Tecniche per la fotografia astratta.

Impara a realizzare delle foto astratte sfruttando al meglio ciò che ti circonda con l’aiuto dei nostri esperti. Grazie all’imprevedibilità e ai giochi di prospettiva e di luce, potrai scattare una fotografia che, come un quadro astratto, è in grado di esaltare scene e dettagli a cui non avresti mai pensato prima.

Veduta aerea di un paesaggio come una foto astratta

Veduta aerea di un paesaggio come una foto astratta

Cosa imparerai:

Che cos’è la fotografia astratta.

La fotografia astratta consiste nell’utilizzo di attrezzature fotografiche per realizzare delle immagini che non hanno un'associazione immediata con il mondo reale.

 

Per creare un imprevedibile quadro astratto i fotografi usano prospettiva, proporzioni, luce e velocità dell’otturatore, trasformando così il mondo in maniera irriconoscibile. 

«La fotografia astratta non è figurativa. Può esplorare la texture o i dettagli degli oggetti d’uso quotidiano o farti pensare a qualcos'altro.»  

- Tina Tryforos, professoressa e fotografa

Rendering di pioggia su asfalto bagnato

Rendering di pioggia su asfalto bagnato

Storia della fotografia astratta.

Le prime fotografie astratte risalgono agli anni ‘40 del XIX secolo, agli albori della fotografia. Una delle prime immagini astratte è attribuita allo scienziato statunitense John William Draper, il quale creò delle stampe che non avevano alcun riferimento alla realtà visibile grazie all’uso di uno spettroscopio.

 

Un importante contributo alla fotografia astratta venne dato da Anna Atkins, una botanica inglese che realizzò delle immagini negative di alghe essiccate. Questi particolari scatti dalle tonalità blu sono considerate fotografie astratte non solo per il loro colore, ma anche per l’assenza del contesto naturale delle piante. 

Foto macro di un corallo Euphyllia

Foto macro di un corallo Euphyllia

Con la scoperta della radioattività alla fine dell’800, la fotografia astratta subì un’ulteriore accelerazione perché fu possibile creare immagini prima impossibili da realizzare. Lo scrittore August Strindberg, ad esempio, realizzò delle foto senza l’uso di un dispositivo fotografico: creò delle immagini astratte del cielo stellato utilizzando solamente delle lastre fotografiche precedentemente immerse nel liquido di sviluppo ed esposte al cielo notturno.

 

Nel XX secolo, con l’avvento del cubismo e del futurismo grazie a pittori e scultori del calibro di Picasso e Cézanne, la fotografia s’immerse ancora di più nell’astrazione. Grazie a importanti contributi di fotografi come Alfred Stieglitz e Paul Strand, la fotografia astratta venne riconosciuta a livello mondiale.

Foto di solidi geometrici trasparenti su uno sfondo astratto

Foto di solidi geometrici trasparenti su uno sfondo astratto

La fotografia astratta in Italia.

Il più grande esponente della fotografia astratta in Italia è stato Luigi Veronesi, il quale si è cimentato fin dagli anni ‘30 del XX secolo con fotogrammi e altri esperimenti caratterizzati da giochi di luce.

 

Grazie anche alla presenza delle avanguardie storiche, l’uso del fotogramma ha giocato un ruolo importante nel catturare immagini astratte.

Foto astratta da uno scatto macro di una piuma iridescente

Foto astratta da uno scatto macro di una piuma iridescente

Un altro rinomato fotografo di immagini astratte è Nino Migliori che, grazie alla sua curiosità, applica le conoscenze di chimica al mondo della fotografia, realizzando particolari scatti con il calore e le reazioni sulla carta fotografica. Sottoponendo le pellicole anche all’azione delle muffe e alla corrosione, crea forme completamente astratte, quasi appartenenti a un mondo fantastico.

