Trasforma i tuoi progetti fai da te in divertenti video fai da te.

Se ti occupi del fai da te, puoi anche registrare video fai da te. Scopri come realizzare video fai da te su qualunque argomento, dalla carpenteria alla nail art.

Una fotocamera reflex digitale su un treppiede puntato verso un carpentiere che lavora a un progetto fai da te

Guida gli altri appassionati del fai da te.

Non importa se tu sia un professionista o un semplice autodidatta a cui piace imparare strada facendo: puoi condividere la tua esperienza e il tuo know-how con il mondo intero attraverso i video fai da te. Grazie alle attrezzature già in tuo possesso e a una conoscenza di base del montaggio video, potrai accompagnare altre persone nel tuo procedimento passo passo per attività manuali con la carta, rinnovo del salotto, consigli, installazioni del rubinetto, o qualsiasi altra attività in cui ti diletti con il fai da te.

 

Dove iniziare.

Dai lavoretti per bambini ai consigli in cucina alla ristrutturazione della casa: se c’è qualcosa che devi o desideri realizzare, hai un progetto. Brad Rodriguez realizza video fai da te di carpenteria, miglioramenti per casa e mobili. Inizia facendo un brainstorming delle idee sul fai da te con sua moglie. Come dice lui stesso: “Facciamo un elenco delle cose di cui abbiamo bisogno, ad esempio la ristrutturazione di alcune stanze; alla fine comunque si tratta di un misto di cose che ci piacciono e cose che susciteranno l’interesse degli altri”.

 

Se non si sa esattamente quello che potrebbe suscitare l’interesse degli altri, basta utilizzare internet per scoprirlo. Il tuo pubblico potrebbe essere composto da proprietari di case o appassionati dei lavoretti di Natale: puoi vedere i video che hanno un buon rendimento su YouTube o sui social media. Puoi anche effettuare una ricerca su Google Trends per conoscere le tendenze del momento.

Una persona sdraiata sul divano che guarda un video fai da te sul suo tablet

Considera il tuo pubblico.

Prima di iniziare il tuo progetto, immagina il tuo spettatore ideale. Quali sono le sue conoscenze attuali? Devi fare un passo indietro per spiegare alcuni concetti fondamentali?

 

Rodriguez suggerisce di “rivolgere il tuo contenuto a una persona in particolare, e tutto verrà da sé”. Tuttavia, se sei solo all’inizio, non hai ancora bisogno di sapere chi sia esattamente quella persona. “Carica il tuo video e scopri che tipo di pubblico attira”, aggiunge Rodriguez. “Se ci sono tante domande nei commenti, potresti considerare l’idea di ridimensionare il contenuto, o di creare un contenuto apposito per rispondere alle domande più frequenti”.

 

Quando inizi a organizzare il tuo progetto, assicurati che il tuo pubblico possa seguirti. “Se si tratta di un grosso progetto, con molti passaggi, non ne salterò neppure uno”, afferma Amanda Badgley, appassionata del fai da te per l’home decor, “Voglio solo che chi mi guarda sappia con certezza ciò che sta facendo. Se questo significa parlare senza sosta di come poter fare diversamente tutte queste cose stravaganti, sono disposta a farlo”, assicura Badgley.

 

Fai qualche ricerca.

Se non hai ancora realizzato nulla di simile al tuo progetto, effettua una ricerca su siti come Pinterest e Instagram per trovare esempi da cui trarre ispirazione. Più approfondite saranno le fasi di progettazione, più probabilità ci sono che alla fine uscirà qualcosa di buono. Puoi anche guardare siti web e video su YouTube di altri appassionati del fai da te.

 

Guarda i video fai da te di altri per scoprire cosa si nasconde dietro le informazioni pratiche. Scopri tutto quello che puoi imparare sulla realizzazione dei video fai da te. “Traggo senz’altro ispirazione guardando altri creator e il modo in cui realizzano i loro video”, ammette Rodriguez.

 

Badgley consiglia di scrivere istruzioni passo passo per se stessi, per poi leggerle pensando al proprio pubblico. Sapranno seguirti? Esiste un modo diverso per fare ciò che dici? È possibile sostituire strumenti o materiali nel caso in cui siano troppo costosi o difficili da reperire?

