Come fare dell’illustrazione il tuo mestiere.

Hai sviluppato delle competenze e creato una raccolta dei tuoi migliori lavori. E ora? Scopri alcuni suggerimenti sulla creazione di un portfolio e di una presentazione artistica e lavora a tempo pieno come professionista dell’illustrazione.

Simpatica illustrazione di un pesce palla grande con un pesce palla piccolo che si avvicinano per abbracciarsi.

Diventare illustratori professionisti non è solo questione di talento artistico.

Forse hai appena finito l’accademia di belle arti, oppure vuoi cambiare carriera. In ogni caso, per lanciarti nell’illustrazione professionale il modo in cui ti presenti conta tanto quanto ciò che crei.

 

Scegli un’area specifica per definire il tuo stile personale.

Che tu voglia perseguire una carriera nell’illustrazione di libri o biglietti di auguri, in ambito artistico o editoriale, sapere quali sono i tuoi obiettivi e cercare di raggiungerli lavorando sulle tue capacità ti permette di agire in modo mirato.

 

“È al 100% una questione di intenzione”, assicura l’illustratrice e fumettista Jen Bartel. “Molti illustratori hanno uno stile chiaro e definito, pur non essendo i più capaci da un punto di vista tecnico: i loro lavori li riconosci subito. Se vuoi lanciarti nell’illustrazione, la prima cosa che ti serve è una raccolta coerente di lavori”.

Disegno di un ragazzo che fluttua tra una serie di forme.
Illustrazione di una donna mediorientale mentre beve il tè.

Puoi anche essere capace di cimentarti in molti tipi diversi di lavoro, dai ritratti realistici alle illustrazioni digitali surrealistiche, ma questo approccio da tuttofare può disorientare i potenziali clienti e allontanarti da ciò che vuoi fare davvero.

 

“A molti miei clienti piacevano i rendering fantasy a matita”, racconta il creatore di graphic novel Ethan Young. “Non è che non mi piacesse farli, ma non erano la mia passione. Alla fine mi sono detto: ‘Devo concentrarmi sui fumetti. È quello che mi piace fare’”.

Disegno colorato di una donna bionda seduta su un sasso davanti a un tavolo ricoperto di cibo.

Come creare un portfolio professionale e cosa includere.

“Se vuoi incentrare la tua carriera sulle tue passioni, crea una raccolta di ciò che più ti piace”, suggerisce l’artista Mildred Louis. “Il portfolio deve includere proprio i lavori che vuoi realizzare”.

 

È un consiglio semplice ma logico. Il portfolio è il tuo curriculum creativo, quindi presenta i tipi di lavoro per cui vuoi ricevere richieste. Per motivi economici potresti dover accettare anche lavori non in linea con i tuoi obiettivi creativi, ma è importante non perdere di vista la meta. Bartel, che ha lavorato in altri ambiti artistici prima di iniziare la sua carriera nel mondo dei fumetti, spiega come avere un portfolio può essere utile.

“Il portfolio deve includere proprio i lavori che vuoi realizzare”.

“Sapevo di voler disegnare le copertine dei fumetti, così ho fatto di tutto per creare illustrazioni che sembrassero tali”, spiega Bartel.

 

È la tua carriera, quindi punta a ciò che desideri davvero. Avere un portfolio ben definito vuol dire comunicare chiaramente ai direttori artistici la tua specializzazione, ma se vuoi lavorare a progetti diversi tra loro, potresti adottare un altro approccio.

 

“Preferisco presentare diversi tipi di lavori”, spiega l’illustratrice e designer Lenore Ooyevaar. “Voglio dimostrare di saper fare varie cose e ricevere richieste di vario tipo”.

Illustrazione semplice ma dettagliata di una donna con bambino che dormono sotto le stelle.

Ecco qualche altro suggerimento per la creazione di un portfolio:

1. Disponibilità: per creare una base di clienti è importante avere un portfolio professionale da inviare, ma lo è anche mostrare alcuni lavori online in un sito web. Assicurati che ci siano lavori recenti che, secondo te, riflettono le tue capacità e per cui vuoi avere nuovi incarichi, e includi i tuoi recapiti.

2. Tipo di lavoro: se ti concentri su qualcosa di specifico, i tuoi clienti potenziali sapranno in cosa ti specializzi. Se scegli esempi più vari, fai in modo che siano tutti lavori che vuoi ti siano commissionati. Un portfolio è come un menu: includi solo ciò per cui vuoi ricevere richieste.

3. Accessibilità: i direttori artistici hanno molti impegni e a volte dedicano poco tempo all’analisi di un portfolio. È importante presentare i tuoi lavori in formato intero, anziché come miniature da cliccare. Assicurati inoltre che le dimensioni dei file siano ottimizzate per il web e che le immagini si carichino rapidamente.

4. Aspettative: le opere che ti hanno richiesto mesi di lavoro dimostrano senz’altro le tue capacità, ma non sono una rappresentazione realistica di quello che puoi fare per un progetto a scadenza. Però non pubblicare lavori mediocri solo per far numero. “Anche se sei ancora agli inizi e non hai molto da mostrare, includi solo il meglio del meglio”, consiglia Ooyevaar. “Prediligi la qualità rispetto alla quantità”.

