Accessibilità
Adobe
Accedi Privacy Il mio Adobe

Guida di Adobe Digital Editions

Informazioni generali

Esistono vari modi per installare Adobe® Digital Editions su un sistema. Il modo più semplice consiste nel visitare la pagina del programma di installazione da cui è possibile avviare direttamente la procedura di installazione di Adobe Digital Editions. In alternativa, quando si acquista o si prende in prestito un elemento della biblioteca, viene automaticamente richiesto di installare Adobe Digital Editions. In questo caso l'installazione fa parte della procedura di download. Chiudere tutte le applicazioni aperte, in particolare Adobe Acrobat® o Reader®, prima di installare Adobe Digital Editions.

In entrambi i casi viene innanzitutto richiesto di confermare che si è consapevoli di installare un'applicazione con "privilegi completi". Adobe Digital Editions non è solo un'applicazione web, ma anche un'applicazione dotata di funzionalità complete che salva su disco fisso alcuni file di piccole dimensioni. Viene quindi richiesto di approvare l'effettiva installazione. Dopo un breve download, viene avviato Adobe Digital Editions e viene richiesto di accettare l'Accordo di licenza per utenti finali (EULA).

Attivazione e autorizzazione

Al termine dell'installazione, la procedura di installazione guidata richiede di attivare Adobe Digital Editions (durante questo processo è necessario essere online). Durante l'attivazione, è possibile scegliere di autorizzare il computer in uso con un ID Adobe. Se non si dispone di un ID Adobe, la procedura di creazione è gratuita e richiede solo pochi istanti. L'ID Adobe consente di trasferire elementi protetti tramite DRM (Digital Rights Management, gestione dei diritti digitali) tra più computer o dispositivi e di ripristinarli dopo una perdita di dati o una reinstallazione del sistema.

L'ID Adobe attesta inoltre l'iscrizione ad Adobe, con cui si ha accesso ai download di prova, a centinaia di estensioni gratuite del prodotto e ad aree speciali della community Adobe. Consente inoltre di visualizzare e gestire le attività personali nell'Adobe Worldwide Store, ovvero il negozio Adobe internazionale.

Adobe consiglia di autorizzare il computer durante l'attivazione iniziale per proteggere i contenuti digitali. Se si desidera effettuare l'autorizzazione in un momento successivo, è sufficiente scegliere Library > Authorize Computer (Biblioteca > Autorizza computer).

Al termine dell'attivazione, tutti i libri, le riviste o altri documenti precedentemente acquistati con Adobe Acrobat® o Reader® vengono trasferiti in Adobe Digital Editions. Si tratta, in genere, di una procedura piuttosto rapida. Adobe Digital Editions apre ciascun elemento e verifica nuovamente che la licenza corrisponda all'utente in questione. Se non sono presenti elementi protetti tramite DRM, non è necessario essere online durante la migrazione. Se si dispone di una grande quantità di elementi, ad esempio più di 100, la procedura può richiedere alcuni minuti. Verrà comunque visualizzata una barra di avanzamento che indica lo stato della migrazione in corso.

Nota: gli elementi presi in prestito in precedenza da una biblioteca pubblica con Adobe Acrobat® o Reader® non vengono migrati in Adobe Digital Editions. È necessario restituire l'elemento alla biblioteca e quindi prenderlo nuovamente in prestito utilizzando Digital Editions.

Al termine di alcune operazioni di manutenzione (impostazione del manifesto e dei collegamenti dell'applicazione), Adobe Digital Editions si avvia automaticamente.

Vista biblioteca e vista lettura

Dopo l'avvio dell'applicazione, viene visualizzata la vista biblioteca (Library View) o la vista lettura (Reading View). Nella vista biblioteca è possibile visualizzare e organizzare la raccolta di elementi. Nella vista lettura invece è possibile leggere, esplorare, stampare, contrassegnare con un segnalibro e cercare i documenti. In Adobe Digital Editions vengono sempre memorizzate la posizione in cui è stato visualizzato per ultimo un determinato elemento e l'ultima operazione eseguita prima di uscire dal programma. La prima volta che si apre l'applicazione viene automaticamente visualizzata la vista lettura se si sta scaricando un elemento, ma se questo viene avviato autonomamente, si passa direttamente alla vista biblioteca.

Entrambe le viste sono composte da tre aree: la barra degli strumenti in alto, l'area di lavoro principale e un riquadro comprimibile a sinistra. Il riquadro a sinistra può essere chiuso trascinando o facendo doppio clic sulla piccola barra grigia posta sulla barra di divisione con il triangolino grigio. Per riaprire il riquadro a sinistra, fare nuovamente doppio clic sulla barra di divisione oppure afferrare la barra e trascinarla finché non sarà aperta.