Una fotografia al microscopio di una colonia di muffe

Una fotografia al microscopio di una colonia di muffe

Per realizzare fotografie astratte ci si può anche rifare alla realtà, come ad esempio fece Mario Giacomelli nelle sue opere. L’artista utilizzava paesaggi agricoli e campi coltivati per sviluppare le sue immagini astratte rifacendosi all’espressionismo. Riprendendo le tracce dei trattori durante la lavorazione dei campi e le colline circostanti, sfruttava i giochi di luce per creare foto astratte in bianco e nero dove riusciva bene a nascondere la realtà del paesaggio.

Foto area delle tracce lasciate da un trattore in un campo

Foto area delle tracce lasciate da un trattore in un campo

10 consigli utili sulla fotografia astratta.

Non è possibile creare una guida dettagliata per la fotografia astratta; tuttavia, ci sono alcuni principi generali che vanno considerati e con cui sperimentare e praticare la propria tecnica. Ecco, quindi, dieci consigli utili per poter padroneggiare appieno la fotografia astratta:

1.  Gioca con la prospettiva.

Di solito le fotografie rappresentano scene del mondo reale, ma la fotografia astratta va nella direzione opposta.

«Chiedo sempre ai principianti di pensare al mondo in modo meno concreto. Bisogna esplorare cose nuove, pensare alla luce e all'ombra in modo diverso e considerare la forma e la ripetizione. Cerco di incoraggiarli a uscire dai sentieri battuti.» 

- Tina Tryforos, professoressa e fotografa

 

Giocando con la prospettiva, infatti, si riesce a vedere il mondo da una nuova angolazione, trovando magari uno scatto che riesce a trasmettere qualcosa di unico.

Invece di catturare un’immagine still life da una prospettiva classica, prova punti di vista diversi a cui non avevi pensato prima. Prova a scattare una foto astratta riprendendo l’oggetto dall’alto o dal basso. Non avere timore di sperimentare con la prospettiva: allenerai il tuo occhio così da vedere oltre quello che hai di fronte.

Tracce sulla sabbia, un fiore e pietre come elementi di uno scatto astratto

Tracce sulla sabbia, un fiore e pietre come elementi di uno scatto astratto

2.  Scopri la fotografia macro.

Un’ottima tecnica per scoprire una nuova prospettiva è quella di zoomare sui tuoi soggetti per produrre delle foto astratte.

 

“Giocando” con le proporzioni puoi valorizzare i dettagli di un oggetto:

«Molte persone usano obiettivi macro per questo tipo di fotografia, perché così riescono a semplificare il soggetto.»  

- Tina Tryforos, professoressa e fotografa

 

Utilizzare un obiettivo macro può esserti di aiuto nell’esplorare dettagli non visibili a occhio nudo. Se, ad esempio, scatti una foto macro dei granelli di sabbia su una spiaggia, decontestualizzerai il soggetto, concentrandoti di più sulle ombre delle dune, sulla texture e la luce dei singoli granelli. In questo modo, avrai facilmente ottenuto un’immagine astratta.

Fotografia astratta di una duna di sabbia

Fotografia astratta di una duna di sabbia

3.  Gioca con texture e luci.

Considera di valorizzare nelle tue foto gli effetti dati da texture e tonalità.

«Puoi trasformare la foto di un vecchio termosifone con la vernice scrostata in qualcos’altro che sposta l’accento sui pattern, il colore, la luce e la texture.» 

- Tina Tryforos, professoressa e fotografa

 

Texture particolari possono evocare atmosfere e sensazioni diverse nell’osservatore, che distaccano l’immagine dalla realtà e la rendono astratta. Cerca quindi di capire cosa puoi creare con le ombre e i colori che hai di fronte a te.

Particolare di una superficie scrostata come soggetto di una foto astratta

Particolare di una superficie scrostata come soggetto di una foto astratta

La fotografia naturalistica, che cerca di catturare nuove prospettive degli oceani, del cielo o di una foresta, è ottima per sperimentare con diverse texture.

 

La fotografia area di un oceano, ad esempio, può diventare facilmente un’immagine astratta, poiché i colori e le forme delle onde si fondono insieme dando vita a panorami mozzafiato.