 

Più sarà accessibile il tuo progetto di fai da te, più persone potranno realizzarlo.

Una persona che si registra per realizzare un video fai da te sul trucco

Fai rifornimento.

Fai un elenco degli strumenti, dei materiali e di tutto ciò che ti servirà per realizzare il progetto. È meglio avere tutto a disposizione prima di iniziare, per evitare di perdere il ritmo. Quindi, assicurati di avere tutto ciò che serve per la produzione del video.

 

Smartphone o videocamera

Non preoccuparti di dover acquistare una costosa attrezzatura, specialmente per i tuoi primi video. La maggior parte degli smartphone è dotata di fotocamere HD abbastanza buone per essere utilizzate nella produzione di fantastici video fai da te.

 

Treppiede

Non occorre necessariamente un treppiede; tuttavia, potrai trovarne uno economico per evitare di poggiare la tua fotocamera sui libri o su altri oggetti.

 

Microfono

I microfoni integrati nelle fotocamere non registrano molto bene le voci; per ovviare al problema, potrai utilizzare un microfono wireless o registrare il tuo racconto con una voce fuori campo.

 

Secondo Rodriguez “È possibile effettuare registrazioni con il proprio telefono utilizzando gli auricolari proprio come quando si effettua una telefonata. Sarà sufficiente poi sincronizzare l’audio con il video”. Se dopo diversi video ti rendi conto che non ti piace la qualità del suono, puoi passare a un microfono da bavero wireless o a un microfono shotgun.

 

Fai attenzione ai rumori dell’ambiente in cui effettui le riprese. Assicurati di spegnere ventilatori e condizionatori. “Capita spesso di ritrovarsi un po’ di inquinamento acustico in fase di ripresa per poi cercare di risolvere il problema dopo”, mette in guardia Rodriguez.

 

Luci

Una buona illuminazione è importante per qualunque produzione di video. Se disponi di una stanza con grandi finestre, assicurati di effettuare le riprese all’ora giusta, quando non c’è né troppa luce né troppa oscurità. Puoi anche acquistare una luce ad anello economica o una luce da agganciare al tuo telefono.

Una persona che si registra per realizzare un video fai da te sul trucco

Suggerimenti per la produzione.

Un video fai da te non deve necessariamente sembrare un film ad alto budget, anche se l’obiettivo deve essere comunque quello di coinvolgere il pubblico. Tutto inizia con l’essere paziente durante il processo. Secondo Badgley, “Se desideri creare un tutorial, devi concederti un po’ più di tempo”.

 

Riprendi tutto.

Prima di fare qualunque altra cosa, effettua una prova dell’audio e del video per assicurarti di essere nell’inquadratura, di aver avviato la registrazione e di aver attivato il microfono. Tornare indietro e rigirare parti di un progetto può rivelarsi costoso, frustrante o impossibile, specialmente per il fai da te.

 

Quindi, riprenditi mentre esegui tutti i passaggi del progetto in modo da aiutare il tuo pubblico a vedere esattamente quello che stai facendo. “Alla fine potrai rimettere insieme tutti i pezzi”, assicura Badgley, che rivela:

 

“Mi accerto di documentare il progetto con foto e video, e a volte registro un time-lapse solo per il gusto di rivedere tutto dall’inizio alla fine. È molto divertente veder crescere il progetto dall’inizio alla fine nel giro di 30 secondi”. La funzionalità time-lapse è inclusa nella maggior parte delle app della fotocamera degli smartphone, consentendoti di filmare passaggi ripetitivi o lunghi procedimenti.

 

Esprimi la tua personalità.

“Dimostra autenticità. Parla alla videocamera come se parlassi a un tuo amico”. È questo il consiglio di Badgley. “Gli appassionati del fai da te hanno tutti la stessa mentalità. Siamo creativi e vogliamo provare cose nuove, quindi spiega quello che fai. Anche se potresti pensare che qualcosa sia scontato, potrebbe non esserlo per qualcun altro”.

 

Scegli le tue riprese.

Per quanto riguarda le angolazioni della fotocamera, come per tutto il resto, pensa al tuo pubblico. Quali riprese risultano più utili e informative? Quali riprese completano il racconto del tuo video?