Nella vista biblioteca l'area principale è occupata dagli elementi presenti nello scaffale correntemente selezionato. Nel riquadro a sinistra vengono sempre visualizzati gli scaffali esistenti. La vista lettura contiene un'area principale del documento, una barra degli strumenti in alto e, a sinistra, un riquadro riepilogativo, denominato Tab (Scheda). In questo riquadro è possibile visualizzare l'indice o i segnalibri, se presenti nell'elemento. È possibile passare dall'indice ai segnalibri e viceversa facendo clic sulle icone poste nella parte superiore del riquadro a sinistra, immediatamente sotto la barra degli strumenti.

Per spostarsi dalla vista lettura alla vista biblioteca e viceversa, fare clic sulle icone corrispondenti nella parte superiore sinistra della barra degli strumenti oppure utilizzare la scelta rapida da tastiera appropriata.

Aggiunta di elementi alla biblioteca

Nella vista biblioteca è possibile aggiungere gli elementi alla biblioteca. A tale scopo, è possibile eseguire le seguenti procedure:

  • Utilizzare la voce di menu Add Item (Aggiungi elemento) o la relativa scelta rapida da tastiera.
  • Trascinare e rilasciare i file dal desktop o dal browser file.
  • Scaricare gli elementi da Internet, dai siti di e-commerce oppure da una delle numerose biblioteche pubbliche che supportano Adobe Digital Editions.

Gli elementi aggiunti vengono inseriti nella biblioteca generale. Successivamente, è possibile disporli come si desidera (cfr. "Informazioni sugli scaffali"). Non vi è alcun limite al numero o al tipo di elementi che è possibile inserire nella biblioteca personale.

È possibile ottenere tutte le informazioni relative a un elemento selezionandolo e scegliendo l'opzione Item Info (Informazioni sull'elemento) dal menu di scelta rapida visualizzato (fare riferimento al triangolino). Tra le informazioni sono compresi i metadati relativi all'elemento, le autorizzazioni (ad esempio il numero di copie o di pagine che è possibile stampare) e l'effettiva posizione dell'elemento sul computer.

Nota: gli elementi aggiunti dal computer facendovi doppio clic sopra oppure scaricandoli direttamente da Internet, e non tramite un sito di e-commerce o una biblioteca, non verranno aggiunti alla biblioteca personale. Sarà possibile visualizzarli, ma non faranno parte della biblioteca permanente dell'utente. Solo gli elementi aggiunti con uno dei tre metodi elencati in precedenza verranno inseriti nella biblioteca permanente.

Acquisto di elementi online

La procedura di acquisto di elementi online consiste di due fasi: la parte di e-commerce in cui si effettua il pagamento e il successivo download dell'elemento nel computer. Al termine del pagamento e dopo aver inoltrato la richiesta di download per l'elemento acquistato, tra Adobe Digital Editions e il server del sito eBook avviene uno scambio di dati durante il quale il server eBook invia ad Adobe Digital Editions il contenuto dell'elemento. Per un periodo di tempo solitamente breve verrà visualizzata una finestra di dialogo che indica che è in corso il download ("Downloading"). Viene quindi visualizzata una seconda finestra di dialogo con la dicitura "Authorizing content" ("Autorizzazione del contenuto in corso"). In questo lasso di tempo Adobe Digital Editions riceve l'abilitazione a leggere l'elemento appena scaricato. Al termine, l'elemento viene aperto.

Prestito di elementi della biblioteca

Gli elementi da utilizzare con Adobe Digital Editions possono essere presi in prestito da numerose biblioteche pubbliche. La procedura di download è molto simile a quella di acquisto online, fatta eccezione per l'assenza del pagamento. Quando l'elemento si trova nella biblioteca dell'utente, viene visualizzato un "banner" che indica il tempo rimanente prima della scadenza dello stesso elemento. A scadenza avvenuta, l'elemento rimane nella biblioteca dell'utente ma non è possibile leggerlo. È necessario eliminarlo per rimuoverlo dalla biblioteca. È inoltre possibile restituire in anticipo gli elementi che si è finito di leggere. Ciò è consigliabile ad esempio quando le biblioteche impongono un limite al numero di elementi che è possibile prendere in prestito contemporaneamente. A tale scopo, è sufficiente fare clic sul menu Item Info (Informazioni sull'elemento) e selezionare Early Return (Restituisci in anticipo).