 

Inquadrandole nella giusta angolazione, anche le forme architettoniche di una fabbrica possono dar vita a texture particolari dai motivi geometrici, permettendoti di realizzare una foto astratta a tutti gli effetti. 

 

A prescindere da ciò che scegli di ritrarre, prova a decontestualizzare il tuo soggetto concentrandoti sulla texture e sulla tonalità: solo così potrai creare un’eccellente fotografia astratta.

Onde spumeggianti in tempesta

Onde spumeggianti in tempesta

4.  Fotografa oggetti in movimento.

Di solito le foto tradizionali vengono scattate con velocità dell’otturatore elevata per immortalare un singolo momento ben definito. Riducendo la velocità dell’otturatore sarai in grado di aggiungere del movimento alla tua immagine e, in questo modo, creare una fotografia astratta.

 

Usa una lunga esposizione, lasciando l’otturatore aperto più a lungo, per ottenere la sfocatura di un oggetto in movimento. Ad esempio, se tieni ferma la fotocamera inquadrando un’auto in movimento, questa apparirà sfocata e in moto mentre il resto dell’immagine sarà statico. 

 

Ciò che otterrai sarà una striscia colorata che attraversa l’immagine, mentre gli altri oggetti resteranno riconoscibili.

 

Utilizza questa tecnica per creare foto in movimento di elementi dinamici come acqua, fumo o fuoco e crea una foto astratta lontana dalla realtà per come la conosciamo.

Fiamme in movimento su sfondo nero

Fiamme in movimento su sfondo nero

5.  Utilizza le ombre.

Hai mai pensato di sfruttare sagome e ombre per creare una foto astratta? Particolari e molto spesso non decifrabili o poco chiari, questi espedienti decisamente low-cost ti permetteranno di inserire l’elemento di astrazione desiderato senza sforzo.

 

Usa le ombre per aggiungere forme e linee imprevedibili alla tua immagine astratta.

Ombre lineari su un muro e pavimento grigio

Ombre lineari su un muro e pavimento grigio

6.  Includi dei riflessi.

Passeggiando ti sarà capitato sicuramente di imbatterti nei riflessi di edifici, alberi o oggetti vari su uno specchio d’acqua. Certamente ti sarà capitato anche di scorgere dei riflessi lontani all’orizzonte, camminando sull’asfalto rovente in estate.

 

Pensa a come puoi sfruttare questi effetti per ideare la tua fotografia astratta. Uno scatto realizzato immortalando un laghetto o anche solo una pozzanghera potrà dare alla tua immagine un tono impressionista, aiutandoti a creare un’astrazione da un oggetto reale.

Cerchi concentrici in uno specchio d'acqua

Cerchi concentrici in uno specchio d'acqua

7.  Metti fuori fuoco gli oggetti.

Lasciati ispirare dall’arte impressionista e sfrutta il fuori fuoco per creare foto astratte. Attenzione alla profondità di campo, che non deve essere troppo corta, e considera un’apertura almeno tra i valori f/4 e f/5,6.

Quando avrai individuato l’oggetto, sperimenta il fuori fuoco per ottenere il risultato che hai immaginato.

Luci e riflessi di una città fuori fuoco resa come un’immagine astratta

Luci e riflessi di una città fuori fuoco resa come un’immagine astratta

8.  Usa il bianco e nero.

L’assenza di colori può creare quell’astrazione che non si percepirebbe se l’immagine fosse colorata. Per scattare una foto astratta puoi sfruttare le combinazioni di grigio e le sue tonalità per nascondere la realtà.

Immagine astratta con raggi di luce e particelle in sospensione su sfondo nero

Immagine astratta con raggi di luce e particelle in sospensione su sfondo nero

9.  Trasmetti emozioni.

La fotografia astratta non significa immortalare oggetti e sfumature privi di senso. Prova a utilizzare tonalità scure, sul blu o viola, per rappresentare la tristezza, oppure tonalità chiare come il giallo o verde per trasmettere un senso di felicità. Una foto astratta è ricca di significato e racconta molto sia dello stato d’animo del fotografo sia delle emozioni che l’ambiente trasmette.

