Scopri la storia e le tecniche della fotografia a colori

Approfondisci le origini delle foto a colori e scopri tutti i modi per esprimere il colore nella fotografia digitale.

Fotografia a colori di piatti diversi contenenti ghiaccioli disposti ordinatamente su un tavolo

Il mondo non è monocromatico

Le prime fotografie erano in bianco e nero, e la fotografia in bianco e nero rimane un mezzo importantissimo per esplorare luce, texture e composizione. Oggi, però, la pratica comune nella fotografia digitale è quella di rappresentare uno spettro completo di colori.

 

“La fotografia a colori consiste nello scattare fotografie che rappresentino il vero aspetto del mondo,” afferma la fotografa Nicole Morrison. Con la fotografia a colori, puoi anche giocare con le tonalità dell’immagine a colori per esaltare uno stato d’animo o un sentimento. Inoltre, gli strumenti di editing digitale possono aiutarti a dare alle tue foto il colore esatto che cerchi. “Tutte le foto che adoro particolarmente,” dice Morrison, “tutte quelle di cui sono davvero entusiasta, sono a colori”. 

 

La storia della fotografia a colori

La strada dalla fotografia cinematografica in bianco e nero alle immagini con i colori vivaci che ammiriamo oggi è stata molto lunga. Molto prima delle fotocamere digitali, i primissimi fotografi scattavano in bianco e nero già negli anni 30 dell’800. I dagherrotipi, così venivano chiamati i primi procedimenti fotografici, venivano realizzati su lastre di metallo lucido e richiedevano un lunghissimo tempo di esposizione e agenti chimici sensibili alla luce. Poi la fotografia in bianco e nero si è evoluta ed è stata molto diffusa fino alla Prima guerra mondiale. 

 

Quando è stata inventata la fotografia a colori?

Thomas Sutton ha creato la prima fotografia a colori nel 1861. Per questa famosa foto di un nastro scozzese, Sutton utilizzò un metodo a tre colori inventato dal fisico James Clerk Maxwell, che aveva intuito che la percezione dei colori in un’immagine poteva derivare da un processo a più passaggi che consisteva nello scattare più foto tramite lastre di vetro in tre colori: rosso, verde e blu. Louis Ducos du Hauron utilizzò una tecnica simile per una famosa foto a colori di un paesaggio della Francia meridionale nel 1877, Veduta di Agen

 

Un’altra tecnica della fotografia a colori a lunga esposizione è quella dell’Autocromia di Lumière, creata da Auguste e Louis Lumière agli inizi del 1900, che utilizzava una “lastra autocroma” rivestita di piccoli granelli di amido multicolore, invece che di un solo colore. I metodi con le lastre, però, erano processi piuttosto complicati e molto lunghi che non portavano i risultati sperati. Finché, nel 1908, Gabriel Jonas Lippmann vinse il premio Nobel per la Fisica per il suo metodo di creazione del colore in una foto con un unico processo che utilizzava una copertura, o emulsione, di pellicola sensibile al colore su una lastra di vetro.

 

Dalle tecniche lunghissime al Time Magazine

Alla fine, l’emulsione chimica di Lippman lasciò spazio alla pellicola di colore più utilizzata, che impiegava anch’essa un’emulsione sensibile alla luce. Nel 1935, i due Leopoldo, Leopold Mannes e Leopold Godowsky, inventarono la pellicola a colori “tripack” che venne poi commercializzata da aziende come Kodak e Polaroid. Ma, anche dopo la commercializzazione della pellicola Kodachrome di Kodak, ci vollero diversi decenni perché la fotografia a colori prendesse piede. Il colore era considerato più un esercizio di stile che una forma d’arte finché fotografi come William Eggleston iniziarono a farsi notare, nel suo caso con mostre e relative pubblicazioni negli anni ‘70.

Foto aerea a colori della Monument Valley
Foto a colori con delle foglie verdi in primo piano
Parete di un ufficio colorata e decorata
Foto notturna di una parete rocciosa nella Monument Valley

Consigli per gli scatti a colori

Le moderne fotocamere digitali permettono di catturare sempre più facilmente il mondo a colori. Per creare effetti unici, puoi scattare e modificare i colori in tanti modi diversi. Ecco alcuni consigli per trarre il massimo dalle tue fotografie a colori.

 

Scatta in formato RAW

Cattura le immagini impostando la fotocamera sulla modalità RAW, che registra tutti i dati catturati dal sensore, a differenza del JPEG, che comprime i dati. Così avrai più dati su cui lavorare. “Soprattutto nella fotografia a colori, vogliamo sempre avere più informazioni possibili da poter modificare e aggiustare,” dice Morrison.

 

Usa strategicamente il colore

"Siamo tutti attratti dai colori accesi, quindi dobbiamo usarli in modo strategico,” afferma il fotografo e autore Jeff Carlson. “Prova a usare un po’ di colore per dare pepe allo scatto, ma non esagerare, altrimenti ci saranno troppe cose da guardare.”