Ordinamento della biblioteca

Quando gli elementi sono presenti nella biblioteca personale, è possibile visualizzare il contenuto di qualsiasi scaffale in due modi. È possibile visualizzare miniature degli elementi. La miniatura è costituita dalla copertina dell'elemento o, in sua assenza, dalla prima pagina. In questa modalità è possibile visualizzare l'insieme delle miniature e alcune informazioni relative a ciascun elemento, ad esempio autore e titolo. È inoltre possibile filtrare l'ordine in cui gli elementi vengono visualizzati in base ad autore, titolo, data di creazione, numero di pagine e così via.

Se si desidera visualizzare più elementi contemporaneamente o ordinarli più facilmente, passare alla modalità List Items (Elenco elementi). In questa modalità si dispone di una vista tabellare degli elementi presenti in un determinato scaffale. È possibile ordinare l'elenco facendo clic sulle intestazioni di colonne, ad esempio Author (Autore) o Number of Pages (Numero di pagine).

Informazioni sugli scaffali

Gli scaffali consentono di visualizzare la biblioteca personale in vari modi. Scaffali diversi mostrano viste o selezioni diverse della raccolta completa di elementi presenti nella biblioteca dell'utente. Nell'applicazione sono disponibili due tipi di scaffali: intelligenti e definiti dall'utente. Ci sono quattro scaffali intelligenti definiti dall'applicazione:

  • All (Tutti): vengono mostrati tutti gli elementi presenti nella biblioteca.
  • Borrowed (In prestito): vengono mostrati tutti gli elementi della raccolta personale che sono stati presi in prestito da una biblioteca.
  • Purchased (Acquistati): vengono mostrati tutti gli elementi della biblioteca personale acquistati e posseduti dall'utente.
  • Recently Read (Letti di recente): vengono mostrati gli elementi letti negli ultimi 30 giorni.

Non è possibile influenzare o modificare i contenuti o le condizioni degli scaffali intelligenti. È solamente possibile aggiungere o rimuovere elementi dalla biblioteca personale.

Gli scaffali definiti dall'utente sono scaffali che possono essere creati e controllati autonomamente. La procedura di creazione è semplice. È sufficiente fare clic sul pulsante "+" nella parte inferiore del riquadro a sinistra oppure scegliere Add Bookshelf (Aggiungi scaffale) dal menu Options (Opzioni), anch'esso disponibile nella parte inferiore del riquadro a sinistra. È possibile assegnare a uno scaffale qualsiasi nome desiderato. Tuttavia, è consigliabile scegliere una denominazione significativa e non troppo lunga. Per popolare uno scaffale, è possibile trascinare gli elementi da qualsiasi altro scaffale, inclusi altri scaffali definiti dall'utente, e rilasciarli nel nuovo scaffale. L'operazione non trasferisce gli elementi da uno scaffale all'altro, bensì li copia nel nuovo scaffale. Non vi è alcun limite al numero di elementi che è possibile inserire in uno scaffale definito dall'utente. Per rimuovere gli elementi dallo scaffale, selezionare l'elemento desiderato, che viene evidenziato con uno sfondo di colore grigio chiaro, e premere il tasto Canc. In alternativa, è possibile utilizzare il menu di scelta rapida dell'elemento, accessibile quando l'elemento è selezionato, tramite il triangolino grigio visualizzato nell'angolo superiore sinistro dello stesso elemento.

Nota: alcune librerie online vendono elementi privi di protezione DRM. È un'eventualità rara, che tuttavia potrebbe diventare più frequente nel tempo. Al momento, tali elementi non vengono visualizzati nello scaffale Purchased (Acquistati).

Trasferimento di elementi tra computer

Se il computer in uso è stato autorizzato, Adobe Digital Editions non "blocca" gli eBook e le altre pubblicazioni digitali presenti su tale computer, poiché questi sono assegnati all'utente in questione tramite l'ID Adobe personale. Ciò significa che è possibile trasferire gli elementi della biblioteca su un massimo di 6 computer e 6 dispositivi mobili supportati.

Prima di poter trasferire gli elementi tra i computer, è necessario autorizzare entrambi i computer con l'ID Adobe personale.

Nota: quando gli elementi vengono trasferiti a un altro computer, gli eventuali segnalibri non vengono copiati.

