Produzione di video animati: una guida passo passo.

L’animazione è un efficace strumento per lo storytelling. Ecco quello che serve per realizzare animazioni professionali di alta qualità, sia che si tratti di un breve video online, di un video di marketing o persino di un cortometraggio.

L’attrattiva dell’animazione.

L’animazione è potente. Può realizzare cose quasi impossibili in live action. I video di spiegazione animati possono mostrarti l’interno di una macchina complessa, con angolazioni della fotocamera che risulterebbero impossibili nel mondo reale. L’animazione su lavagna bianca riesce a illustrare idee complesse con semplici linee. I video scientifici animati possono portarti all’interno di un vulcano o nei profondi meandri dello spazio e i tutorial animati e la grafica in movimento possono trasformare argomenti complessi in divertenti immagini d’effetto. Diamo uno sguardo a ciò che comprende l’animazione e a quelli che sono i passaggi principali della creazione di video.

 

Script, storyboard e animatic.

Prima che gli autori dei video professionali animino un singolo fotogramma, attraversano una fitta procedura di progettazione.

 

Script e progettazione

La produzione di video professionali inizia con un concetto. Come afferma il motion designer Griffen Snow, “Deve iniziare tutto con un’idea”. Anche se questo concetto è applicabile a qualunque ambito, risulta particolarmente veritiero nel campo dell’animazione, in cui ogni secondo e mezzo secondo è il risultato di un’attenta programmazione e, a volte, di ore di lavoro. Una volta stabilito quello che si vuole dire, si può pensare a come dirlo.

 

Prima di abbozzare un personaggio o di registrare una traccia vocale, c’è bisogno di uno script. Identifica le idee principali della storia che stai cercando di raccontare, sia che si tratti di addetti marketing che desiderano vendere un’app che di esperti che hanno bisogno di spiegare un’idea. Definisci con precisione il ritmo della storia e identifica il tipo di risorse di cui avrai bisogno. Quali strumenti di animazione dovrai procurarti? Utilizzerai personaggi animati o infografica? Utilizzerai video stock? Devi decidere tutto questo in anticipo.

 

Rivedi, ottieni feedback e rivedi ancora. I video professionali solitamente richiedono l’approvazione di diverse parti. Assicurati che tutti i tuoi stakeholder approvino la versione finale prima di immergerti nei passaggi successivi. Se devi sottoporre il tuo script a verificatori o a un dipartimento legale, sarà meglio eseguire questa operazione una sola volta.

Un collage composto da immagini di attrezzature per lo spazio, viaggi nello spazio e pianeti

Style frame

Una volta completato lo script, lavora sul modo in cui incorporerai le tue immagini d’effetto ai tuoi video. Potresti avere risorse o branding già esistenti per il video, altrimenti gli animatori e i designer potrebbero realizzare immagini d’effetto completamente nuove appositamente per il video. In ogni caso, gli style frame descrivono l’aspetto del video. Generalmente sono a colori e possono assomigliare molto alla concept art per via del modo in cui forniscono ad autori e stakeholder un’idea generale del risultato che dovrà ottenere il team di animazione.

 

Storyboard

Uno storyboard è un misto di script e immagini d’effetto. Di solito somiglia un po’ a un libro di fumetti. Un regista sincronizza lo script con sequenze specifiche o con altri elementi grafici che si vogliono includere nella versione finale. Gli storyboard fungono da guide e modelli per sequenze successive, e rappresentano riferimenti utili quando bisogna modificare i video.

 

Le immagini d’effetto degli storyboard non devono essere perfette. Possono essere disegni stilizzati, schizzi squadrati o semplici disegni. Ciò che conta è che diano un’idea del modo in cui è composta ogni sequenza, del modo in cui si passerà da una sequenza all’altra e di qual è il ritmo principale della storia a tutti coloro che sono coinvolti nella realizzazione del video.

 

Animatic e scratch track

Un animatic, talvolta denominato boardomatic, è come una versione animata dello storyboard. Tutte le sequenze vengono modificate insieme e abbinate a una traccia audio non particolarmente accurata chiamata scratch track. Una scratch track rappresenta fondamentalmente uno storyboard per lo script: si legge lo script sullo storyboard.

 

Questo procedimento offre ad animatori e registi un’idea di come regolare le animazioni con la voce fuori campo o con i dialoghi, ricevendo un’impressione ancora più precisa del feeling e della sensazione della risorsa finale.

Una volta definite le regolazioni generali, cogli l’opportunità di tagliare e accorciare elementi che potrebbero risultare un po’ troppo lunghi o far perdere lo spettatore. “Si combatte sempre con la soglia di attenzione della gente, ora più che mai”, afferma Snow. “La durata massima che preferisco per i miei video è di 90 secondi. E bisogna comunque cercare di catturare l’attenzione della gente nei primi sei secondi”.

