggi. Ovviamente non puoi spacciare qualcosa creato da qualcun altro come tuo: ricorda sempre di

citare l’autore!

Bit graphics style illustration of rock wall, trees, mountains, and starry sky.

Se anche tu vuoi imparare il disegno pixel art, prendi le distanze dalle tecniche con cui hai lavorato finora e esplora l’arte da una prospettiva completamente nuova seguendo questi passaggi:

Bit graphics style illustration of rock wall, trees, mountains, and starry sky.

1. Trova l’ispirazione dagli artisti famosi.

 

Prendi spunto dai grandi artisti e lasciati ispirare con tante idee sulla pixel art: fai una ricerca su Instagram usando l’hashtag #PixelArt per trovare migliaia di lavori, dai più semplici ai più complessi. Scegli tra questi i tuoi preferiti: le immagini che ti piacciono di più sono quelle che maggiormente influenzeranno i tuoi primi progetti.

 

 

2. Usa il formato immagine corretto.

 

Regola numero 1: il JPG non è adatto alla pixel art. Il tipo di compressione infatti riduce i pixel, creando un effetto indesiderato per il tuo progetto. Molto meglio scegliere i formati PNG o GIF e usare queste estensioni per salvare le tue immagini senza occupare troppo spazio.

 

 

3. Usa lo strumento griglia.

 

Utilizza un software specializzato per il tuo mosaico digitale come Adobe Illustrator. È il programma di Pixel Art con cui i grafici lavorano più spesso e ti consente di ottenere risultati particolarmente precisi. Con Illustrator puoi organizzare i tuoi lavori su una griglia pixel art e spostarli, variarli o colorarli facilmente.

 

 

4. Utilizza i corretti strumenti di disegno.

 

Per lavorare con la massima precisione gli strumenti penna sono l’ideale per i disegni pixel art. Dai pennelli per acquerelli, agli effetti spray, questi strumenti servono a rendere i pixel più smussati, ricreando l’effetto desiderato. Tuttavia, è bene ricordare sempre che la pixel art si basa su bordi ben definiti.

 

 

5. Fai tanta pratica.

 

Come con qualsiasi forma d’arte e nuova tecnica a cui si approccia per la prima volta, è necessario prima dover imparare. Ma una volta che riesci a padroneggiare la tecnica e hai familiarità con i migliori strumenti di disegno, esercitarsi con nuovi progetto è sempre più divertente. In caso di dubbi, puoi fare riferimento ai tutorial sulla pixel art. Col tempo, potresti anche voler metterti alla prova con un’animazione in pixel art. Insomma, facendo tanta pratica riuscirai a creare lavori soddisfacenti molto rapidamente.

 

Bit graphics style illustration of rock wall, trees, mountains, and starry sky.

Come usare la pixel art nei tuoi progetti.

 

Sicuramente i disegni pixel art rimandano allo stile dei videogiochi di un tempo. Molti appassionati del genere avranno ancora una certa familiarità con alcuni grandi classici per Game Boy, come ad esempio Super Mario Bros. Oggi siamo abituati a tutto un altro tipo di grafica, sempre più fluida, immersiva e fedele alla realtà; tra gli anni ’80 e ’90 però nessuno avrebbe mai criticato questo tipo di videogiochi per la qualità delle immagini. 

 

All’epoca infatti la grafica pixelata era ciò che offriva la tecnologia, ma il pubblico rimaneva anche molto impressionato dalle dimensioni ridotte del Game Boy, console portatile a batterie stilo che permetteva di poter giocare ovunque ci si trovasse.

 

Anche se negli ultimi decenni la tecnologia ha fatto passi da gigante, la grafica pixelata non è stata del tutto abbandonata, anzi. La pixel art infatti è ampiamente usata tutt’oggi non solo dai game designer, con dei videogiochi dal gusto vintage, ma anche da illustratori, designer e appassionati di ogni settore.

Bit graphics style illustration of rock wall, trees, mountains, and starry sky.

Se stai pensando a come usare la pixel art nei tuoi progetti potresti pensare di rievocare ambientazioni che hanno fatto la storia del gaming, come quelle di Pac-Man o Sonic the Edgehog. Le ambientazioni e i disegni che vanno per la maggiore sono quelle fantastiche e artistici, questo perché attribuisce al videogame un’atmosfera decisamente unica e speciale.

 

Insomma, creare pixel art oggi è una vera e propria sfida che si propone di semplificare la realtà creata in digitale ed essere creativi con possibilità limitate: non si vuole produrre una seconda realtà, bensì mostrare la

“naturalezza” digitale.

Bit graphics style illustration of rock wall, trees, mountains, and starry sky.

Gli strumenti di Adobe per creare pixel art.

Retro bit graphics video game showing a dinosaur and character.

Tutto ciò che ti consente di posizionare dei piccoli quadratini su una griglia è un potenziale pixel editor. 

 

Adobe Photoshop ad esempio ha tutte le funzioni base per poter creare disegni in pixel art, mentre Adobe Illustrator ti permette di allineare perfettamente la tavola da disegno alla griglia pixel art, per ottenere quella granulosità necessaria tipica delle immagini in stile retrò.

 

Indipendentemente dal programma che deciderai di utilizzare, sarai molto tempo alle prese con gli strumenti Matita e Linea. Gli artisti di pixel art utilizzano inoltre anche i tools Riempi e Pennello, sebbene con parsimonia poiché sanno bene che anche un singolo pixel può fare la differenza nell’intera composizione.

 

Adobe offre lo strumento giusto per ogni tipo di pixel art e tra i software migliori vi sono:

 

 

Adobe Fresco.