Per trasferire un elemento della biblioteca a un altro computer autorizzato:

  1. Sul computer da cui si esegue il trasferimento individuare e aprire la cartella "My Digital Editions" situata all'interno della cartella "My Documents" (Documenti/I miei documenti) del sistema.
  2. Scegliere i file EPUB o PDF che corrispondono ai titoli degli eBook che si desidera trasferire.
  3. Copiare i file selezionati su supporti rimovibili, ad esempio un'unità di memoria flash, oppure inviare i file al computer di destinazione tramite e-mail.
  4. Sul computer di destinazione copiare i file EPUB o PDF nella cartella My Documents\My Digital Editions (Documenti\My Digital Editions o I miei documenti\My Digital Editions).
  5. Aprire Adobe Digital Editions sul computer di destinazione. Scegliere Library > Add Item (Biblioteca > Aggiungi elemento), quindi passare alla cartella My Digital Editions e selezionare i nuovi file per trasferirli nella biblioteca personale.

Trasferimento di elementi su un eReader supportato

Adobe Digital Editions consente di trasferire elementi dalla biblioteca personale a un dispositivo eReader supportato.

Collegare il dispositivo eReader supportato al computer e avviare Digital Editions. Digital Editions rileva automaticamente la presenza del dispositivo e offre la possibilità di autorizzarlo con l'ID Adobe dell'utente. Se Digital Editions non è stato autorizzato per il computer in uso, sarà necessario completare prima questa operazione (in Digital Editions è disponibile una procedura guidata: vedere l'argomento Attivazione e autorizzazione). Per poter trasferire i contenuti protetti al e dal dispositivo, è necessario autorizzare sia Digital Editions, sia il dispositivo. I contenuti non protetti possono essere trasferiti al e dal dispositivo senza l'autorizzazione dello stesso o di Digital Editions. Adobe consiglia tuttavia di autorizzare Digital Editions per usufruire della portabilità dei contenuti per i libri protetti, in Digital Editions o nel dispositivo supportato.

Dopo l'autorizzazione, il dispositivo viene visualizzato come nuovo scaffale nella biblioteca personale. È possibile trasferire elementi allo e dallo scaffale del dispositivo con la stessa procedura utilizzata per gli altri scaffali della biblioteca. È possibile leggere i libri presenti nel dispositivo o nel computer in uso. È persino possibile leggere i libri dal dispositivo di un altro utente, anche se non è possibile trasferire i libri da un altro dispositivo al proprio computer o viceversa.

Importante: non scollegare il dispositivo durante il trasferimento degli elementi della biblioteca al o dal computer.

Rimozione di elementi dalla biblioteca

L'eliminazione e la rimozione di un elemento da uno scaffale sono operazioni distinte. Sia che ci si trovi in uno scaffale definito dall'utente o in uno degli scaffali intelligenti, l'eliminazione dell'elemento comporta la sua totale cancellazione dalla biblioteca. Questa azione non può essere annullata. Assicurarsi pertanto di voler eliminare e non semplicemente rimuovere l'elemento. Viene comunque richiesto di confermare l'operazione di eliminazione dell'elemento dalla biblioteca personale.

Nota: l'eliminazione di un elemento dalla biblioteca non comporta l'eliminazione del file corrispondente dal computer. Tuttavia, se si elimina un elemento dalla biblioteca in Sony® Reader, il file corrispondente viene eliminato dal dispositivo.

Per rimuovere un elemento da uno scaffale definito dall'utente senza eliminarlo dalla biblioteca, scegliere l'opzione "Remove item from Bookshelf" (Rimuovi elemento dallo scaffale") nel menu di scelta rapida visualizzato per l'elemento.

Quando si apre un documento PDF nella vista lettura, viene visualizzata una barra degli strumenti con vari elementi:

  • un controllo per il numero di pagina/totale pagine che consente di immettere il numero della pagina a cui si desidera passare;
  • un'icona a forma di stampante, che può essere disattivata se, ad esempio, non è consentito stampare l'elemento selezionato;
  • l'icona del segnalibro;
  • una serie di quattro icone che rappresentano le modalità di visualizzazione della pagina;
  • un campo in cui è possibile immettere il testo che si desidera cercare nel documento.

