Tutti i trucchi della fotografia notturna.

Come fotografare di notte in modo incredibile.

Fotografia notturna di una città in Cina

Il sole cala, le stelle spuntano in cielo, le luci della città si accendono e per i fotografi cambia tutto. La fotografia notturna richiede particolare attenzione alla luce e al movimento. Quindi ti occorreranno un treppiede, un obiettivo specifico e una macchina fotografica che aumenti l’ISO senza ridurre la qualità della foto. Ci sono molti aspetti da considerare, ma anche molti con cui giocare. A volte i giusti limiti ti danno la libertà di scoprire le immagini più interessanti. Scopri consigli su come ottenere il massimo dalla fotografia notturna.

 

Configura le impostazioni.

Gli scatti notturni sono sinonimo di scarsa luminosità. Che tu stia fotografando le stelle o le luci cittadine, dovrai assicurarti che ci sia abbastanza luce sul soggetto affinché la macchina fotografica registri qualcosa.

 

Fotografia notturna di un escursionista accampato in montagna
Fotografia notturna di una strada illuminata

Per fotografare di notte, le impostazioni sono un buon punto di partenza: aprire il diaframma, rallentare la velocità dell’otturatore oppure, e questo è un punto piuttosto controverso, modificare i valori ISO (ovvero la sensibilità della fotocamera, paragonabile alla velocità della pellicola in una telecamera), ma anche trovare soluzioni per regolare la luce sul soggetto. Ad esempio, puoi aggiungere un flash, una luce di riempimento o semplicemente chiedere al soggetto di posizionarsi sotto la luce di un lampione. Tuttavia, ognuno di questi stratagemmi presenta delle difficoltà e richiede una buona organizzazione o un po’ di fortuna (ad esempio, se non vuoi che il ramo di un albero copra la luce, avrai bisogno di un pezzo di corda o di un vento costante). È impossibile avere lo stesso controllo della fotografia diurna, perciò, se il tuo obiettivo è scattare foto notturne straordinarie, concediti del tempo per sperimentare le varie impostazioni.

 

Anthony Pidgeon, esperto di foto notturne e a bassa luminosità, suggerisce di fare alcuni scatti di prova per scegliere il tempo di posa ottimale e trovare il giusto bilanciamento del bianco. “Dato che è buio, ci vorrà più tempo prima che la foto sia rilevata sul sensore o sulla pellicola. Quindi la velocità dell’otturatore dovrà essere più lenta per ottenere lo scatto. Un’esposizione iniziale è utile perché ti mostra il risultato con la luce ambientale. Dopodiché scopri quali sono i limiti che puoi raggiungere senza attenuare le luci. ‘Questa insegna neon, se sovraesposta, diventerà bianca anziché rossa o verde’. Devi lavorarci sopra per ottenere l’impostazione perfetta”.

 

Trova la tua luce.

Alex Tan, fotografo e art director, afferma che la fotografia notturna è l’ambiente migliore in cui lavorare perché, a differenza degli scatti diurni, la luce “non cambia, è praticamente la stessa per tutta la notte. Ti consente di sperimentare fino a quando non raggiungi il risultato desiderato, senza preoccuparti delle varie tonalità di luce. Di giorno, quando sei all’esterno, la luminosità cambia di continuo”.

 

“Ti consente di sperimentare fino a quando non raggiungi il risultato desiderato, senza preoccuparti delle varie tonalità di luce”.

Questa omogeneità ti offre uno sfondo uniforme e ben illuminato con cui sperimentare, anche se occorrono tempi di posa lenti e un’apertura ampia.

 

Pidgeon suggerisce alcuni metodi per fare esperimenti con la luce nella fotografia notturna delle strade. Spiega che “molte volte vuoi usare la luce per definire la forma o la dimensione delle cose. Quindi, se una parte dell’edificio è illuminata e la luce improvvisamente si spegne, non riesci a stabilire dove termina l’edificio e dove inizia il cielo notturno, e non è il massimo. Devi trovare qualcosa da posizionare nell’angolo per far risaltare il contorno dell’edificio. Questo basterà a creare qualcosa di interessante. A volte può essere semplicemente l’illuminazione dei fari di un auto che passa in quel momento. Dura un secondo, ma spesso è quello che serve. È uno schema mentale diverso perché devi pensare alla composizione. Siccome hai meno materiale con cui lavorare, devi aggiungerlo all’occorrenza.

Fotografia notturna di un telefono tenuto in mano

Puoi portare con te anche una fonte di luce e creare foto originali con il light painting. “Imposta un’esposizione di cinque secondi e con una torcia illumina qualcosa. Puoi usare il tuo smartphone e dire ‘Quando conto fino a tre, dipingeremo con la luce quest’angolo dell’edificio’”, spiega Pidgeon. Se stai scattando fotografie con la digitale, puoi controllare subito i risultati. “Se non funziona, puoi riprovarci. Può essere davvero divertente”.