Se hai bisogno di qualche altro suggerimento, dai un’occhiata ai portfolio di illustratori della community di Behance per trovare ispirazione e dritte professionali. Quando sarà il momento, potrai condividere anche il tuo. Oppure usa questo tutorial per cominciare:

Impara a creare un portfolio di illustrazioni.

Dedicare tempo alla creazione di un buon portfolio online darà i suoi frutti, soprattutto perché spesso è il primo aspetto che viene preso in considerazione per affidare un incarico.

 

“Quando lavori come freelance nei settori creativi, i colloqui non esistono”, spiega Bartel. “C’è un’altra mentalità: ‘Se il tuo portfolio dimostra che sei capace, ti commissiono il progetto’. I lavori che presenti sono il tuo colloquio”.

 

Aspetti da considerare per lavorare con clienti e direttori artistici.

Se da un lato un portfolio ricco e curato può esserti utile, dall’altro sviluppare contatti per ottenere incarichi richiede molti sforzi. Bussare alle varie porte, inviare decine di e-mail di presentazione, il tutto mentre cerchi di crearti un seguito sui social media: entrare in contatto con direttori artistici e responsabili delle risorse umane o trovare un tuo agente è molto difficile.

 

Una volta che hai ottenuto un incarico, devi gestire la comunicazione con il cliente, comprendendo esattamente cosa desidera e soddisfacendo le sue aspettative.

 

“È essenziale comprendere pienamente le aspettative del cliente e che questo sia consapevole di ciò che sei in grado di fare”, spiega Ooyevaar. “Mi è capitato che il cliente non comunicasse esattamente le sue aspettative o non sapesse cosa voleva. Ho fatto supposizioni e non ho spiegato chiaramente cosa avrei realizzato. Definire le aspettative con trasparenza e chiarezza è importantissimo”.

“Rispetta le scadenze. È il motivo principale per cui editor e direttori artistici continuano a rivolgersi a me.”

Devi comprendere che chi cerca artisti ha una necessità. Forse adora il tuo stile, e quindi ti contatta, ma potrebbe anche cercare qualcosa di più specifico. È per questo che è ancora più essenziale comunicare in modo chiaro e fare tante domande.

 

“Il tuo compito è risolvere un problema specifico”, spiega Chris Kindred. “Il cliente sa che hai talento, altrimenti non ti avrebbe scritto. Se sei capace e lavori bene, ti ricontatterà nuovamente in futuro”.

Simpatica illustrazione di un taxi con la luna e le montagne sullo sfondo.

L’illustrazione e l’arte sono sì settori creativi, ma se vuoi affermarti devi essere professionale.

 

“Rispetta le scadenze. È il motivo principale per cui editor e direttori artistici continuano a rivolgersi a me”, assicura Bartel. “Ricordati di aggiornare il direttore artistico o l’editor. Comunica. Se i ruoli fossero invertiti, cosa vorresti dal tuo illustratore?”.

 

Se sai comunicare, fai un buon lavoro e lo consegni entro i tempi stabiliti, riuscirai a creare lo slancio per passare da aspirante a professionista con molte richieste. “Dovrai accettare incarichi che non ti fanno impazzire”, dice Louis. “Ma finché ti concentri su ciò che ti rende felice e nutre la tua passione, continuerai a fare progressi”. E sarà questo slancio a dare l’impulso iniziale alla tua carriera. 

Collaboratori

Ottieni di più con Adobe Illustrator.

Crea loghi, icone, grafici, effetti tipografici, handlettering e altre composizioni vettoriali.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Disegno semplice di persone che ballano.

Impara a disegnare.

Migliora le tue abilità con gli esercizi di disegno e i consigli degli illustratori professionisti.

Illustrazione in stile manga di un personaggio dagli occhi rossi.

Impara a disegnare i manga.

Introduzione allo stile e alla creazione di illustrazioni grafiche dei fumetti giapponesi.

Disegno in bianco e nero dei muscoli e delle ossa della parte anteriore di un piede.

Scopri come disegnare i piedi.

Consigli per disegnare questa parte complessa dell’anatomia umana.

Artista si esercita con le tecniche ad acquerello dipingendo con un pennello dorato.

Alla scoperta delle tecniche ad acquerello.

Sperimenta le fluide pennellate e la ricca texture degli acquerelli con questi suggerimenti.

Acquista Adobe Illustrator

Produci incredibili grafiche vettoriali e illustrazioni.

Gratis per 7 giorni, poi 24,39 €/mese.

Ottieni Illustrator

Singola applicazione Adobe Illustrator

24,39 €/mese

Accedi a Illustrator per desktop e iPad tramite Creative Cloud. Scopri di più


Tutte le applicazioni Creative Cloud

36,59 €/mese

Accedi a più di 20 app creative, tra cui Illustrator.
Prodotti inclusi | Scopri di più


Studenti e docenti

19,83 €/mese

Risparmia più del 45% su oltre 20 app Creative Cloud, tra cui Illustrator. Scopri di più


Aziende

31,49 €/mese per ogni licenza (IVA esclusa)

Accedi a Illustrator e a tutte le app Creative Cloud, insieme a funzionalità aziendali esclusive. Scopri di più