Sono disponibili quattro modalità di visualizzazione della pagina tra cui è possibile spostarsi:

  • Fit Double Page (Adatta su due pagine): vengono visualizzate due pagine alla volta. È possibile passare da una pagina all'altra utilizzando le voci di menu (fare clic sulla parola "Reading" ("Lettura") nella parte sinistra della barra degli strumenti, i pulsanti della barra di scorrimento oppure i tasti Pagina su e Pagina giù. Non è possibile ridimensionare la pagina oppure scorrerla in modo continuo. È unicamente possibile ingrandire le dimensioni della finestra.
  • Fit Single Page (Adatta su un'unica pagina): l'intera pagina viene ridimensionata in modo da occupare tutta l'area di visualizzazione. È possibile spostarsi tra le pagine del documento al pari della modalità Fit Double Page (Adatta su due pagine) con le voci di menu, i pulsanti o i tasti di scelta rapida.
  • Fit to Width (Adatta in larghezza): la pagina viene ridimensionata in modo tale da occupare l'intera larghezza dell'area di visualizzazione. In questa modalità la pagina può non essere completamente visualizzabile in altezza. Anche in questo caso è possibile sfogliare le pagine come nelle modalità descritte in precedenza. È inoltre possibile attivare lo scorrimento continuo utilizzando i pulsanti posti nella parte superiore e inferiore della barra di scorrimento. Nota: quando si scorrono le pagine utilizzando, ad esempio, i tasti Pagina su e Pagina giù, la visualizzazione sale o scende delle dimensioni della pagina correntemente visibile.
  • Custom Fit (Personalizzato): in questa modalità la pagina viene ingrandita al livello scelto dall'utente. La pagina viene visualizzata in due modi: l'intera pagina in miniatura in un piccolo widget mobile con un rettangolo in cui viene rappresentata la porzione ingrandita della pagina visualizzata nell'area principale del documento. La porzione ingrandita occupa l'area principale del documento. È possibile modificare il livello di ingrandimento regolando la piccola barra di scorrimento a sinistra del widget. Questa modalità consente inoltre di salire e scendere di una pagina, anche in questo caso con le dimensioni della pagina visualizzata nell'area principale del documento. È inoltre possibile utilizzare lo scorrimento continuo

e spostarsi all'interno del documento utilizzando l'indice, se il documento ne è provvisto.

I documenti EPUB sono composti da contenuto reimpaginabile, come quello presente sul web, a differenza dei documenti PDF, che invece presentano un formato fisso. Al posto delle diverse modalità di visualizzazione, nella barra degli strumenti della vista lettura sono disponibili due icone con la lettera "a" che possono essere utilizzate per modificare le dimensioni del carattere di visualizzazione dell'elemento.

Nella barra degli strumenti sono altresì disponibili il controllo numero di pagina/totale pagine, l'icona della stampante e l'icona del segnalibro presenti nella visualizzazione di documenti PDF. Digitare un numero di pagina nell'apposito campo e premere Invio per passare alla pagina corrispondente. È possibile spostarsi all'interno dei documenti EPUB anche utilizzando i normali controlli di pagina (menu, barra di scorrimento e tasti di scelta rapida) o l'indice, se presente.

Ricerca di testo

Cercare testo all'interno di un documento (PDF o EPUB) è un'operazione semplice. È sufficiente fare clic sul controllo di ricerca sulla barra degli strumenti, digitare la parola o l'espressione che si desidera cercare e premere Invio. L'applicazione cercherà la prima o la successiva istanza della parola digitata nel documento corrente, passerà alla pagina interessata ed evidenzierà la parola o l'espressione in questione. È quindi possibile continuare a cercare la stessa parola facendo clic sulla freccia verso destra che si trova a destra del controllo di ricerca. Per effettuare la ricerca all'indietro, fare clic sulla freccia verso sinistra. Se viene raggiunta la fine del documento senza aver individuato la parola o l'espressione cercata, verrà visualizzata una barra di colore rosso in cui si segnala di essere arrivati alla fine del documento.

Segnalibri

È possibile aggiungere segnalibri ai file in formato PDF o EPUB per spostarsi rapidamente all'interno di un documento. I segnalibri vengono visualizzati nel riquadro a sinistra della vista lettura, quando è selezionata la scheda Bookmarks (Segnalibri).

Per creare un segnalibro:

  1. Passare alla pagina in cui si desidera inserire un segnalibro.
  2. (Facoltativo) Selezionare una porzione di testo nella pagina.
  3. Fare clic sull'icona del segnalibro sulla barra degli strumenti, oppure fare clic sull'icona del segno più (+) accanto al menu Options (Opzioni) nella parte inferiore del riquadro Bookmarks (Segnalibri).
  4. (Facoltativo) Nella finestra di dialogo Add Bookmark (Aggiungi segnalibro) immettere il testo desiderato nell'area Notes (Note). Nella sezione Excerpt (Estratto) della finestra di dialogo viene visualizzato l'eventuale testo selezionato nel documento.
  5. Fare clic su OK.

