Suggerimenti per la fotografia di matrimonio, come elenchi di riprese, consigli sull’attrezzatura e altro

I fotografi di matrimonio devono essere pronti a cogliere ogni momento saliente del grande giorno di una coppia, dal primo sguardo all’ultimo ballo. Scopri spunti e informazioni utili per prepararti al meglio per il servizio fotografico formale e i momenti più spontanei.

Foto con effetto bokeh di un tavolo con una candela accesa per gli sposi.

Le foto del matrimonio sono solo una parte dell’equazione

C’è un motivo se lo chiamano “il grande giorno”. Ogni matrimonio richiede un enorme lavoro di pianificazione, che non riguarda soltanto la cerimonia, la torta e la fila per il trenino. 

“Ho un rispetto assoluto per i fotografi di matrimonio”, afferma la fotografa editoriale e di ritratti Grace Rivera. In genere non si occupa di cerimonie nuziali, ma dopo aver scattato le fotografie a un recente matrimonio fuori porta ha cambiato prospettiva. “Non è affatto semplice. Devi richiamare moda, documentari, eventi, ritratti... ogni ambito della fotografia in un giorno solo, in cui hai sette ore per mettere insieme un’enorme mole di lavoro”.


Ci sono davvero tante cose tra cui destreggiarsi, dai lunghi elenchi di riprese ai luoghi diversi e ai grandi ricevimenti, mentre il tempo a disposizione per scattare le foto è molto limitato. Insomma, è un compito arduo anche per i migliori fotografi di matrimonio. Elaborare una strategia è essenziale e può salvarti quando falliscono i piani migliori.

Una sposa e uno sposo immortalati in una fotografia del matrimonio con il riflesso della lente.

Come prepararsi per la fotografia di matrimonio

Programma ed elenco delle riprese

Hai un giorno solo per fare tutto, quindi non puoi perderti niente. Incontrare la coppia prima del matrimonio per esaminare il programma ed elaborare un elenco di riprese è il modo migliore per evitare che i clienti restino delusi.

 

“Do alle coppie un foglio per pianificare la scaletta della giornata”, spiega la fotografa di matrimonio e autrice Khara Plicanic. In questo modo può mettere il programma nero su bianco e, allo stesso tempo, discutere di tempistiche potenzialmente irrealistiche.

 

Far capire a una coppia che dopo la cerimonia non passerà direttamente al ricevimento, ma dovrà prima accogliere 300 persone, ti aiuterà a destinare la giusta quantità di tempo agli scatti ai quali le spose e gli sposi tengono di più.

Fotografia di matrimonio con effetto bokeh di uno sposo che infila la fede al dito della sposa.

Ecco alcune importanti valutazioni da fare con gli sposi in merito all’elenco di scatti del matrimonio:

 

1.  Uno di loro, o entrambi, vogliono essere fotografati mentre si preparano? Se sì, quando inizia questa fase?

 

2.  Le foto degli invitati e della famiglia saranno scattate prima o dopo la cerimonia? Quali membri della famiglia dovrebbero essere presenti nelle foto e a da quale momento? Si dovranno fotografare anche gli accompagnatori degli invitati?

 

3.  Se la coppia scambia il primo sguardo prima della cerimonia, la foto deve essere scattata prima di tutte le altre. Assicurati di dedicare abbastanza tempo a questo momento così importante e carico di emozioni.

 

4.  Chiedi un resoconto essenziale della cerimonia, così potrai prepararti a immortalare i momenti speciali di questi 30-60 minuti così intensi.

 

5.  Cosa c’è in programma per il ricevimento? Ci saranno un primo ballo, un ballo con il padre della sposa, il taglio della torta e altri momenti del genere? Chiedi indicazioni sulle tempistiche previste, così non ti ritroverai a cambiare la batteria della fotocamera durante il lancio del bouquet.