 

Rodriguez si attiene alle regole della produzione cinematografica: “Voglio ottenere un’ampia inquadratura di ambientazione, un mezzo busto e alcuni primi piani. Questo è il genere di pensieri impresso nella mia mente”.

 

“Una cosa che ho imparato è girare il telefono sul treppiede in modo da avere lo schermo davanti a me”, rivela Badgley. “In questo modo posso vedere quello che sto registrando e accorgermi che devo spostarlo se si vede solo il mio fondo schiena”.

Il menu di aggiunta di testo di Adobe Premiere Pro in sovrimpressione su un’immagine di qualcuno che colpisce con un martello una piastrella colorata in piccoli pezzi

Editing intuitivo dei video fai da te.

Una volta terminato il progetto, è il momento di costruire un racconto a partire dal tuo filmato in un app per il montaggio dei video come Adobe Premiere Pro. Puoi iniziare con una spiegazione del progetto, dei materiali e degli strumenti necessari, oltre a un’eventuale anteprima del risultato finale. Aggiungi quindi i filmati di ogni passaggio sulla timeline e sistemali in ordine cronologico. Tieni solo le parti principali.

 

Puoi registrare la voce fuori campo e raccontare i passaggi del tuo progetto in quel modo. “Rivedo il filmato e metto insieme i pezzi della mia storia: è il momento in cui scrivo il mio script”, svela Rodriguez. “Cerco di aggiungere valore alle piccole cose e aggiungo la spiegazione di dettagli che potrebbero non risultare ovvi”.

 

Aggiungi musica al tuo video. “Il progetto per la realizzazione dei miei armadi è stato molto divertente, quindi ho abbinato una musica dance” rivela Badgley. “Tutto sta nel creare la stessa sensazione che desidero far provare a chi mi guarda”.

 

Aggiungi testo al tuo video. Secondo Badgley “Nella parte alta del video puoi mettere nero su bianco tutti quei trucchi e suggerimenti che aiutano a spiegare quello che stai facendo o come potresti farlo in maniera diversa”.

Menu delle impostazioni di esportazione di Adobe Premiere Pro in sovrimpressione sull’immagine di qualcuno che mette della colla su un progetto fai da te sull’uso creativo delle piastrelle

Condividi e misura.

Una volta pubblicato il tuo video, puoi monitorare visualizzazioni e commenti sulle piattaforme di social media per scoprire ciò che puoi imparare dalla loro lettura. Puoi ottenere informazioni approfondite sull’identità del tuo pubblico e sui loro desideri, per poter poi creare il tuo prossimo video su misura per loro.

 

Rodriguez sostiene che “Grazie alle visualizzazioni, ai Mi piace o ai commenti, si ottiene un discreto meccanismo di feedback. Abbiamo scoperto che la ristrutturazione della casa è un argomento molto apprezzato: ristrutturazioni di bagno, pavimento, cose che la gente può fare da sola e che non siano troppo complicate”.

 

Rodriguez dice di aver anche scoperto l’importanza di aggiungere un elemento distintivo o comunque interessante al progetto, visto il numero elevato di creator che realizzano video. Quale risvolto potrebbe assumere il tuo video fai da te in modo da essere unico?

Collaboratori

Ottieni di più con Adobe Premiere Pro.

Monta video di grande impatto per il cinema, la TV e il web, ovunque ti trovi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Modifica di un video su uno smartphone.

Le basi del montaggio video.

Scopri i principi fondamentali del montaggio video e i suggerimenti pratici per il piccolo e il grande schermo.

Foto in bianco e nero di montagne innevate

Introduzione alla fotografia in bianco e nero.

Impara a usare la fotografia in bianco e nero per affinare le tue abilità e scattare foto perfette.

Uomo al computer intento ad aggiungere audio a un video utilizzando Adobe Premiere Pro

Qual è il formato video migliore? Guida alla scelta.

Trova il formato video migliore per effettuare lo streaming, il download o il salvataggio su disco.

Utilizzo di un colorimetro per calibrare un monitor.

Come calibrare il monitor.


Scopri come gestire le impostazioni cromatiche del monitor per dare ai tuoi video i colori che cerchi.

Acquista Adobe Premiere Pro

Crea filmati impeccabili con il software di montaggio video leader del settore.

Gratis per 7 giorni, poi 24,39 €/mese.