Come aggiungere sfondi bokeh alle fotografie.

Scopri le potenzialità dell’effetto bokeh e della profondità di campo nei tuoi scatti e applicalo alla tue prossime fotografie.

Skyline notturno con effetto bokeh

Dai un tocco di stile alle tue fotografie con gli sfondi bokeh.

L’effetto bokeh sfoca lo sfondo delle fotografie ed è una tecnica stilistica usata per creare immagini accattivanti e professionali. Inoltre, questo effetto mette in risalto in modo sorprendente il soggetto dell’immagine.

“Da fotografa e artista in generale, vuoi trasmettere un messaggio”, commenta la fotografa Grace Rivera. “Una volta apprese le tecniche fotografiche, puoi finalmente affinare la tua arte e trasmettere le tue idee con il tuo lavoro e le tue scelte stilistiche”.

La creazione di fotografie bokeh richiede studio e dedizione. La pratica permette di acquisire un maggior controllo sugli scatti e anche sul software di editing.

Persona che ammira il paesaggio urbano con effetto bokeh

Cos’è il bokeh?

Bokeh è una parola di origine giapponese definita come “il modo in cui l’obiettivo sfoca i punti luce”. Deriva dal giapponese boke (暈け o ボケ), che significa “confusione mentale” o “sfocatura”. La lettera “h” è stata introdotta per aiutare gli anglofoni a pronunciare correttamente la parola [BO - KEH]. È un termine soggettivo, ad esempio “quell’immagine ha un buon bokeh”, che si riferisce generalmente alla qualità estetica della sfocatura dello sfondo.

 

Creare fotografie con bokeh in grado di trasmettere il proprio messaggio artistico, richiede pratica e studio. Alla fine, questo effetto (realizzato con la macchina fotografica o successivamente con il software di editing) apporterà bellezza e impatto alle tue immagini.

Luci del traffico notturno con effetto bokeh
Ramo di un albero con effetto bokeh

Come scegliere l’obiettivo giusto per un effetto bokeh.

Prima di comprare qualsiasi obiettivo, è importante sapere quali sono i più adatti per scattare le foto desiderate.

 

Una profondità di campo ridotta consente di mettere a fuoco un singolo oggetto, mentre le aree lontane dal punto focale diventano sfocate. Questo è possibile con obiettivi che hanno un f/stop basso, ovvero il numero che indica la dimensione dell’apertura o chiusura del diaframma della fotocamera. Immagina il diaframma come la pupilla dell’occhio: più è aperto e maggiore sarà la luce che entra, a svantaggio però della profondità di campo. Invece, più il diaframma è stretto e maggiore sarà la profondità di campo, con riduzione del bokeh.

Foglie bagnate con effetto bokeh

Per creare bellissime immagini con bokeh di alta qualità, ti occorreranno obiettivi con f/stop basso. Per ottenere il bokeh massimo occorrono obiettivi con f/1,2 o f/1,4. Lunghezze focali più lunghe, in obiettivi zoom o focale fisso, aiutano a massimizzare il bokeh. Per questo motivo, considera una lunghezza focale dell’obiettivo di 70 mm o superiore.

 

Come la velocità dell’otturatore, l’apertura e il posizionamento incidono sul bokeh.

Per iniziare, usa un oggetto ben illuminato e statico, come una ciotola di frutta, e scatta alcune foto di prova per capire come creare il bokeh desiderato:

 

Velocità dell’otturatore: determina il tempo di apertura dell’otturatore per consentire alla luce di colpire la pellicola nella fotocamera o il sensore digitale. La velocità si misura in secondi, pertanto un tempo di posa veloce può essere di 1/1.000 di secondo rispetto a uno lento di un secondo. Se apri il diaframma, puoi aumentare la velocità dell’otturatore e ottenere immagini più nitide. Sperimenta inoltre con gli f/stop per capire come cambia l’effetto bokeh.

 

Apertura del diaframma: il protagonista principale per ottenere il bokeh è la profondità di campo creata con le impostazioni di apertura. Sperimenta con gli f/stop e scopri cosa puoi realizzare.

Fragole fotografate con effetto bokeh
Fragole fotografate con effetto bokeh
Disposizione di fragole con l’effetto bokeh.

Posizionamento: la vicinanza della fotocamera al soggetto e quella del soggetto allo sfondo incideranno sul bokeh. Prova a scattare foto del soggetto da varie distanze e poi modifica la posizione dell'oggetto rispetto all'ambiente. In questo modo, potrai osservare i diversi risultati.

 

Messa a fuoco: la scelta del punto focale modificherà il piano focale. Prova a mettere a fuoco le varie parti del soggetto, scatta diverse foto e osserva i risultati. E non dimenticare di disattivare la messa a fuoco automatica. “Devi essere tu a scegliere cosa mettere a fuoco nell’inquadratura e non la fotocamera”, afferma la fotografa Khara Plicanic. “Può fare un’enorme differenza”.

 

Modifica il bokeh con i programmi di editing.

Con programmi di fotoritocco come Adobe Photoshop e Adobe Lightroom, è facile creare bellissimi effetti bokeh in post-produzione con lo strumento Campo Sfoca.

 

Con il filtro Campo Sfoca puoi impostare un punto focale nell’immagine e quindi creare vari livelli di sfocatura e messa a fuoco nelle altre aree della foto. Sperimenta con il filtro per scoprire quale tipo di sfocatura puoi creare.

Puoi anche utilizzarlo per controllare direttamente il bokeh. Il filtro Campo Sfoca ha un cursore colore sfocato per modificare e alterare il colore e l’intensità del bokeh nell’immagine.

 

Anche in questo caso devi sperimentare per ottenere i risultati desiderati. Non essere troppo duro con te stesso se le prime immagini non sono perfette. Anche i fotografi più esperti devono fare molta pratica. “Ho dovuto esercitarmi all’infinito prima di diventare esperta”, commenta l’autrice e fotografa di successo Carli Davidson. “Dopo un po’ gli occhi diventano il tuo esposimetro e inizi a capire quali sono le impostazioni necessarie per ottenere un certo effetto”.

 

Con il bokeh scoprirai tantissime opzioni e modalità con cui sperimentare. Perciò inizia fin da subito a sviluppare il tuo personale stile fotografico.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Foto still file di narcisi gialli in fiore con luce bassa

L’arte della fotografia still life.

Migliora le capacità di composizione imparando l'arte della fotografia still life.

Città giapponese di notte - Consigli sulla fotografia notturna | Adobe

Tutti i trucchi della fotografia notturna.
Fotografare con poca luce non significa scattare foto di bassa qualità: scopri come ottenere fotografie notturne efficaci con questi suggerimenti.

Alberi nella nebbia disegnati a inchiostro.

Lascia il segno con il disegno a inchiostro.

Esplora la delicatezza e la nitidezza del disegno a inchiostro con questi suggerimenti e tecniche.

Foto della disposizione di uno studio di registrazione domestico.

Come allestire uno studio di registrazione domestico.

Esplora le regole di base per creare uno spazio in casa che ti consenta di registrare audio di alta qualità.

Acquista Photoshop Lightroom.

Cattura foto straordinarie ovunque ti trovi, poi modificale, organizzale, archiviale e condividile dove vuoi.

Gratis per 7 giorni, poi CHF 11.85/mese.