 

Suoni, animazione e post-produzione.

Una volta completate le fasi di programmazione puoi iniziare a lavorare sul dialogo, l’animazione e su altri elementi che i tuoi spettatori vedranno e sentiranno. Per far ciò potrebbe essere necessario lavorare in più app diverse, gestendo ad esempio la registrazione della voce in Adobe Audition e aggiungendo elementi grafici d’effetto in Adobe After Effects.

 

Voce fuori campo

È meglio registrare le voci fuori campo prima di iniziare un’animazione. Una scratch track può fornirti un’idea generica della lunghezza di una scena o di una sezione dello script, ma una voce fuori campo offrirà agli animatori la quantità esatta di tempo su cui devono lavorare. Registra il dialogo che pensi di utilizzare prima dell’animazione, e poi lascia che animatori competenti sincronizzino l’azione con il parlato.

 

Animazione

L’animazione è un processo complicato che include un’ampia varietà di stili e tipologie. Include qualunque cosa, dagli effetti di stop-motion della vecchia Hollywood all’animazione 3D computerizzata.

 

L’animazione vettoriale è una delle forme più accessibili di animazione per i nuovi animatori, una forma popolare di animazione online e un buon modo di iniziare con il tuo primo video. Questa guida dedicata all’animazione vettoriale in Adobe Animate ti accompagnerà tra i concetti principali delle modalità in cui trasformare uno schizzo o un’immagine fissa in un video animato.

Immagine di un personaggio alieno animato in Adobe Character Animator

L’animazione è in costante evoluzione. Motion capture e animazione in rotoscoping (in cui gli animatori ricalcano filmati dal vivo) hanno rappresentato una larga fetta del settore per decenni. Ora gli animatori possono fare un salto di qualità grazie ai software di animazione e trasformare i movimenti di un attore in personaggi animati in tempo reale. Ogni volta che l’attore si muove e parla, il personaggio farà altrettanto: riflette l’interpretazione come una marionetta. Questa guida ti accompagnerà attraverso il processo di trasformazione di un’interpretazione dal vivo in animazione con Adobe Character Animator, traducendo i movimenti umani in quelli del personaggio.

 

A prescindere dalla tipologia che utilizzi, l’organizzazione è la parola d’ordine. “Nomina i livelli”, suggerisce Snow. “Assicurati che la tua mano sinistra venga rinominata ‘mano sinistra’, ad esempio”. Una volta completata l’animazione di base, lavora su elementi come illuminazione, texture e altri dettagli grafici. Fai in modo che tutto sia sistemato per il meglio man mano che ti avvicini alle fasi finali.

 

Video editing, grafica in movimento e post-produzione

Una volta sistemata l’animazione, aggiungi un po’ di grafica sullo schermo, terzi inferiori e altri effetti video con After Effects. Quindi combina tutti gli elementi insieme, come gli effetti sonori o le tracce musicali, in Adobe Premiere Pro. Al termine di tutto ciò, verifica di assicurarti che le tracce audio siano state mixate in maniera adeguata e che tutte le risorse sonore funzionino e completino quelle visive.

 

Racconta la tua storia con l’animazione.

L’animazione è una combinazione di molte discipline diverse che spaziano dal design al doppiaggio e all’editing audio. I video di alta qualità sono il risultato di un ampio team di professionisti creativi. Ognuno di essi svolge il proprio lavoro in modo adeguato e tutti lavorano insieme verso un unico obiettivo globale. L’animazione video può essere un lungo processo, ma che alla fine risulta molto gratificante e crea un collegamento con gli spettatori in modi che pochi altri mezzi di comunicazione possono raggiungere.

Collaboratore

Ottieni di più con Adobe Premiere Pro.

Monta video di grande impatto per il cinema, la TV e il web, ovunque ti trovi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

Utilizzo di un colorimetro per calibrare un monitor.

Come calibrare il monitor.


Scopri come gestire le impostazioni cromatiche del monitor per dare ai tuoi video i colori che cerchi.

Foto in bianco e nero di montagne innevate

Introduzione alla fotografia in bianco e nero.

Impara a usare la fotografia in bianco e nero per affinare le tue abilità e scattare foto perfette.

Uomo al computer intento ad aggiungere audio a un video utilizzando Adobe Premiere Pro

Qual è il formato video migliore? Guida alla scelta.

Trova il formato video migliore per effettuare lo streaming, il download o il salvataggio su disco.

Modifica di un video su uno smartphone.

Le basi del montaggio video.

Scopri i principi fondamentali del montaggio video e i suggerimenti pratici per il piccolo e il grande schermo.

Ottieni tutte le app Adobe Creative Cloud

Più di 20 app creative, tra cui Premiere Pro, Premiere Rush e Photoshop.

Gratis per 7 giorni, poi 36,59 €/mese.