Un’introduzione al mondo dei simboli.

I simboli sono ovunque: per le strade, su internet, nella lingua che parliamo. Scopri come i designer creano simboli e icone per trasmettere messaggi visivi con creatività e ottieni consigli su come progettarli in modo efficace.

Due simboli affiancati

I simboli fanno girare il mondo.

Dalle mappe alle emoji, dalle carte da gioco alle note musicali, ci affidiamo ai simboli per dare un senso alla realtà. Un simbolo è il corrispettivo visivo di una parola, un’idea, un concetto o anche un suono. I marchi usano i simboli per essere più riconoscibili agli occhi dei consumatori ed esprimere caratteristiche o valori in modo facilmente comprensibile. Nonostante i simboli siano intuitivi e semplici, inventarne uno nuovo è più difficile di quanto sembri.

Simboli geroglifici
Simbolo del giglio
Simbolo della pace

Dillo con un simbolo.

Cosa rende così diffusi i simboli? “C’è qualcosa nei simboli che fa sì che restino più impressi in noi delle parole”, afferma la designer Alyssa Newman. “L’essere umano pensa molto per immagini”. Le civiltà più antiche usavano sistemi simbolici per comunicare, dagli antichi geroglifici egizi fino alla stella di Davide a forma di esagramma che risale al XVII secolo. L’iconico giglio francese è stato usato nei contesti più vari, dalla nobiltà francese al design d’interni, mentre il simbolo della pace verrà quasi sicuramente riconosciuto ovunque tu vada.

 

Anche oggi, come allora, continuiamo ad affidarci ai simboli. Simboli di testo come punti esclamativi, punti di elenco e spunte fanno parte del nostro lessico quotidiano. Anche simboli speciali come una faccina sorridente o un cuore vengono utilizzati insieme alle parole nei messaggi inviati su numerose piattaforme.

Simboli della sedia a rotelle, del bagno per uomini/donne, della doccia e del cambio pannolino
Vari simboli diversi

Oltre a essere più facili da ricordare, i simboli accelerano la trasmissione dei messaggi. “Si riescono a interpretare velocemente”, afferma il designer Jacob Obermiller. “Al posto di usare cinque parole, puoi mettere un simbolo che verrà interpretato in automatico. Prendi ad esempio l’ottagono rosso del cartello dello stop. Non hai nemmeno bisogno di leggere la parola stop: vedi la forma e il colore e sai di cosa si tratta”. La velocità è importante quando guidi in autostrada, ma anche quando navighi in un sito web e hai bisogno di trovare velocemente quello che stai cercando.

 

I simboli creano inoltre un linguaggio universale che può essere compreso da persone di tutto il mondo. È per questo motivo che si usano simboli per le targhette dei bagni, le valute e i cartelli dei mezzi pubblici. Un viaggiatore in un paese straniero si perderebbe facilmente senza questo tipo di riferimenti visivi a indicargli la giusta direzione.

 

Come far risaltare il tuo marchio.

Che tu voglia progettare un disegno per un logo, un’icona per una nuova app o qualsiasi altra cosa, ecco alcuni principi di progettazione che ti aiuteranno a creare simboli che si distinguono dalla massa.

 

Resta sul semplice.

“Meglio non esagerare. Bisogna poter capire subito cosa rappresenta il tuo simbolo”, spiega Obermiller. “Se guardi le icone del tuo telefono, noterai che sono minuscole”, osserva Newman. “Se cerchi di accumulare un mucchio di dettagli in un’icona, diventerà molto caotica e non sarà davvero possibile vedere tutti quei dettagli intricati”. Un simbolo efficace è invece piuttosto basilare e raffigura solo l’essenziale. “È più piacevole all’occhio e dà un po’ di tregua al lettore”, commenta Newman.

 

Sii minimalista e mantieni una palette di colori semplice. “Usa forme geometriche molto semplici per creare il design iniziale”, consiglia Newman. “E assicurati che sia unico”. 

Vari simboli diversi

Personalizza il tuo simbolo.