 

Ideale per la grafica vettoriale per loghi o icone, con Adobe Fresco offre la più ampia selezione di pennelli raster e vettoriali al mondo, in modo da ottenere la massima precisione per tutti i dettagli. Il software offre inoltre più di 1000 strumenti di disegno progettati anche per gli ultimi dispositivi touch e con stilo.

 

 

Adobe Illustrator.

 

Perfetto per creare immagini bitmap e disegni pixel art, Adobe Illustrator è uno dei software più usati. Molte grafiche si basano anche su vettori, portando quindi alla elevata nitidezza richiesta dalla pixel art. Le immagini inoltre possono essere ridimensionate a piacere senza che il disegno diventi meno nitido.

 

Salvataggio e fase di rendering inoltre vengono eseguiti in pochissimo tempo, mentre i disegni a mano libera possono essere perfezionati grazie agli strumenti personalizzati di Illustrator.

 

 

Adobe Animate.

 

Se vuoi creare dei progetti animati di pixel art allora Adobe Animate è quel che fa al caso tuo. Questo programma è perfetto se vuoi creare dei giochi interattivi o dei contenuti ottimizzati per il web. Avrai un’ampia selezione di strumenti a tua disposizione per l’illustrazione e l’animazione. Adobe Animate inoltre offre la possibilità di aggiungere dei suoni alle tue immagini e condividerle persino in realtà aumentata.

 

 

Adobe InDesign.

 

Se vuoi creare pixel art adatta alla stampa, InDesign è il programma perfetto. Potrai creare la grafica per volantini, brochure, abbigliamento e molto altro. Con InDesign i tuoi lavori manterranno una qualità eccezionale, sia in versione cartacea, sia in quella digitale, che su tessuto. Scatena la fantasia senza doverti preoccupare dell’esito finale una volta stampato.

 

 

Diventare pixel artist.

 

La pixel art conta moltissimi appassionati che negli anni hanno formato una vera e propria community online. Piattaforme come Behance ad esempio permettono da una parte a chi vi si approccia di prendere spunto e avere nuove idee di pixel art, dall’altra consente ai pixel artist – sia emergenti, che famosi – di farsi conoscere nel web e crearsi un proprio portfolio consultabile a potenziali datori di lavoro. 

Retro bit graphics video game showing a dinosaur and character.

Una volta fatto pratica disegnando grandi classici come Kirby, Pokémon o Pac-Man, prova a trovare una tua strada nel creare pixel art: social media come Pixel Dailies infatti, incoraggiano sempre gli artisti a sprigionare la propria creatività basandosi su un tema da cui trarre ispirazione!

 

La pixel art si inserisce all’interno di un settore di nicchia nel vasto mondo dell’arte digitale, poiché la richiesta proviene prevalentemente dall’industria dei videogiochi. Nonostante le nuove tecnologie infatti, sono tanti i videogame per pc e console di ultima generazione che emulano la grafica in stile NES.

Bit graphics style illustration of rock wall, trees, mountains, and starry sky.

Se vuoi inserirti in questo settore, puoi pensare di partecipare ai game jam, progetti in cui sviluppatori, artisti, scrittori e designer collaborano per creare un videogioco in tempi molto ristretti. Questa attività è un buon allenamento per un pixel artist alle prime armi che deve fare pratica con qualcosa di più complesso e al tempo stesso imparare a lavorare in team.

Bit graphics style illustration of rock wall, trees, mountains, and starry sky.
“L’arte è necessaria. È un buon modo per partecipare in qualcosa di più complesso. Essere all’interno di un team che ti aiuta in un progetto entro un preciso lasso di tempo ti aiuterà a scoprire quali sono i tuoi punti di forza e i tuoi limiti.” – Emi Monserrate

 

Il tempo in cui la pixel art era l’unica grafica possibile per creare videogiochi è ormai finita, ma essendo ancora molto apprezzata in tanti settori, è possibile spaziare verso altri orizzonti, farsi notare e guadagnare con i propri progetti. 

 

In definitiva, se vuoi diventare un pixel artist, fissa bene alcuni punti che ti aiuteranno a porre le basi per questo mestiere:

 

1.  Studia e analizza i videogame retrò 

2.  Guarda i tutorial di pixel art

3.  Dai un’occhiata ai lavori degli altri pixel artist su internet

4.  Definisci il tuo stile

5.  Prova vari strumenti per affinare la tecnica

 

Infine, sii puntuale nel consegnare i vari lavori. 

 

“Rispetta le scadenze! Questo è il motive principale per cui editori e direttori artistici tornano sempre da me.”
– Lenore Ooyevaar

Collaboratori di Adobe sulla pixel art.

 

  • Emi Monserrate, pixel artist e illustratore con sede in Spagna. 
  • Lenore Ooyevaar, graphic designer e illustratrice. Artista da sempre, da molti anni si occupa di brand identity, illustrazioni, pagine web, materiale promozionale, installazioni e tanto altro. 

Potresti essere interessato anche a…

Esempi digitali di font serif e sans serif.

Scegliere il font giusto: serif o sans serif?

Nella scelta tra font serif o sans serif, occorre considerare l’esperienza, la mentalità e la storia dell’utente.

Alberi nella nebbia disegnati a inchiostro.

Lascia il segno con il disegno a inchiostro

Esplora la delicatezza e la nitidezza del disegno a inchiostro con questi suggerimenti e tecniche.

Disegno di un cane in bianco e nero

Come disegnare un cane
Scopri nuovi trucchi per immortalare la personalità e le emozioni canine nei tuoi disegni.

Skyline di New York disegnato a matita.

Cimentati nel disegno a matita

Il disegno a matita è un primo passo essenziale per gran parte degli artisti. Scopri come può aiutarti a migliorare le tue doti.

Acquista Adobe Illustrator

Produci incredibili grafiche vettoriali e illustrazioni.

Gratis per 7 giorni, poi 24,39 €/mese.