 

Scegli una palette sulla ruota dei colori

"Se non sai da dove iniziare o pensi di non essere in grado di capire quali colori stanno bene insieme, inizia usando la ruota dei colori,” consiglia Morrison. Esplora e crea diverse palette di colori facilmente con Adobe Color.

 

Prova a realizzare vivaci ritratti all’esterno

Trova un bello sfondo colorato per realizzare bellissimi scatti nel tuo quartiere e ricorda di far indossare degli outfit coordinati ai tuoi modelli. “Ho creato una mia Google Map personale che si chiama ‘location colorate’ e ho contrassegnato i posti interessanti per ritornarci,” dice Morrison. 

 

Dai colore alla fotografia di cibo e still-life

Scatta le foto a ogni elemento con sfondi dai colori contrastanti o sfondi dai toni simili. “Sono andata in un negozio e ho comprato un sacco di fogli di colori diversi,” dice Morrison. “Poi ho iniziato a fotografare oggetti diversi su ogni foglio per vedere se il contrasto mi piaceva”.

Un uomo e sua figlia che disegnano un murale colorato

Strumenti di editing del colore in Adobe Photoshop Lightroom

I giorni delle stampe fotografiche con colori meticolosamente studiati sono finiti. Gli strumenti di editing fotografico avanzati in Lightroom offrono milioni di modi per regolare e perfezionare i colori.

 

Impostare il bilanciamento del bianco

Sistemando il bilanciamento del bianco, puoi eliminare le sfumature indesiderate, come le luci blu, e rendere i colori delle tue foto molto più precisi in pochissimo tempo. “La funzione di bilanciamento del bianco automatica della fotocamera sistema tutto nel 90% dei casi,” dice Carlson. “Ma puoi anche farlo manualmente, se vuoi ottenere colori più caldi o più freddi.”

 

Modifiche con il cursore dei colori per Tinta e non solo

Nella sezione Colore del pannello di modifica di Lightroom, puoi regolare facilmente i cursori per cambiare la Temperatura (da fredda a calda), la Tinta (da verde a magenta), la Saturazione (intensità del colore) e la Vividezza (intensità dei colori tenui, che preservano le tonalità della pelle).

 

Tonalità, saturazione e luminanza

Fai clic sull’icona della ruota dei colori a destra del menu a discesa Colore nel pannello di modifica per aprire la sezione HSL (pannello Tonalità, Saturazione e Luminanza). Qui puoi aggiustare singolarmente la Tonalità, la Saturazione (intensità) e la Luminanza (luminosità) degli otto colori principali della foto.

 

Ad esempio, se fotografi delle persone sedute sull’erba, il verde del prato potrebbe riflettersi sulle tonalità della pelle. In questo caso, puoi desaturare il giallo e il verde nel pannello HSL per correggere l’effetto. Non sai quale colore selezionare per sistemare un’area in particolare? Fai clic sull’icona Regolazione mirata nella finestra HSL e seleziona l’area che vuoi regolare direttamente nella foto. 

 

Le tonalità sono la chiave

“Con la fotografia a colori, bisogna buttarsi e divertirsi,” dice Carlson. “Esci e trova dei posti colorati: vedrai che alla fine avrai collezionato un sacco di scatti interessanti”. Usa Pinterest per creare una mood board di lavori colorati per trovare ispirazione. E parla con altri fotografi che ammiri particolarmente. 

 

Tuffati nell’editing delle foto

 

 

 

Trova tutto quello di cui hai bisogno per trarre il meglio dalla fotografia a colori con Lightroom e Photoshop. Ma soprattutto, non aver paura di sperimentare. “La fotografia a colori è come la fotografia in generale. Prima devi imparare le regole e poi puoi decidere quali seguire e quali stravolgere,” afferma Morrison.

 

Collaboratori

Ottieni di più con Adobe Photoshop Lightroom.

Ritocca facilmente le foto con i predefiniti di Lightroom, applica la tecnologia Super Resolution, condividi immagini da qualsiasi dispositivo e accedi ai tuoi progetti ovunque ti trovi grazie alle funzionalità di gestione e archiviazione delle foto su cloud.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Foto in bianco e nero di montagne innevate

Introduzione alla fotografia in bianco e nero.

Impara a usare la fotografia in bianco e nero per affinare le tue abilità e scattare foto perfette.

Composizione fotografica con una mano, uva, mezza arancia e utensili su un tavolo

Guida alle tecniche di composizione fotografica

La composizione è fondamentale per i fotografi. Scopri di più con questi suggerimenti dei professionisti.

Paesaggio montano innevato con chalet coperto di neve

Bilanciamento del bianco: i trucchi per migliorare le immagini

Intervieni correttamente con la regolazione del bilanciamento del bianco per compensare la temperatura del colore delle tue fotografie. Scopri i trucchi.

 

Foto divisa in due con diversa alterazione dei colori con mano che tiene palloncini.

Un tocco creativo: impara a modificare i colori delle foto

Regola la palette dei colori nelle foto modificando i livelli di Tonalità e Saturazione in Adobe Photoshop. 

Acquista Photoshop Lightroom

Elabora, organizza, archivia e condividi foto ovunque ti trovi.

Gratis per 7 giorni, poi 12,19 €/mese.