Nel riquadro a sinistra viene aggiunto il collegamento del segnalibro. Un'icona con un rettangolo giallo a sinistra del collegamento indica un segnalibro con note, mentre un'icona di colore rosa indica un segnalibro privo di note. Se prima di creare il segnalibro è stata selezionata una porzione di testo, la prima riga del testo viene visualizzata nel collegamento del segnalibro. Se sono state aggiunte note, nel collegamento viene inoltre visualizzata la prima riga delle note, evidenziata in giallo. Nel documento il testo associato a un segnalibro viene evidenziato in giallo per i segnalibri con note e in rosa per i segnalibri privi di note.

Tutti i segnalibri creati vengono salvati insieme all'elemento e vengono aperti ogni volta che si apre l'elemento corrispondente.

Per modificare un segnalibro, farvi doppio clic sopra. L'apposita finestra di dialogo verrà riaperta. A questo punto è possibile apportare le modifiche desiderate, nonché aggiungere o eliminare testo nell'area relativa alle note.

Per eliminare un segnalibro, selezionare il relativo collegamento nel riquadro Bookmarks (Segnalibri) e premere Canc, selezionare Delete Bookmark (Elimina segnalibro) dal menu Options (Opzioni) oppure utilizzare il tasto di scelta rapida appropriato.

Nota: i segnalibri che vengono aggiunti sono segnalibri di Adobe Digital Editions, non sono segnalibri PDF, che in Acrobat o Reader vengono aggiunti alla scheda Segnalibri e che in Adobe Digital Editions sono rappresentanti come indice.

Stampa

Adobe Digital Editions supporta la funzionalità di stampa, a meno che non sia proibita dal documento stesso. La stampa vettoriale non è tuttavia supportata. Le pagine vengono invece stampate come immagini bitmap e quindi la qualità non è così nitida come nel caso delle immagini vettoriali. Inoltre, per i documenti che contengono clip di filmati SWF, viene stampato solo il fotogramma iniziale del filmato. Non vengono quindi riprodotte eventuali modifiche interattive apportate alla clip all'interno di Adobe Digital Editions.

Informazioni diagnostiche

Quando si verificano problemi, l'applicazione fornisce tutte le informazioni possibili per consentire all'utente di individuarne l'origine e la soluzione. I problemi si raggruppano in tre categorie generali: download, corruzione o formattazione errata dei documenti.

Quando si scarica un elemento dal web, è possibile si verifichino problemi per la mancata risposta del server o per l'impossibilità dell'applicazione di ottenere l'autenticazione appropriata. In Adobe Digital Editions viene solitamente visualizzata una finestra di dialogo con informazioni sul problema. Il messaggio più comune è "I/O Error" ("Errore di input/output"), che significa che l'applicazione non è in grado di collegarsi al server da cui avrebbe dovuto ricevere l'elemento o le relative informazioni di autenticazione. Nella maggior parte dei casi si tratta di un problema transitorio che si risolve semplicemente ripetendo l'operazione.

È inoltre possibile che si verifichino situazioni in cui l'elemento aggiunto alla biblioteca è stato corrotto oppure eliminato, deliberatamente o inavvertitamente. In questo caso viene visualizzata una finestra di dialogo in cui si indica che l'elemento è corrotto o mancante. Il libro appare quindi nella biblioteca, ma presenta un "banner" (una striscia nell'angolo superiore sinistro dell'elemento) con la dicitura "Missing" ("Mancante"). È possibile tentare di ripristinare l'elemento nella posizione in cui si trovava in precedenza oppure eliminarlo e tentare di aggiungere una copia valida dello stesso elemento alla biblioteca.

La categoria finale di problemi riguarda le situazioni in cui il documento presenta alcuni errori o avvertenze di minore importanza. Questi possono insorgere, tra l'altro, perché in un file PDF vengono utilizzate funzionalità non supportate da Adobe Digital Editions (ad esempio, la compressione in formato JPEG 2000), oppure perché in un documento EPUB viene utilizzata l'annotazione, funzionalità non consigliata. Nella maggior parte dei casi tali errori e avvertenze di lieve entità non generano alcun problema visibile. Tuttavia, il documento può non essere riprodotto esattamente come nell'intento dall'autore.