Macchie di colori ad acquerello su sfondo bianco

Macchie di colori ad acquerello su sfondo bianco

10.  Sfrutta la post-elaborazione.

Non è detto che la fotografia astratta emerga solo davanti all’obiettivo di una fotocamera. Infatti, puoi creare un’immagine astratta anche in fase di post-produzione grazie ad Adobe Photoshop.

«Cambia la saturazione delle immagini. Scopri le diverse operazioni possibili giocando con le curve RGB dell'immagine e modifica il contrasto.» 

- John Spannos, artista e fotografo pubblicitario

 

Prova a trasformare un’immagine standard in una foto astratta utilizzando solo strumenti di editing in post-produzione.

Texture di sabbia arancione e azzurra

Texture di sabbia arancione e azzurra

I generi della fotografia astratta.

Esistono molti generi di fotografia astratta, ecco quindi un elenco che ti aiuterà ad avere una panoramica:

 

  • Fotografia completamente astratta – non consente di riconoscere alcun elemento della realtà.
  • Fotografia parzialmente astratta – non completamente isolata dalla realtà.
  • Fotografia astratta minimalista – sfrutta pochi elementi per ottenere l’astrazione.
  • Fotografia metafisica – trascende la fisicità per andare oltre al reale e al quotidiano.
  • Macrofotografia astratta – rende gli oggetti irriconoscibili grazie all’utilizzo del macro.
  • Fotodinamismo – foto astratte illusorie inserendo il movimento e la sfocatura.
  • Panning – sfuma lo sfondo invece di muovere l’oggetto.
  • Fotografia astratta e cubismo – insieme per ottenere illusioni surreali sfruttando la sfocatura e la geometria.

FAQ: Domande frequenti.

Quali sono i generi della fotografia astratta.

I generi della fotografia astratta sono molteplici, si passa dalla completa astrazione a quella parziale. È possibile, inoltre, creare un’immagine astratta unendo diverse tecniche come quella minimalista o il cubismo, ma anche il fotodinamismo e il panning.

Chi sono i maggiori esponenti della fotografia astratta?

Uno dei maggiori esperti di fotografia astratta oggi è il finlandese Ola Kolehmainen, che prende ispirazione dall’architettura come base per le sue immagini astratte. Oltre a lui, Andrew S. Gray sfrutta dipinti e panorami per scattare foto astratte. Tra gli italiani invece Franco Fontana realizza opere strettamente legate all’uso del colore per esprimere emozioni e sensazioni.

Le fotografie astratte hanno un significato?

Se le foto non avessero alcun significato non riuscirebbero a trasmettere emozioni e sensazioni che sono alla base dell’arte. Soprattutto per le fotografie astratte è necessario che queste trasmettano felicità, ansia o tristezza: il loro fine ultimo è suscitare emozioni.

Collaboratori

Tina Tryforos, professoressa e fotografa americana che esplora con le sue foto le complicate relazioni che le persone hanno con il mondo naturale.

 

John Spannos, fotografo e creatore di contenuti, molto conosciuto per il suo lavoro pubblicitario.

Potrebbero interessarti anche…

Padre che porta il figlio a cavalluccio stando affacciato alla finestra

Comunica la tua arte con la fotografia fine art.

Segui le tue passioni e scopri le sfaccettature concettuali implicate nella creazione di foto artistiche.

Foto in bianco e nero di montagne innevate

Introduzione alla fotografia in bianco e nero.

Impara a usare la fotografia in bianco e nero per affinare le tue abilità e scattare foto perfette.

Disegno di due rose

Come disegnare una rosa
Disegna rose più belle studiando l'anatomia della pianta in questa guida passo passo.

Città giapponese di notte - Consigli sulla fotografia notturna | Adobe

Fotografia notturna.
Fotografare con poca luce non significa scattare foto di bassa qualità: scopri come ottenere splendide fotografie notturne con questi suggerimenti.

Acquista Photoshop

Elabora, crea e modifica immagini, grafiche e progetti artistici su desktop e iPad.

Gratis per 7 giorni, poi 24,39 €/mese.