 

6.  Quando mangerai? È importante trovare dei ritagli di tempo per mangiare, bere e andare in bagno.

 

Illuminazione

Conoscere il programma della giornata ti aiuterà a capire con quale tipo di luce lavorerai. La luce dell’ora d’oro (invitante e naturale, si vede in genere un’ora dopo l’alba o prima del tramonto) potrebbe essere l’ideale per i ritratti di matrimonio, ma spesso le nozze si svolgono nelle ore centrali della giornata, quando la luce è più intensa.

 

“Quando la luce arriva direttamente dall’alto proietta ombre profonde sotto gli occhi delle persone”, spiega la fotografa di matrimonio Anna Goellner.“In questa fase della giornata cerco sempre un po’ d’ombra. Che si tratti di alberi o edifici, devi trovare qualcosa che dia una luce più uniforme. Se non c’è nulla che possa fare ombra, prova a tenere il sole alle spalle dei clienti: otterrai un effetto più morbido”.

 

Arrivare sul posto prima degli invitati per verificare la luce in vari punti può risparmiarti qualche grattacapo durante la giornata.

Foto da sogno di un matrimonio, con una sposa e uno sposo che camminano sulla spiaggia verso l’orizzonte.

Se i festeggiamenti si svolgono in serata, può essere necessario utilizzare un flash. La tecnica che prevede di “trascinare l’otturatore” può rivelarsi perfetta per immortalare i momenti illuminati da una luce soffusa senza perdere i dettagli dello sfondo, suggerisce il fotografo Kilen Murphy. 

 

Un flash può illuminare il soggetto in primo piano catturando comunque la luce di sfondo: per farlo bisogna ridurre lentamente il tempo di esposizione della fotocamera e aumentare l’ISO (che ne controlla la sensibilità alla luce). È una soluzione perfetta per immortalare gli ospiti che ballano durante il ricevimento senza perdere i dettagli della sala intorno a loro. Goellner sostiene che sperimentare con un ISO più elevato e un tempo di esposizione più basso, anche senza flash, può dare ottimi risultati in caso di luce soffusa.


Attrezzatura

Non importa dove ti trovi: una volta che la giornata è iniziata, non puoi allontanarti per andare a prendere un altro obiettivo, quindi devi tenere tutto pronto fin da subito. Oltre a un flash, possono servirti degli obiettivi che riescano a scattare un’ampia gamma di fotografie. Prepara una tua lista dell’attrezzatura necessaria per la fotografia di matrimonio basandoti sui tipi di scatti che vuoi catturare. Plicanic, ad esempio, usa un obiettivo versatile da 50 mm per gli scatti in stile fotoreporter, uno da 16-35 mm per i campi lunghi, necessari in caso di gruppi particolarmente numerosi, e uno da 70-200 mm per catturare momenti intimi da lontano. 

 

Devi anche prepararti ad affrontare il clima. Per esempio, nella soleggiata California meridionale ti servirebbero vestiti adatti al gran caldo, mentre a Chicago, in inverno, dovresti coprirti bene anche in vista di possibili nevicate. Durante il servizio fotografico non puoi permetterti distrazioni, quindi è importante scegliere capi comodi e professionali.

Una coppia di sposi sorride in posa sulla spiaggia.

Anche poter contare su un altro paio d’occhi fa la differenza.

 

“Io e il secondo fotografo avevamo ciascuno due fotocamere e una serie di obiettivi”, ricorda Rivera. “Dovresti sempre avere con te un teleobiettivo per gli scatti da lontano e un obiettivo grandangolare per passare rapidamente da uno all’altro, soprattutto durante la cerimonia, quando hai solo 30 minuti per scattare tutte le foto di cui hai bisogno”.

 

Nel grande giorno devi aspettarti l’inaspettato

È probabile che gli sposi abbiano un piano B, in caso di nozze sotto la pioggia. Allo stesso modo, tu devi essere in grado immortalare l’evento preparandoti ai momenti che nessun elenco di riprese potrebbe mai prevedere. Durante il fatidico sì della coppia, guardarti bene intorno e reagire prontamente può aiutarti a catturare istanti davvero unici e memorabili, che altrimenti gli sposi non vedrebbero mai.