Scelte rapide da tastiera

Scelte rapida da tastiera valide per l'intera applicazione
Tasti Windows Tasti Mac Descrizione dell'azione
Maiusc+F8 Cmd+F8 Sposta lo stato attivo sulla barra degli strumenti.
Ctrl+F2 Cmd+F2 Sposta lo stato attivo sul menu principale nella barra degli strumenti.
F5 F5 Sposta lo stato attivo sull'area di lavoro principale.
F6 F6 Sposta lo stato attivo tra la barra degli strumenti e il pannello laterale e centrale.
Ctrl+Maiusc+F5 Cmd+Maiusc+F5 Sposta lo stato attivo sul pannello laterale.
Ctrl+Maiusc+T Cmd+Maiusc+T Attiva la registrazione degli errori.
F4 F4 Mostra o nasconde il pannello laterale.
Ctrl+L Cmd+L Passa alla vista biblioteca (Library View).
Ctrl+R   Passa alla vista lettura (Reading View).
Ctrl+C Cmd+C Copia il testo selezionato negli Appunti.
Ctrl+V Cmd+V Incolla il contenuto salvato negli Appunti.
CANC ELIMINA Elimina l'elemento correntemente selezionato.
F1 F1 Apre la pagina web della Guida di Adobe Digital Editions nel browser web predefinito.
Alt+F4 Cmd+Q Esce da Adobe Digital Editions.
Scelte rapida da tastiera per la vista biblioteca
Tasti Windows Tasti Mac Descrizione dell'azione
Ctrl+A Cmd+A Seleziona tutti gli elementi nello scaffale corrente.
Ctrl+Maiusc+A Cmd+Maiusc+A Deseleziona tutti gli elementi.
Ctrl+O Cmd+O Apre la finestra di dialogo Add Item (Aggiungi elemento).
Barra spaziatrice, Invio Barra spaziatrice, Invio Apre l'elemento selezionato nella vista lettura.
Ctrl+Freccia sinistra Cmd+Freccia sinistra Consente di passare dalla vista a miniature alla vista a elenchi.
Ctrl+Freccia destra Cmd+Freccia destra Consente di passare dalla vista a elenchi alla vista a miniature.
Ctrl+N Cmd+N Apre la finestra di dialogo New Bookshelf (Nuovo scaffale).
Ctrl+I Cmd+I Apre la finestra di dialogo More Info (Ulteriori informazioni).
Scelte rapida da tastiera per la vista lettura
Tasti Windows Tasti Mac Descrizione dell'azione
  • Ctrl+Barra spaziatrice
  • Freccia sinistra
  • Ctrl+Pagina su
  • Freccia sinistra
  • Cmd+Pagina su

Consente di passare alla schermata precedente nelle modalità Fit to Width (Adatta in larghezza) o Custom Fit (Personalizzato).

Consente di tornare alla pagina precedente nella modalità Fit Single Page (Adatta su un'unica pagina) o Fit Double Page (Adatta su due pagine).

  • Barra spaziatrice
  • Freccia destra
  • Pagina giù
  • Barra spaziatrice
  • Freccia destra
  • Fine pagina

Consente di passare alla schermata successiva nella modalità Fit to Width (Adatta in larghezza) o Custom Fit (Personalizzato).

Consente di passare alla pagina successiva nella modalità Fit Single Page (Adatta su un'unica pagina) o Fit Double Page (Adatta su due pagine).

  • Inizio
  • Maiusc+Ctrl+Pagina su
  • Maiusc+Ctrl+Freccia su
  • Inizio
  • Maiusc+Cmd+Freccia su
Consente di passare alla prima pagina del documento.
  • Fine
  • Maiusc+Ctrl+Pagina giù
  • Maiusc+Ctrl+Freccia giù
  • Fine
  • Maiusc+Cmd+Freccia giù
Consente di passare all'ultima pagina del documento.
Ctrl+Freccia sinistra Cmd+Freccia sinistra Consente di passare tra le varie modalità di lettura nell'ordine seguente: Custom Fit (Personalizzato), Fit to Width (Adatta in larghezza), Fit Single Page (Adatta su un'unica pagina), Fit Double Page (Adatta su due pagine).
Ctrl+Freccia destra Cmd+Freccia destra Consente di passare tra le varie modalità di lettura nell'ordine seguente: Fit Double Page (Adatta su due pagine), Fit Single Page (Adatta su un'unica pagina), Fit to Width (Adatta in larghezza), Custom Fit (Personalizzato).
Freccia su Freccia su

Scorre la visualizzazione verso l'alto di una riga nella modalità Fit to Width (Adatta in larghezza) o Custom Fit (Personalizzato).

Scorre la visualizzazione verso l'alto di una pagina nella modalità Fit Single Page (Adatta su un'unica pagina) o Fit Double Page (Adatta su due pagine).

Freccia giù Freccia giù

Scorre la visualizzazione verso il basso di una riga nella modalità Fit to Width (Adatta in larghezza) o Custom Fit (Personalizzato).

