Trova le DAW più adatte per chi inizia.

Dopo la registrazione di un podcast, la preparazione di una base sintetizzata o un’esibizione in un home studio, scopri cosa deve avere una workstation per l’audio digitale per offrirti la qualità del suono standard del settore.

Grafica con onde viola e rosa a neon.

Introduzione ai software di produzione di audio e musicale.

Per progettisti del suono e produttori musicali, l’avvento dell’era digitale è stato positivo. Cinquant’anni fa, gli studi di produzione erano invasi da cavi, nastri e attrezzatura analogica. Quello che una volta occupava una stanza intera sempre più spesso si trova in un singolo software installato su un computer Windows o Mac. La produzione audio è ora racchiusa in un unico dispositivo. Ma cosa deve contenere per garantire un’alta qualità?


Quali caratteristiche cercare in una workstation audio digitale.

Un software DAW, cioè Digital Audio Workstation o workstation audio digitale, è uno strumento organizzativo. I produttori devono gestire varie tracce e molti tipi di audio diversi. Organizzare tutti gli elementi di una canzone, un podcast o una traccia pilota può essere davvero complesso. Le modalità e lo studio di registrazione delle tracce, i formati di file, gli effetti applicati possono essere diversi.

 

La gestione di tutte queste variabili può facilmente diventare un bel grattacapo e tutte le DAW più popolari includono efficaci strumenti organizzativi che permettono di trasformare un pasticcio in un buon mix. Un’interfaccia utente drag-and-drop (come quella di Adobe Audition e Pro Tools) può semplificare l’organizzazione dell’editing audio. Plug-in e campionatori sono utili, ma un piano di lavoro virtuale ordinato è essenziale.

 

Se possibile, lavora con un formato di file senza perdita di dati come WAV. A differenza dei file MP3 e di altri formati audio popolari, i file WAV non comportano nessuna perdita di dati in caso di compressione. In linea di massima, il tipo di audio o il genere non sono importanti per il software DAW: un buon produttore sarà in grado di usare la stessa DAW sia per la musica hip-hop sia per i podcast con un singolo speaker. La musica dance è un’eccezione e ci sono DAW e “beatmaker” specializzati negli strumenti virtuali per questo genere.

Muovi i primi passi nella produzione audio.

I bravi produttori audio perfezionano le proprie abilità proprio come i musicisti: facendo esercizio. “Se non puoi registrare nulla, scarica qualcosa e sperimenta: musica, effetti sonori, qualsiasi cosa tu voglia creare”, dice la tecnica audio Lo Boutillette. In alternativa, prova a remixare delle registrazioni che conosci bene. Aggiungi effetti di riverbero alla tua canzone preferita o usa i sintetizzatori in un audio dove non ci sono per capire il loro effetto sul mix.

 

Più riesci a controllare l’ambiente di registrazione dell’audio, migliore sarà la produzione. Se lavori da un home studio, saprai bene cosa costituirà le tue tracce audio e potrai immaginare quale sarà il risultato dopo averle elaborate con il tuo software di registrazione.

 

Esiste un semplice trucco per migliorare la maggior parte delle registrazioni. “Riduco sempre un po’ l'intensità dei 250 hertz”, dice Boutillette. “La chiamo ‘frequenza da gabinetto’. Ricorda l’interno della tazza del water ed è davvero inutile. In genere, se la rimuovi, il dialogo risulta molto più chiaro”.

Screenshot della finestra di preferenze di una DAW.

Mixer e curve di apprendimento.

Indipendentemente da quale DAW scegli, anche la più semplice può avere una curva di apprendimento ripida. Una DAW di alto livello con interfaccia utente scheumorfica che ricorda un mixer classico dispone di molti pulsanti, manopole e cursori virtuali facilmente assimilabili da chi è agli inizi. Un software gratuito e più essenziale, invece, può non avere un design scheumorfico, ma mettere comunque a disposizione variabili che, se sei principiante, non conosci.

 

Segui tutorial per scoprire se una DAW è adatta al tuo lavoro. In definitiva, per sapere quali caratteristiche cercare in una DAW, devi fare esperienza pratica. O, per usare le parole di Boutillette, “siediti e mettiti all’opera”.

Display di software di editing audio con diversi controlli.

Collaboratori

Ottieni di più con Adobe Audition.

La tua postazione di lavoro professionale per la registrazione e il mixaggio audio, per creare podcast e progettare effetti sonori.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Mixaggio della musica in uno studio di registrazione.

I tipi di file più adatti al tuo audio

Con o senza perdita di dati? Compressi o non compressi? Trova il formato audio più adatto alle tue esigenze.

Due personaggi in una foresta visti da dietro la videocamera

Come realizzare un video musicale.

Passa dall’ideazione alla post-produzione del tuo video musicale con questi suggerimenti di registi veterani.

Uomo al computer intento ad aggiungere audio a un video utilizzando Adobe Premiere Pro

Come aggiungere l’audio ai video.

Aggiungi più tracce audio a un file video, dalle voci fuori campo agli effetti sonori.

Foto della disposizione di uno studio di registrazione domestico.

Come allestire uno studio di registrazione domestico

Esplora le regole di base per creare uno spazio in casa che ti consenta di registrare audio di alta qualità.

Acquista Adobe Audition

Crea registrazioni, mixa e ottimizza l'audio con il miglior software del settore per l'editing audio digitale.

Gratis per 7 giorni, poi 24,39 €/mese.