Scatto del momento in cui, durante il proprio matrimonio, una sposa e uno sposo tagliano la torta.

“Io provo a chiedermi: ‘Cosa potrebbe essere speciale e significativo?’”, dice Plicanic. “Voglio che gli sposi guardino le foto e restino a bocca aperta. Spesso mi dicono: ‘Non ci eravamo accorti di nulla! Come hai fatto a notarlo?’”

 

Nessuna coppia può rendersi conto di tutto ciò che accade durante il proprio matrimonio, quindi se un fotografo è così attento da riuscire a immortalare dei momenti spontanei, può dimostrare agli sposi di essere un professionista capace di fare più del dovuto.

 

“Molti dei momenti immortalati non rientravano nell’elenco che avevamo preparato”, afferma Rivera, “ma quando ho consegnato le immagini, la sposa ne è stata entusiasta”.

 

Come si catturano questi istanti? Molto dipende dall’esperienza accumulata, ma il principio resta sempre lo stesso: cercare di immortalare quegli episodi che raccontano una storia e ai quali gli sposi, impegnati in mille altre cose, non possono assistere in tempo reale.

 

“Cerco di fare attenzione alle persone che chiacchierano piacevolmente e ridono”, spiega Plicanic. “È un modo di cogliere l’esperienza anche dal punto di vista degli ospiti”.

 

Non dimenticare poi di tuffarti in questo caos controllato. A volte l’energia frenetica dei matrimoni permette di scattare foto eccellenti. 

 

“L’intera giornata scorre a grande velocità e può capitare di non avere il tempo di comporre perfettamente l’immagine”, afferma la fotografa di matrimonio Naba Zabih. “Si possono comunque ottenere foto di grande impatto, forse proprio perché non si rispettano del tutto le regole”.

 

Costi e valutazioni sulla fotografia di matrimonio

In genere una coppia sceglie un fotografo perché gradisce i suoi lavori precedenti, ma mostrarsi all’altezza delle aspettative è comunque importante.

 

“Gli sposi vogliono principalmente che tu faccia bene il tuo lavoro”, spiega Plicanic. “Il punto è soprattutto spiegare loro cosa fai, come lo fai e in che modo possono aiutarti a lavorare al meglio”.

 

È così che si creano aspettative realistiche. “Devi aiutarli a capire che molte delle loro immagini di riferimento fanno parte di servizi fotografici editoriali e che ognuno di quegli scatti richiede otto ore di lavoro”, spiega Rivera.

 

Può anche succedere che una coppia ti chieda di fare qualcosa che non hai mai fatto prima. Per capire se puoi soddisfare una determinata richiesta, valuta attentamente tutto ciò che riguarda i costi e i tempi. È un processo che dovrebbero attuare tutti i fotografi che desiderano occuparsi di matrimoni a livello professionale.

Splendida foto di una coppia di sposi che passeggia rivolta al tramonto.

1.  Costi operativi: avere le idee chiare sui costi di un’attività, dal valore dell’attrezzatura alle detrazioni fiscali, ti aiuterà a capire quanto far pagare il tuo lavoro. Non dimenticare di calcolare l’assicurazione, i software, l’hosting web, l’archiviazione dei dati e anche il possibile compenso di un commercialista. Dovrai assumere un secondo fotografo per occuparti di un matrimonio con molti invitati? Considera anche questo. Infine, puoi aggiungere anche le spese di viaggio da e verso il luogo dell’evento.

 

2.  Costi di consegna: se offri prodotti fisici, come album di fotografie o immagini stampate, ricorda di includerne i costi nel preventivo.

 

3.  Costi temporali: quanto tempo dedicherai al matrimonio? Quanto, invece, alle consulenze e alla preparazione in vista dell’evento? Non dimenticare il tempo destinato all’elaborazione e al ritocco delle foto, oltre a quello necessario per consegnare o spedire il prodotto finale al cliente. 