Scorre la visualizzazione verso il basso di una pagina nella modalità Fit Single Page (Adatta su un'unica pagina) o Fit Double Page (Adatta su due pagine).

Ctrl+= Cmd+=

Esegue lo zoom avanti per documenti PDF nella modalità Custom Fit (Personalizzato).

Aumenta le dimensioni del carattere per documenti EPUB.

Ctrl+- Cmd+-

Esegue lo zoom indietro per documenti PDF nella modalità Custom Fit (Personalizzato).

Diminuisce le dimensioni del carattere per documenti EPUB.

Ctrl+I Cmd+I Apre la finestra di dialogo More Info (Ulteriori informazioni).
Ctrl+F Cmd+F Sposta lo stato attivo sul controllo di ricerca nella barra degli strumenti.
Ctrl+G Cmd+G Cerca l'istanza successiva del testo immesso nel controllo di ricerca.
Maiusc+Ctrl+G Maiusc+Cmd+G Cerca l'istanza precedente del testo immesso nel controllo di ricerca.
Ctrl+P Cmd+P Stampa l'elemento corrente.
Ctrl+B Cmd+B Aggiunge un segnalibro nella parte superiore della visualizzazione corrente.

 

Problemi noti

  • La migrazione può rivelarsi lenta in caso di quantità molto grandi (centinaia) di eBook.
  • La stampa di documenti di grandi dimensioni può risultare relativamente lenta.
  • Adobe Digital Editions non supporta le "pagine denominate" dei file PDF, ad esempio quando le prime 10 pagine di un documento sono numerate con cifre romane e le rimanenti con cifre arabe. Viene fatto riferimento assoluto a tutte le pagine a partire dal numero 1.
  • Se Acrobat o Reader sono stati associati esplicitamente al tipo di file ETD, tramite l'opzione Tools/Options (Strumenti/Opzioni), la scheda Content (Contenuto) e il pulsante "Manage..." ("Gestisci...") dei singoli file, è necessario rimuovere esplicitamente l'associazione.
  • La ricerca di stringhe all'interno di documenti PDF o lo spostamento tramite un segnalibro o un'annotazione possono non restituire la corretta porzione della pagina nella modalità di visualizzazione Fit to Width (Adatta in larghezza) o Custom Fit (Personalizzato).
  • Le immagini in formato JPEG 2000 non sono supportate.
  • Se si utilizza la protezione firewall Kaspersky, è possibile avere problemi di download, poiché Kaspersky viene rilevato da Adobe Digital Editions come malware e viene bloccato. Ciò può verificarsi anche con il firewall di Windows®, anche se è raro. In genere, quando si avvia una nuova applicazione come Adobe Digital Editions, Kaspersky chiede se si desidera impostarla come applicazione o processo affidabile, ma ciò non avviene con Adobe Digital Editions. È invece necessario richiedere esplicitamente a Kaspersky di aggiungere manualmente Adobe Digital Editions alle applicazioni affidabili. La regola che è necessario impostare per Adobe Digital Editions è "Do not scan network traffic" ("Non eseguire la scansione del traffico di rete").
  • Sui computer Mac non viene visualizzato alcun cursore per l'immissione di testo (puntatore a forma di lettera I) nel campo Note della finestra di dialogo Edit Bookmark (Modifica segnalibro). Questo bug verrà risolto nella prossima versione.
  • Durante l'autenticazione di un libro appena scaricato, è possibile visualizzare l'errore "Session ID" ("ID sessione"). Si tratta di un problema lato server conosciuto che il team di sviluppo di Adobe Digital Editions sta cercando di risolvere. La soluzione consiste nel riprovare ad eseguire il download.
  • Non è possibile effettuare una selezione tra due pagine nella modalità di visualizzazione a due pagine. La soluzione consiste nel passare alla modalità personalizzata, scorrere fino a visualizzare il testo desiderato di entrambe le pagine e quindi selezionarlo.
  • L'opzione "Select All" ("Seleziona tutto") attivabile con la combinazione di tasti Ctrl+A o Cmd+A non è supportata.
  • Le immagini di dimensioni molto grandi (superiori a 50 MB) possono causare un rallentamento nell'applicazione.
  • Alcune funzionalità avanzate per il rendering delle trasparenze, ad esempio foratura, sovrastampa e metodi di fusione non separabili, non sono supportate in Adobe Digital Editions.
  • Le annotazioni PDF native non sono compatibili con Adobe Digital Editions.

Passi successivi


Passi successivi