 

Fotografia nitida.

Con un’esposizione più lunga e un’apertura più ampia, una messa a fuoco nitida del soggetto può risultare difficile. Per evitare la sfocatura “non devi muoverti quando apri l’obiettivo o rallenti la velocità dell’otturatore. La fotografia notturna è una sfida un po’ più lenta”, spiega Tan. Inoltre, osserva che “molte persone riescono a ottenere una messa a fuoco nitida di notte. Quando usano una profondità di campo molto ampia, è difficile ottenere una foto nitida. Se il soggetto si allontana di uno o due centimetri dalla fotocamera, all’improvviso esce dal campo della messa a fuoco”. Quindi, impostare l’inquadratura con attenzione e chiedere ai soggetti di restare fermi può aiutarti a garantire la nitidezza dell’immagine.

 

Samuel Nute, fotografo paesaggistico, ha alcuni consigli sulla fotografia notturna, chiamata anche astrofotografia, che richiede lunghe esposizioni e, in particolare, attenzione sulla messa a fuoco. Il suo consiglio:

 

“Devi aprire l’otturatore per un tempo che va da dieci secondi a un minuto, a seconda di ciò che vuoi ottenere, ma in quel lasso di tempo, se la fotocamera si muove, l’inquadratura sarà sfocata”.

 

Usare un cavo di scatto remoto o un treppiede, per non toccare la fotocamera e diminuire i movimenti, è veramente importante”. Se è una notte ventosa o se stai cercando di fotografare scie stellari, un suggerimento è quello di usare un oggetto qualsiasi per ridurre al minimo le vibrazioni: “Puoi montare il treppiede e appenderci lo zaino come contrappeso. In questo modo, il vento non inciderà sulla sua stabilità”.

 

Preparazione, pazienza e senso di avventura.

Scattare foto notturne richiede maggiore precisione e un’ulteriore preparazione rispetto alle semplici istantanee diurne, soprattutto per quanto riguarda le impostazioni della macchina fotografica. I risultati, però, possono essere grandiosi e le scene notturne osservate attraverso l’obiettivo possono sorprenderti. Pidgeon dà un ultimo consiglio, ovvero che il vero lavoro consiste nel “considerarlo un’avventura e cercare quello che rende un’immagine avvincente o interessante rispetto a puntare su un maggior controllo”. Occorre una certa dose di controllo per trovare qualcosa che funzioni a livello tecnico, ma con la fotografia notturna accetti le cose come vengono. Se usi questa mentalità, puoi realizzare degli scatti davvero interessanti”.

Fotografia notturna delle luci al neon di Soho
Fotografia notturna di una cena fra amici
Fotografia notturna di un viale vuoto

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Foto con effetto bokeh di uno skyline urbano di notte.

Come aggiungere sfondi bokeh alle fotografie.

Impara tutti i segreti del meraviglioso effetto di sfocatura, che darà alle tue foto un tocco davvero straordinario.

Crea un effetto di testo subacqueo in Photoshop.

Crea un effetto subacqueo.

Unisci il testo distorto con le tue immagini per una finitura 3D che realizzerà un incredibile effetto subacqueo.

Foto in primo piano di un uomo davanti a un muro con graffiti di cuori.

L'arte del primo piano in fotografia.

Un primo piano ben realizzato racconta una storia. Scopri subito come affinare le tue capacità in questo campo.

Fumetto di Thor con Mjölnir.

Come creare un fumetto.

Scopri l'arte dei racconti in sequenza e affina le tue abilità per cimentarti in questo incredibile genere.

Prova subito Lightroom.

Lightroom (1 TB)
Accedi a Lightroom su desktop e mobile con altri servizi Creative Cloud.

12,19 €/mese

|

Lightroom (1 TB)
Accedi a Lightroom su desktop e mobile con altri servizi Creative Cloud.

12,19 €/mese.

Fotografia (20 GB)
Accedi a Lightroom, Lightroom Classic e Photoshop su PC e iPad.
12,19 €/mese

 

|

Fotografia (20 GB)
Accedi a Lightroom, Lightroom Classic e Photoshop su PC e iPad.
12,19 €/mese.

Studenti e docenti

19,83 €/mese.

Risparmia più del 65% sull'intera raccolta di app Creative Cloud. Scopri di più


Tutte le applicazioni

60,99 €/mese

Accedi a Photoshop su desktop e iPad e all'intera raccolta di app creative.  Scopri di più