 

4.  Costi opportunità: nel valutare il tuo reddito annuale, tieni presente che la fotografia di matrimonio è un settore stagionale. Gran parte delle opportunità lavorative, infatti, si presenta tra la fine della primavera e l’inizio dell’autunno. Tu puoi trovarti in un solo posto alla volta (non puoi scattare le foto di due matrimoni nello stesso giorno) e la maggior parte delle cerimonie si svolge di sabato. Questo significa che se hai un weekend prenotato, in quei giorni non puoi accettare altri lavori. Per elaborare le tariffe dei tuoi servizi devi tenere conto di tutto questo. Avere un fine settimana impegnato significa dover rifiutare l’eventuale richiesta di un’altra coppia di sposi, quindi è incredibilmente importante assicurarti di chiedere il giusto compenso per soddisfare le tue esigenze finanziarie.

 

5.  Il costo della competenza: per acquisire le conoscenze e le capacità che contraddistinguono un fotografo di matrimonio esperto c’è bisogno di tempo. Tuttavia, un professionista navigato è una risorsa estremamente preziosa per le coppie, perché può aiutarle ad affrontare imprevisti come il maltempo, i cambi di programma, i problemi con l’illuminazione e gli ospiti difficili. Quando gli sposi chiedono: “Perché il servizio costa X?”, i fotografi esperti possono spiegare che il prezzo dipende dalla capacità di gestire questi inconvenienti con sicurezza in una giornata frenetica. Man mano che acquisti fiducia ed esperienza, ricorda di ritoccare le tue tariffe di conseguenza.

Una coppia di sposini condivide un momento carico di gioia e amore durante il primo ballo.

Non esistono standard di settore sui quali tarare questi costi. Vista la varietà in termini di entità e tipo di matrimoni, e considerate le differenze di prezzo tra regioni, stabilire una tariffa universale è impossibile. Ciascun fotografo di matrimonio può gestire la propria attività in modo diverso, ma alla base di tutto dovrebbe esserci la comprensione delle proprie esigenze finanziarie e degli strumenti necessari per scattare splendide fotografie durante l’evento. 

 

 

Una volta che avrai organizzato la tua attività e fissato i prezzi, potrai trattare con i clienti con più fiducia. Inoltre, imparare a gestire questi dettagli con sicurezza ti aiuterà a convincerli che sei la persona giusta per immortalare la loro giornata speciale.

Collaboratori

Ottieni di più con Adobe Photoshop Lightroom.

Ritocca facilmente le foto con i predefiniti di Lightroom, applica la tecnologia Super Resolution, condividi immagini da qualsiasi dispositivo e accedi ai tuoi progetti ovunque ti trovi grazie alle funzionalità di gestione e archiviazione delle foto su cloud.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Cane bianco vicino all’acqua - Consigli sulla lunghezza focale | Adobe

Comprendi appieno l’utilizzo della lunghezza focale.

Scopri come scegliere la lunghezza focale giusta per scattare le tue foto.

Ritratto fotografico di una donna con lentiggini su sfondo nero

Tutti i segreti per fotografare volti

Fai un altro passo avanti per perfezionare i ritratti con i consigli e i suggerimenti di fotografi professionisti.

Foto con effetto bokeh di uno skyline urbano di notte.

Come aggiungere sfondi bokeh alle fotografie.

Impara tutti i segreti del meraviglioso effetto di sfocatura, che darà alle tue foto un tocco davvero straordinario.

Ora d’oro a New York.

Sfrutta l’ora d’oro.

Scopri come cogliere il breve attimo che per molti è il miglior momento della giornata per scattare.

Lightroom

Piano Lightroom

Elabora, organizza, archivia e condividi foto ovunque ti trovi.
Gratis per 7 giorni, poi 12,19 €/mese.

Lightroom
Photoshop

Fotografia

Accedi a Lightroom, Lightroom Classic, Photoshop e 20 GB di archiviazione cloud. Gratis per 7 giorni, poi 12,19 €/mese.

Lightroom

Tutte le applicazioni

Acquista l’intera raccolta di app creative e molto altro.
Gratis per 7 giorni, poi 63,51 €/mese.