Non c’è un procedimento univoco per creare un simbolo originale: è il bello del processo di progettazione. Designer diversi concepiscono i concetti in modi diversi, e con un po’ di fortuna non ci saranno due simboli uguali, anche se il concetto è universale.

 

Per entrare in uno stato mentale di apertura a idee nuove, gioca con le forme e pensa a diversi modi per illustrare lo stesso concetto. Chiediti a quali parole o colori potresti associarlo. “Un esercizio interessante potrebbe essere quello di pensare a un simbolo o a un marchio della vita quotidiana, come l’icona della sedia a rotelle, e provare a disegnarne un altro che lo sostituisca”, suggerisce Obermiller.

 

Crea il design in base alle linee guida del marchio.

Se hai ricevuto l’incarico di creare un nuovo simbolo o un set di icone per un’azienda, usa le linee guida del marchio per aiutarti. Con ogni probabilità, l’azienda avrà dedicato del tempo a differenziarsi dagli altri marchi e il simbolo che progetti dovrebbe possedere alcune di quelle caratteristiche uniche. “È importante attenersi al materiale del marchio affinché le icone appaiano uniche e siano visivamente associabili all'azienda”, spiega Newman.

 

Sperimentare è fondamentale.

Quando inizi a progettare un simbolo, preparati ad accettare il fatto che tentativi ed errori fanno parte del processo. “Gran parte del lavoro consiste nell’astrarre le forme e nel modificarle per capire come crearne una nuova che risulti comunque comprensibile”, afferma Newman. Crea rapidamente molti spunti e versioni, senza puntare alla perfezione. Concediti la libertà di provare tutto ciò che ti viene in mente: il risultato potrebbe sorprenderti.

 

Per iniziare, osserva design di icone diverse e lasciati ispirare. Siti come Behance sono un ottimo modo per scoprire nuove idee e nuovi designer. “Ma non farti risucchiare troppo dal lavoro degli altri”, consiglia Newman. “Fai ciò che sembra giusto a te. E non lasciarti ossessionare dal bisogno di imitare ciò che è di tendenza in questo momento. Se non fai riferimento continuo al lavoro degli altri, alla fine otterrai un design unico e solo tuo”.

Collaboratori

Ottieni di più con Adobe Illustrator.

Crea loghi, icone, grafici, effetti tipografici, handlettering e altre composizioni vettoriali.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Artista si esercita con le tecniche ad acquerello dipingendo con un pennello dorato.

Alla scoperta delle tecniche ad acquerello.

Sperimenta le fluide pennellate e la ricca texture degli acquerelli con questi suggerimenti.

Incredibile illustrazione digitale salvata come file vettoriale

Cos’è un file vettoriale?

Scopri la versatilità di questo formato di file e come usarlo nel tuo lavoro di progettazione.

Esempio di buona e cattiva crenatura.

Introduzione alla crenatura.

Scopri cos’è la crenatura e come usarla per migliorare la tua composizione tipografica e i tuoi font.

Esempi digitali di font serif e sans serif.

Scegliere il font giusto: serif o sans serif?

Nella scelta tra font serif o sans serif, occorre considerare l’esperienza, la mentalità e la storia dell’utente.

Acquista Adobe Illustrator

Produci incredibili grafiche vettoriali e illustrazioni.

Gratis per 7 giorni, poi 24,39 €/mese.

Ottieni Illustrator

Singola applicazione Adobe Illustrator

24,39 €/mese

Accedi a Illustrator per desktop e iPad tramite Creative Cloud. Scopri di più


Tutte le applicazioni Creative Cloud

36,59 €/mese

Accedi a più di 20 app creative, tra cui Illustrator.
Prodotti inclusi | Scopri di più


Studenti e docenti

19,83 €/mese

Risparmia più del 45% su oltre 20 app Creative Cloud, tra cui Illustrator. Scopri di più


Aziende

31,49 €/mese per ogni licenza (IVA esclusa)

Accedi a Illustrator e a tutte le app Creative Cloud, insieme a funzionalità aziendali esclusive. Scopri di più